Ferro di Cavallo-Olmo



Scaricare 68.56 Kb.
21.12.2017
Dimensione del file68.56 Kb.




logo san manno - perugia

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
ISTITUTO COMPRENSIVO PERUGIA 8 “Ferro di Cavallo-Olmo”

Scuola Secondaria di I° grado

Via C.Colombo, 13/a – 06127 Perugia

Telefono 075.50088070 – Fax 075.5004544

e-mail pgic85800e@istruzione.it – www.istitutocomprensivoperugia8.gov.it






RELAZIONE FINALE

del

CONSIGLIO DELLA CLASSE 3^ Sez. ........

Anno scolastico 2015-2016



        1. DOCENTI COMPONENTI IL CONSIGLIO DI CLASSE

Cognome e nome

Disciplina

CONTINUITA’ NEL TRIENNIO

SI NO





Italiano






Approfondimento linguistico







Storia







Geografia







Inglese






Francese






Spagnolo







Matematica







Scienze







Tecnologia







Arte e immagine







Musica






Ed. fisica






Religione






Alternativa Religione







Sostegno




        1. PRESENTAZIONE DELLA CLASSE

La classe _____ è composta da ____ alunni di cui: ____ femmine e ____ maschi.

 sono presenti n. ___ alunni diversamente abili di cui si allega relazione dettagliata.

 non sono presenti alunni diversamente abili.

In data ___________ è stato inserito l’alunno _____________________ proveniente dalla Scuola _____________________ di _____________________

In data ___________ l’alunno _____________________ si è trasferito alla Scuola _____________________ di _____________________


Si può affermare che:

  • La preparazione è ___________________________ (soddisfacente, accettabile, globalmente eterogenea, complessivamente accettabile, non ancora accettabile)

  • si sono osservate lacune in merito a: _________________________________

  • l'autonomia di lavoro è _____________________ (accettabile, nel complesso accettabile, non ancora adeguata)

  • alcuni alunni, in particolare __________________________________________ presentano spirito di iniziativa e di collaborazione.

  • per gli alunni __________________________________________ si sono rilevate difficoltà di comprensione delle consegne e di esecuzione dei lavori.

  • gli alunni _____________________________________ hanno dimostrato talvolta scarso autocontrollo.

  • L’ impegno nella rielaborazione e la costanza nell’affrontare i compiti assegnati a casa è stato …………………………. (non sufficiente, non adeguato) per gli alunni ……………………………………………………………………………....; è stato ………………………………………. (adeguato, sufficiente, regolare) per gli alunni ……………………………………………………………….; è stato ……………………………………… (costante, produttivo) per gli alunni………………………………………………………….

  • Altro ………………………..



        1. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO TRASVERSALI




Area socio- affettiva

OBIETTIVI


Conoscenza di sé


  • Avere fiducia in se stesso.

  • Conoscere le proprie attitudini, interessi, capacità .

  • Acquisire gli strumenti per gestire la propria irrequietezza emotiva ed intellettuale.


Relazione con gli altri



  • Sentirsi membro del gruppo.

  • Imparare ad interagire con i compagni e gli adulti.

  • Ascoltare le ragioni altrui cooperando al rispetto e alla tolleranza.

  • Intervenire nella vita della classe per raggiungimento di obiettivi comuni.

  • Interiorizzare e rispettare le norme della vita scolastica.

  • Partecipare alle varie attività scolastiche.

  • Essere responsabile nello svolgimento degli incarichi, nella cura del materiale.

Orientamento

  • Saper operare scelte autonome.

  • Collaborare responsabilmente e intenzionalmente con la scuola e la famiglia.

  • Orientarsi criticamente nella realtà di appartenenza.

Strumenti culturali

per la convivenza civile


  • Divenire consapevole di essere titolare di diritti, ma anche di essere soggetto a doveri per lo sviluppo della convivenza civile.

  • Affrontare con responsabilità e autonomia i problemi quotidiani riguardanti la cura della propria persona in casa, a scuola e nella più ampia comunità sociale e civile.

  • Conoscere l’organizzazione costituzionale ed amministrativa del nostro paese.

  • Rispettare l’ambiente.

  • Adottare comportamenti adeguati per la sicurezza propria e degli altri.



Area cognitiva

OBIETTIVI


Strumenti culturali

per le discipline

AREA LINGUISTICA

  • Ascoltare con attenzione.

  • Leggere con correttezza ed espressività.

  • Comprendere, memorizzare ed esprimersi oralmente e per iscritto con proprietà di linguaggio.

  • Comprendere ed usare i linguaggi specifici disciplinari.

  • Comprendere ed usare i vari codici e registri linguistici.

  • Produrre testi personali creativi e critici.

  • Conoscere ed utilizzare in modo chiaro e scorrevole e le strutture e le funzione linguistiche sia nella forma orale che in quella scritta delle lingue straniere.

  • Conoscere gli aspetti caratteristici delle civiltà inglese e francese / spagnola.


AREA ANTROPOLOGICA

  • Sa collocare nello spazio e nel tempo fatti ed eventi.

  • Comprendere le relazioni causa / effetto.

  • Cogliere le caratteristiche significative di un’epoca e di un ambiente naturale e antropico.

  • Sa schematizzare e collocare logicamente gli elementi analizzati.

  • Leggere e comprendere documenti scritti e/o iconografici.


AREA MATEMATICO-TECNICO-SCIENTIFICA

  • Sviluppare la capacità di operare nell’astratto.

  • Approcciarsi alla realtà con metodi e procedimenti risolutivi traendo conseguenze e conclusioni.

  • Saper codificare e decodificare messaggi.

  • Utilizzare diversi linguaggi specifici.


AREA ARTISTICO-ESPRESSIVA E MOTORIA/RELIGIONE CATTOLICA

  • Comprendere linguaggi non verbali.

  • Esprimere attraverso vari linguaggi stati d’animo, sentimenti, idee.

  • Interpretare, rielaborare e riprodurre in modo creativo.

  • Comprendere e interpretare il fenomeno religioso















OBIETTIVI RAGGIUNTI PER FASCE DI LIVELLO
I FASCIA (VOTO 9/ 10)

Gli alunni _____________________________________________________________ sono dotati di attenzione e partecipazione attiva e propositiva. Sempre provvisti del materiale, lo hanno gestito e organizzato consapevolmente. Hanno effettuato con assiduità il proprio lavoro con apporti personali. Sono stati disponibili nei confronti degli insegnanti e dei compagni, collaborando in maniera proficua al dialogo educativo. Comprendono le informazioni implicite ed esplicite in maniera analitica, correlandole tra loro. Applicano correttamente e sistematicamente le conoscenze con linguaggio specifico.


II FASCIA (VOTO 7 / 8)

Gli alunni _________________________________________________________________ sono dotati di attenzione continuativa e partecipazione spontanea e/o attiva. Provvisti del materiale, lo hanno gestito in modo efficace, hanno organizzato il lavoro autonomamente.

Hanno effettuato regolarmente il proprio lavoro (7)/regolarmente e in modo curato (8). Hanno compreso i codici di comportamento comunicando in modo costruttivo, sono stati tolleranti e comprensivi dei punti di vista altrui. Hanno compreso le informazioni implicite ed esplicite.

Hanno applicato correttamente le conoscenze con linguaggio appropriato.



III FASCIA (VOTO 6)

Gli alunni _________________________________________________________ sono dotati di attenzione discontinua e partecipazione da sollecitare. Provvisti del materiale necessario, lo hanno però gestito in modo poco efficace; nell’organizzare il lavoro hanno dovuto a volte essere guidati dall’insegnante. Hanno effettuato il proprio lavoro in modo meccanico. Generalmente hanno compreso i codici di comportamento, hanno comunicato in modo sostanzialmente corretto, sono stati per lo più tolleranti e comprensivi dei punti di vista altrui. Hanno compreso le informazioni principali. Hanno applicato le conoscenze per imitazione o seguendo un modello dato.

Hanno ___________________ (Esposto/Elaborato/Prodotto) in modo corretto discorsi/concetti semplici raccogliendo le idee necessarie con lessico adeguato. Se guidati sono stati in grado di trasferire le conoscenze.

IV FASCIA (VOTO 5)

Gli alunni _______________________________________________________ sono dotati di tempo di attenzione molto limitato e scarsa partecipazione alle attività proposte. Sono stati spesso sprovvisti del materiale di lavoro e/o non lo hanno gestito in modo efficace e nell’organizzare il lavoro sono stati guidati dall’intervento costante dell’insegnante. Hanno effettuato saltuariamente e/o parzialmente il proprio lavoro. Hanno stentato a comprendere i codici di comportamento e le regole comunitarie. Hanno partecipato in modo non adeguato alla vita della classe.

Individuano informazioni frammentarie ed elementari. Espongono/Producono in modo confuso e con linguaggio non appropriato. Non sono in grado di trasferire conoscenze apprese in contesti diversi.
Gli alunni H_________________________________________________________________
Gli alunni DSA________________________________________________________________
Gli alunni BES________________________________________________________________




        1. CONTENUTI DISCIPLINARI E ATTIVITÀ

Come già espresso nella programmazione, i contenuti sono stati adeguati agli interessi e alle reali possibilità degli alunni. Alcune parti di programma sono state quindi sintetizzate, in quanto obiettivo primario del Consiglio è stato fornire gli strumenti per l’acquisizione di un metodo di lavoro e di studio. Rispetto alla programmazione annuale, ci sono state delle variazione per le seguenti discipline: _____________________________________________
Metodi e Mezzi

Sono stati usati tutti i metodi e i mezzi previsti e indicati nella programmazione. In particolare la classe ha utilizzato ________________________________________________________


Interventi effettuati

Interventi di recupero

Come previsto dalla programmazione, sono stati effettuati:



  • in attività individualizzate durante le ore curricolari;

  • nei lavori di gruppo organizzati nell’ambito dei percorsi disciplinari;

  • in attività extracurricolari di recupero in matematica: “Il filo della matematica” in collaborazione con il Liceo Scientifico “G. Alessi”


Interventi di potenziamento

Sono stati effettuati:



  • nell’ambito di tutti percorsi disciplinari

Nel triennio sono state realizzate le seguenti attività integrative _________________

___________________________________________________________________________
Risorse utilizzate

Risorse della scuola:

Sono stati utilizzati i locali attrezzati disponibili e accessibili.



Risorse esterne:

Ci si è avvalsi dell’intervento e dell’apporto di esperti esterni per l’attuazione dei progetti.

In particolare: ___________________________________________________________________
Uscite e visite didattiche

Sono state realizzate le seguenti visite e uscite didattiche:

1) ___________________________________________________________________________

2) ___________________________________________________________________________

3) ___________________________________________________________________________

4) ___________________________________________________________________________


Le uscite hanno suscitato ______________________ (molto, poco, scarso, vivo) interesse.
Rapporti con le famiglie

Sono stati ___________________________________ (regolari, costanti, discontinui, scarsi).

Si è registrata una presenza ____________________ (molto alta, scarsa, abbastanza elevata) durante gli incontri bimestrali e in occasione della consegna schede.

Anche in caso di convocazioni, i genitori si sono presentati sollecitamente. / Le famiglie hanno conferito con gli insegnanti soltanto in occasione della consegna delle schede o se espressamente convocati. / Alcuni genitori sono stati partecipi alla vita scolastica, altri in modo discontinuo.





        1. ORIENTAMENTO SCOLASTICO E PROFESSIONALE

Sono stati effettuati gli interventi previsti dal P.O.F.

All’interno della classe è stato svolto un lavoro di discussione e riflessione per l’orientamento scolastico (conoscenza di sé e aspettative personali). La classe ha seguito l’attività con interesse.

Per l’orientamento sono stati effettuati incontri mattutini e pomeridiani con rappresentanti di varie scuole superiori che hanno fornito informazioni e chiarimenti sui vari percorsi di studio riguardanti la Scuola secondaria di secondo grado. L’incontro pomeridiano è stato aperto a genitori e alunni.



        1. VERIFICA E VALUTAZIONE

Le verifiche sono state sistematiche e coerenti, collocate al termine dell’unità di lavoro e adeguate a quanto proposto. Sono state attuate con modalità diverse, così da rilevare i livelli di competenza relativi alle abilità da attivare, sotto forma di prove orali, scritte e pratiche.

La valutazione è stata espressa in modo chiaro e univoco, utilizzando le votazioni numeriche previsti dalla scheda, in base agli indicatori stabiliti collegialmente. Si è registrata l’evoluzione dai livelli di partenza ai risultati finali, considerando i dati informativi delle verifiche e i risultati delle osservazioni sistematiche.

Sono stati presi in considerazione i seguenti indicatori:


  • per la sfera non cognitiva: attenzione e partecipazione, autonomia (gestione del materiale e organizzazione del lavoro), impegno, rispetto delle regole;




  • per la sfera cognitiva: comprensione, applicazione delle conoscenze, uso dei linguaggi specifici, degli strumenti e delle procedure, produzione e applicazione anche in contesti diversi.

La valutazione sul livello globale di maturazione raggiunto dall'alunno è stata rapportata agli obiettivi educativi e didattici fissati nella programmazione, in aderenza alle caratteristiche soggettive verificate ed agli interventi realizzati nel corso dell'anno.





        1. OBIETTIVI FORMATIVI


Competenze personali
Comunicazione in madre lingua

Comunicazione nelle lingue straniere

Competenza matematica

Competenze in scienze e tecnologia

Competenza digitale

Imparare ad imparare

Competenze sociali e civiche

Consapevolezza e espressione culturale



Competenze chiave di cittadinanza
Imparare ad imparare

Progettare

Comunicare

Collaborare e partecipare

Agire in modo autonomo e responsabile

Risolvere problemi

Individuare collegamenti e relazioni

Acquisire ed interpretare le informazioni


* Raccomandazione del Parlamento Europeo 18 dicembre 2006
● D.M. 139 del 22/08/2007
Obiettivi educativi

Si possono considerare raggiunti in modo ________________________ (soddisfacente, adeguato, accettabile) dalla maggior parte degli alunni.

In modo parziale dagli alunni della IV Fascia __________________________________
Obiettivi didattici trasversali

La stessa considerazione vale per gli obiettivi didattici. Gli alunni della IV Fascia li hanno raggiunti in modo parziale, in particolare gli alunni _________________________________ non li hanno ancora raggiunti.




        1. RISULTATI DELLO SCRUTINIO FINALE DELLA CLASSE III (NUMERO ALUNNI CON VALUTAZIONE…)




DISCIPLINE

10

9

8

7

6

Italiano
















Storia
















Geografia
















Inglese
















Francese
















Spagnolo
















Matematica
















Scienze
















Tecnologia
















Arte e immagine
















Musica
















Ed. fisica
















Religione
















Alternativa religione

















        1. ELENCO ALUNNI RISULTATI IDONEI ALL’AMMISSIONE ALL’ESAME



































































































N° studenti ammessi… N° studenti non ammessi…





        1. IL CONSIGLIO DI CLASSE

Cognome e nome


Disciplina

Firma




Italiano






Approfondimento linguistico







Storia







Geografia







Inglese






Francese






Spagnolo







Matematica







Scienze







Tecnologia







Arte e immagine







Musica






Ed. fisica






Religione






Alternativa Religione







Sostegno



La suddetta relazione è stata approvata all'unanimità.

Data


Perugia,
Per il Consiglio di Classe

Il Coordinatore



______________________


Condividi con i tuoi amici:


©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale