Estratto di deliberazione dell’assemblea straordinaria degli iscritti all’albo degli avvocati di caltanissetta del 17 ottobre 2013



Scaricare 12.57 Kb.
01.06.2018
Dimensione del file12.57 Kb.

O R D I N E D E G L I A V V O C A T I
CALTANISSETTA

_____________


ESTRATTO DI DELIBERAZIONE DELL’ASSEMBLEA STRAORDINARIA DEGLI ISCRITTI ALL’ALBO DEGLI AVVOCATI DI CALTANISSETTA DEL 19 NOVEMBRE 2013

O M I S S I S

Chiusa la discussione, all’unanimità



L’ A S S E M B L E A

Constatato che la perdurante biasimata grave carenza degli organici dei Magistrati e del personale degli Uffici Giudiziari di Caltanissetta nonché del Distretto della Corte di Appello costituisce la causa principale del lamentato negativo stato attuale del funzionamento della Giustizia, comportando pregiudizievoli insufficienze e ritardi per i cittadini, a fronte peraltro degli ormai esorbitanti costi per l’accesso stesso alla Giustizia.-

Considerato:


  • che l’Avvocatura, parte responsabile ed essenziale della giurisdizione, proprio a tutela del diritto alla giustizia di ogni cittadino consacrato dalla Costituzione, ha inteso con la propria protesta, concretatasi nella proclamata astensione dalle udienze, reclamare l’urgente necessità della copertura degli organici – anche mediante la reimmissione in servizio di tutti i Magistrati in atto distaccati presso Uffici non giudiziari - ed il corretto, efficiente e rapido esercizio della funzione giurisdizionale, senza tuttavia ottenere neppure un cenno di interessamento dai destinatari C.S.M. e Ministero della Giustizia;-

  • che, pertanto, la suddetta grave vacanza degli organici non pare emergenza in alcun modo destinata a soluzione, ma semmai ad aggravarsi per tutti gli Uffici Giudiziari del Distretto, provocando così di fatto ed indirettamente una inammissibile riduzione degli stessi già esigui organici, preludio paventato – se non preannunziato - della soppressione di altri Tribunali, nonchè della stessa Corte di Appello Nissena, presidio insopprimibile di giustizia nel territorio di sua giurisdizione, i cui confini si auspica piuttosto possano funzionalmente essere allargati;-

  • che, pertanto, non può che ribadirsi che l’aver determinato con il trasferimento simultaneo di ben 11 Magistrati del Tribunale di Caltanissetta una così grave carenza di organico, non può trovare idoneo rimedio né con la futura immissione in servizio di soli 6 Magistrati, né con l’utilizzo dei G.O.T., che, per legge, sono destinati solo alla supplenza in caso di impedimento o mancanza dei Giudici ordinari;-

  • che tale niente affatto temporanea negativa condizione non può costituire la ragione per un impiego non ordinario della Magistratura onoraria, finendosi, per quanto reso necessario dall’emergenza, per rendere regola l’eccezione con l’affidamento di ruoli autonomi ai G.O.T.;-

  • che, pur avendo preso atto delle rassicurazioni a tal riguardo fornite dall’Ill.mo Sig. Presidente del Tribunale, con particolare riferimento all’esclusione in generale dalla competenza dei Giudici onorari, anche se titolari di ruoli autonomi, della trattazione di ogni procedimento connotato dalla particolare rilevanza o peculiarità della materia, occorre tuttavia, ad avviso dell’Avvocatura, escludersi l’assegnazione agli stessi di ruoli autonomi, se non previa elaborazione di un protocollo condiviso con l’Ordine.-

Ritenuto, inoltre, opportuno ribadire – nell’interesse generale - il richiamo all’osservanza dei sottoscritti Protocolli d’Intesa, prendendosi atto delle rassicurazioni anche a tal riguardo fornite dall’Ill.mo Sig. Presidente nel senso di evitare la fissazione o la prosecuzione delle udienze penali nel pomeriggio, tanto per i procedimenti collegiali, quanto per quelli di rito monocratico, anche attraverso la consistente diminuzione del numero delle cause segnate nel ruolo d’udienza.-

Ritenuto, infine, dovere dell’Avvocatura persistere nella denunzia del grave attuale disagio al fine del ripristino immediato del corretto funzionamento degli Uffici Giudiziari, presidio di legalità nel territorio, nel superiore interesse della Giustizia,



C H I E D E

  • che una delegazione in rappresentanza dell’Avvocatura Distrettuale Nissena possa esser ricevuta dal C.S.M. e dal Ministro della Giustizia, finora silenti, al fine di ottenere una rapida soluzione alle rappresentate gravi disfunzioni, provvedendosi, secondo le rispettive compentenze, alla copertura degli organici degli Uffici;-

  • che, ribadito il comune e superiore interesse all’osservanza dei Protocolli d’Intesa, venga anche elaborato un modello condiviso dell’organizzazione dell’attività dei G.O.T..-

P R O C L A M A

in segno di protesta l’ulteriore astensione da tutte le udienze civili, penali, amministrative, contabili, tributarie e dalle altre attività giudiziarie, nel rispetto del vigente Codice di Autoregolamentazione, dal 10 al 18 dicembre 2013



M A N D A

  • al C.O.A. di adottare ogni altra utile iniziativa, coinvolgendo i Capi degli Uffici Giudiziari, le forze politiche e sociali, la cittadinanza, allo scopo di scongiurare la soppressione di Uffici Giudiziari ricompresi nel Distretto, che possa costituire pregiudizio per la Corte di Appello Nissena, istituzione giudiziaria necessaria ed imprescindibile per l’amministrazione della Giustizia nel peculiare territorio di sua giurisdizione.-

  • di riconvocare una assemblea straordinaria per l’ulteriore disamina dello stato delle cose e l’adozione di eventuali altre forme di protesta.-

Il presente deliberato viene inviato, per opportuna conoscenza ai Capi degli Uffici Giudiziari del Distretto, al Consiglio Giudiziario, al Ministero della Giustizia, al C.S.M., al C.N.F., all’O.U.A., all’U.O.F.S., agli Ordini Circondariali del Distretto, all’Autorità di Vigilanza, alla Camera Civile e Penale, ed agli organi di stampa.-

O M I S S I S



Il Presidente f.to Avv. Giuseppe Iacona.-

Il Consigliere Segretario f.to Avv.Claudio Cutrera

Per estratto conforme.-

Caltanissetta, 21.11.2013

IL PRESIDENTE

( Avv. Giuseppe Iacona )






©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale