Età del bronzo età del ferro



Scaricare 3.23 Mb.
Pagina4/15
14.02.2020
Dimensione del file3.23 Mb.
1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   15
LE LEGHE METALLICHE

Una lega è l’unione tra due o più metalli (o di cui almeno uno è un metallo presente in quantità preponderante rispetto agli altri elementi), oppure di metalli e non-metalli.


LEGHE FERROSE

LEGHE DEL RAME

LEGHE D’ALLUMINIO

ALTRE LEGHE

Ghisa =

ferro + carbonio

Ottone =

rame + zinco

Duralluminio =

rame + alluminio

Cupronikel = cupro + nichel

Acciaio =

ferro + carbonio

Bronzo =

rame + stagno

Anticorodal = al + mg + mn + sl

Peltro = stagno + piombo
Alcune monete di colore argenteo sono leghe di rame e nichel,

Le leghe sono innumerevoli e al giorno d’oggi trovano più utilizzo degli stessi metalli per le loro proprietà fisiche e tecnologiche. Le leghe metalliche più importanti sono le leghe ferrose, che si producono negli stabilimenti siderurgici, molto utilizzate, anche le leghe del rame, dell’alluminio, come vedremo nella tabella che segue (tra le più comuni):



  METALLURGIA e SIDERURGIA

In natura i metalli non si trovano allo stato puro, ma insieme ad altre sostanze sotto forma di rocce minerali grezze dalle quali devono essere separati.

Quando il materiale roccioso è stato portato fuori dalla miniera, sarà avviato all’industria metallurgica che provvederà alla separazione del metallo ferroso dalla roccia



La metallurgia, è quella branca produttiva che si interessa dell’estrazione e della trasformazione e lavorazione dei metalli in genere.

La siderurgia, è il ramo della metallurgia che invece si interessa solo della trasformazione e lavorazione dei materiali ferrosi.

Queste trasformazioni avvengono negli impianti siderurgici che possono essere a ciclo integrale (cioè, dal minerale al prodotto finito); sono dei grandi stabilimenti che sorgono in genere vicino a porti di mare, per facilitare il trasporto dei materiali ferrosi.

Le materie prime (minerale, coke, fondenti, pellets) arrivano via nave al pontile e vengono scaricate tramite impianti portuali propri dello stabilimento. Il porto attuale consente l'attracco di navi fino a 70.000 ton. di stazza.






Condividi con i tuoi amici:
1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   15


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale