Geografia



Scaricare 163.08 Kb.
18.11.2017
Dimensione del file163.08 Kb.

SCUOLA ELEMENTARE “G. MAZZINI”

DI INCIRANO

III CIRCOLO DIDATTICO

DI PADERNO DUGNANO



ANNO SCOLASTICO 2012/2013

PROGRAMMAZIONE ANNUALE

CLASSI TERZE

INS. ALBINA TAGLIABUE – EMILIA COLLEONI



INS. GIULIANA BOLOGNESI – VERA SEREGNI

INS. LUIGI DESTRI – ADELE ROMIO




LINGUA ITALIANA



Obiettivi finali:


  1. raggiungere la capacità di esprimersi oralmente e di comunicare in maniera sempre più chiara e completa;

  2. raggiungere la capacità di leggere correttamente ed espressivamente testi proposti;

  3. raggiungere la capacità di comprendere e analizzare le strutture e i contenuti dei testi proposti;

  4. raggiungere la capacità di scrivere testi in forma corretta e contenuto significativo.

Lingua orale



I – II – III – IV bimestre

    1. saper comunicare esperienze, opinioni e riflessioni comunicando con gli altri:

      • con una esposizione chiara, completa e corretta;

      • in modo adeguato alla situazione, alle richieste e all’interlocutore

    2. saper riferire esperienze personali rispettando l’ordine per quanto riguarda luoghi, tempi e fatti;

    3. saper partecipare, rispettando le regole, alle conversazioni e discussioni, in gruppi di diverso tipo e dimensioni;

    4. saper comprendere un’ indicazione, un comando, una descrizione, un racconto;

    5. saper concentrarsi nell’ascolto per un periodo determinato di tempo;

    6. saper descrivere immagini e situazioni correttamente e con termini appropriati.

(queste attività saranno formalizzate in situazioni specifiche dell’orario scolastico con precise modalità di rilevazione)

Lettura e comprensione



obiettivo generale:

Leggere e comprendere testi di diverso tipo e difficoltà, adeguati alle conoscenze degli alunni.


(lettura tecnica)

1 bimestre

  1. saper leggere testi in modo fluido e scorrevole, rispettando la punteggiatura;

II bimestre

  1. saper leggere in maniera adeguata a situazioni determinate (piccolo gruppo, classe, ecc.)

III bimestre

  1. saper mantenere un ritmo costante di lettura;

IV bimestre

  1. saper leggere un testo con intonazione adeguata al contenuto e alle convenzioni grafiche (specialmente le indicazioni agogiche);


(comprensione)

I bimestre

  1. riconoscere il significato delle parole di un testo nelle loro connessioni;

  2. saper ricercare i significati delle parole attraverso l’utilizzo del vocabolario;

  3. saper individuare il significato delle parole attraverso l’analisi del contesto;


II bimestre

  1. saper riconoscere due tipologie di testi (narrativo, descrittivo) e le loro particolarità o funzioni;

  2. saper riconoscere ed evidenziare le strutture e le tecniche particolari di ogni testo;


III e IV bimestre

  1. saper individuare le strutture dei testi:




    • personaggi

    • tempi / spazi

    • sequenze logiche

    • meccanismi narrativi (flash back, punti di vista, ecc.)




  1. saper rispondere alle domande di comprensione sul testo letto;

  2. saper rielaborare in sequenze spazio-temporali un testo letto;

  3. saper portare a termine, in maniera logica, un testo incompleto (oralmente e per iscritto)

  4. individuare le caratteristiche dei testi poetici, argomentativi, regolativi.

Produzione scritta



obiettivo generale:

saper scrivere testi corretti di tipo descrittivo, narrativo, argomentativi, regolativo, poetico


I bimestre

  1. saper cogliere lo schema di una descrizione ( di persona, animale o ambiente) e utilizzarlo correttamente;

  2. saper raccogliere dati sensoriali e temporali e saperli utilizzare;


II bimestre

  1. saper cogliere i dati essenziali in un testo;

  2. saper utilizzare uno schema logico dato per la stesura di un testo;


III bimestre

  1. saper articolare e ampliare informazioni di base di un testo;

  2. saper decodificare un testo ( dal testo allo schema iconico/simbolico e viceversa);


IV bimestre

  1. saper riprodurre analizzandole forme di comunicazione pragmatico-sociale (messaggi, volantini, circolari, ecc.);

  2. saper costruire un testo narrativo secondo uno schema lineare o casuale;

  3. saper utilizzare il discorso diretto e indiretto;

  4. saper riprodurre, analizzandole, forme di comunicazione pragmatico-sociale;

  5. saper individuare gli schemi particolari del linguaggio poetico.



Riflessione linguistica



obiettivo generale:

riconoscere e comprendere rapporti fonetici, lessicali, morfologici, sintattici e logici nella produzione linguistica e testuale.



Ortografia
I bimestre

  1. riconoscere e utilizzare tutti i grafemi e fonemi della lingua italiana, le lettere di origine straniera, l’ordine alfabetico e la classificazioni consonanti/vocali;

  2. riconoscere e utilizzare i grafemi a doppia pronuncia e quelli complessi (“sc”, “gl”, “gn”, “cq”, “gh/g”, “ch,c”, ecc.);

  3. riconoscere e utilizzare le doppie;

  4. riconoscere e utilizzare la divisione in sillabe;

  5. riconoscere e utilizzare l’apostrofo e l’accento;


II bimestre

  1. riconoscere e utilizzare correttamente l’”H” nelle voci del verbo avere;

  2. riconoscere e utilizzare le maiuscole nei nomi propri e all’inizio delle frasi;

  3. riconoscere e utilizzare i principali segni di punteggiatura.


Logica linguistica
I e II bimestre

  1. riconoscere la differenza tra parole piene (dotate di significato) e parole vuote (elementi funzionali);

  2. riconoscere un ordine corretto delle parole in una frase data;

  3. riconoscere e utilizzare frasi complete;


III e IV bimestre

  1. riconoscere frasi corrette e logiche, non corrette e logiche, corrette non logiche;

  2. riconoscere tipologie di frasi (dichiarative / negative / interrogative);

  3. riconoscere frasi equivalenti.


Morfologia
I bimestre

  1. riconoscere e analizzare parole con radice/desinenza, suffissi/prefissi;

  2. saper formare raggruppamenti di parole per significato e forma (sinonimi/contrari, iperonimi, iponimi, polisemici, omonimi);

  3. riconoscere e analizzare il NOME per

    • significato (concreto/astratto, comune/proprio, collettivo/individuale),

    • morfologia (maschile/femminile, singolare/plurale),

    • forma (primitivo/derivato, alterato, composto);


II bimestre

  1. riconoscere e utilizzare l’ARTICOLO (determinativo/indeterminativo/partitivo);

  2. riconoscere e utilizzare l’AGGETTIVO QUALIFICATIVO (in funzione attributiva e predicativa) primitivo/derivato, alterato e composto, e sua concordanza col nome;

  3. riconoscere e utilizzare le PREPOSIZIONI (funzionali) semplici/articolate;


III bimestre

  1. riconoscere e utilizzare le CONGIUNZIONI coordinanti (positive, negative, disgiuntive, aggiuntive, avversative, conclusive, dichiarative);

  2. riconoscere e utilizzare il VERBO nelle frasi (transitivo/intransitivo);


IV bimestre

  1. riconoscere e utilizzare la concordanza del verbo per persona e numero;

  2. riconoscere e utilizzare i tempi dei verbi al modo indicativo, semplici e composti, per esprimere l’aspetto del tempo (passato/presente/futuro);


Sintassi e analisi logica
I e II bimestre

  1. riconoscere e utilizzare la FRASE MINIMA;

  2. distinguere SOGGETTO e PREDICATO e loro concordanza;

  3. distinguere predicato verbale e predicato nominale;


III e IV bimestre

  1. riconoscere gruppo verbale (GV) e gruppo del soggetto (GS) e relative espansioni;

  2. rappresentare graficamente lo schema gerarchico della frase;



Lessico
I-II-III-IV bimestre

  1. aumentare la ricchezza e la proprietà lessicale;

  2. saper utilizzare il vocabolario nella ricerca delle parole;

  3. comprendere e analizzare come è strutturata la definizione di una voce nel vocabolario;

  4. saper utilizzare sinonimi, famiglie di parole, terminologie, linguaggi settoriali, etimologie;

  5. saper fare elementari comparazioni tra lingue e dialetti conosciuti;


Struttura della comunicazione
IV bimestre

  1. saper distinguere tra significante e significato;

  2. comprendere l’uso (linguistico e non) di segni, simboli, icone, segnali;

  3. comprendere e utilizzare elementi di linguaggi non verbali.


Metodologia

Ogni obiettivo minimo verrà presentato adottando questo schema di lavoro:



    • introduzione d’interesse alla problematica da analizzare

    • raccolta ed elaborazione del materiale analizzabile

    • classificazione e individuazione dei contenuti distintivi

    • elaborazione di modelli semplificati

    • elaborazioni di ipotesi sul funzionamento strutturale dell’argomento

    • controllo delle ipotesi / verifica

    • esercitazioni sui modelli ricavati

    • verifica in base a materiale analizzabile in maniera similare.



Mezzi

Libri, schede, giornali, esperienze motorie e visuali, uscite nel territorio, cassette videoregistrate, uso del computer, materiale strutturato e non strutturato, visite alla biblioteca, esperienze grafomotorie, indagini, questionari.




STORIA


obiettivo generale
Saper utilizzare mezzi e metodi per indagare la realtà dal punto di vista temporale.
obiettivi specifici:


  1. saper ordinare cronologicamente fatti della propria storia personale e familiare;

  2. saper ricostruire eventi passati sulla base di tracce, indizi, ecc.;

  3. saper analizzare lo sviluppo temporale di alcuni aspetti concreti della realtà circostante;

  4. conoscere il sistema occidentale di datazione storica;

  5. acquisire il concetto di fonte storica, come mezzo per ricostruire il passato;

  6. saper confrontare diversi eventi sulla base di una linea temporale;

  7. saper classificare e ordinare le fonti storiche;

  8. conoscere l’esistenza di alcune civiltà attraverso fonti non scritte;

  9. conoscere il rapporto di alcune civiltà storiche con il loro ambiente;

  10. conoscere la storia di alcuni sistemi di comunicazione delle civiltà antiche.


Contenuti



I° bimestre

a) gli eventi in successione logica;

b) le suddivisioni del tempo lineare e circolare (giorni, settimane, mesi, anni, ecc.)

c) gli specialisti che si occupano della storia umana;

d) distinzione e classificazione di alcuni tipi di fonti storiche;

e) differenza tra mito e racconto storico;

f) teorie sull’origine dell’universo;

g) teorie sulla formazione del sistema solare e della Terra (compresa la teoria sulla deriva dei continenti)

h) le suddivisioni cronologiche (ere) della Terra;

i) il concetto di evoluzione;

l) lo sviluppo della vita sulla Terra (fino ai rettili antichi e mammiferi);



II° bimestre

a) prime fasi di sviluppo degli ominidi;

b) distinzioni tra homo habilis, homo erectus, homo faber, ecc.;

c) l’importanza della scoperta dell’uso del fuoco;

d) le teorie sullo sviluppo del linguaggio;

e) le caratteristiche dell’era glaciale e l’organizzazione di cacciatori e raccoglitori nella preistoria;

f) caratteristiche evolutive dell’homo sapiens (neanderthalensis e sapiens sapiens);

g) principali caratteristiche e localizzazioni dell’arte primitiva;


III° bimestre

a) aspetti principali e l’importanza della rivoluzione neolitica;

b) modalità della comparsa dell’agricoltura;

c) gli aspetti caratteristici dell’allevamento;

d) le caratteristiche dei primi villaggi;

e) importanza degli aspetti sociali dell’artigianato e della tessitura;

f) importanza della metallurgia nella preistoria;



IV° bimestre

a) inizio della rivoluzione agricola;

b) controllo dei fiumi;

c) nascita delle prime civiltà;

d) nascita e sviluppo delle prime attività commerciali;

e) nascita delle religioni;

f) nascita delle classi sociali e delle prime organizzazioni statali;




STUDI SOCIALI

I bimestre:

- conoscere e accettare le regole stabilite per una convivenza civile;


II bimestre;

    • saper collaborare e aiutare gli altri in un ambiente sociale definito;




III bimestre;

    • intuire l’origine e l’evoluzione delle prime forme di organizzazione sociale e di governo;




IV bimestre;

- conoscere alcuni aspetti dell’organizzazione e dei simboli dello stato italiano;




Metodologia
Verranno attivati i seguenti obiettivi metodologici:

  1. saper delimitare un campo d’indagine sulla problematica individuata;

  2. saper raccogliere materiale documentario;

  3. saper formulare domande significative;

  4. saper predisporre questionari e tracce per interviste;

  5. saper registrare e rappresentare i dati raccolti;

  6. saper formulare ipotesi non infondate sulla problematica esaminata;

  7. ipotizzare criteri di verifica delle ipotesi.


Mezzi
Indagini materiali e documentarie, libri, schede, videocassette, visite in biblioteca, interviste, uscite sul territorio, utilizzo di computers, cd-rom, viaggi di istruzione, ecc:
GEOGRAFIA
1^ obiettivo generale

Distingue gli elementi basilari della geografia

Obiettivi specifici:

a) conosce la funzione del geografo e gli strumenti della ricerca geografica

b) distingue nel paesaggio gli elementi fisici da quelli antropici

c) distingue diversi tipi di paesaggio

2^obiettivo generale

Si orienta e colloca se stesso e gli elementi nello spazio conosciuto.

Obiettivi specifici:

a) sa orientarsi nello spazio noto e non, utilizzando i punti di riferimento

b) sa orientarsi nello spazio utilizzando i punti cardinali

c) sa orientarsi nello spazio utilizzando le carte geografiche


3^obiettivo generale

Utilizza carte geografiche per localizzare e descrivere ambienti diversi.

Obiettivi specifici:

a) legge e individua percorsi su una carta topografica

b) conosce vari tipi di carte e li distingue in base alle loro caratteristiche e finalità

c) legge, interpreta e decodifica la simbologia delle carte geografiche (fisica, tematica,...)


4^obiettivo generale

Conosce gli elementi basilari di geografia astronomica.

Obiettivi specifici:


  1. comprende che cosa determina l’alternanza delle stagioni

  2. comprende il moto apparente di alcuni corpi celesti e sa metterlo in relazione al tempo e allo spazio (rotazione e rivoluzione della Terra)

  3. conosce a livello generale la struttura del sistema solare


5^ obiettivo generale

Descrive diversi ambienti ponendoli in relazione con l’insediamento umano.

Obiettivi specifici:


  1. individua gli elementi basilari della morfologia ambientale:

- della città

- delle montagne

- delle colline

- della pianura

- dei fiumi

- del lago

- dell’ambiente marino


  1. individua la relazione tra elementi fisici e antropici



METODOLOGIA

Effettuazione di percorsi, conversazioni, lavori di gruppo, spiegazioni dell’insegnante, letture di carte geografiche, ricerca di informazioni su libri o materiale multimediale.


MEZZI

Uso del sussidiario, di carte geografiche, di documenti fotografici, di schede strutturate, di libri, di atlanti, di cd-rom.



MATEMATICA
PROBLEMI
1° OBIETTIVO GENERALE: comprende il testo di un problema individuando dati e richieste

Obiettivi specifici:



  1. individua i dati di un problema e li descrive in maniera corretta e completa

  2. individua la /le richiesta/e di un problema e la/e descrive in maniera corretta e completa

  3. formula correttamente la/e risposta/e

  4. individua dati superflui, mancanti o nascosti

  5. individua eventuali domande nascoste


2° OBIETTIVO GENERALE: utilizza le operazioni logiche ed aritmetiche appropriate per la soluzione di un problema

Obiettivi specifici:



  1. risolve problemi utilizzando addizioni, sottrazioni e moltiplicazioni

  2. risolve problemi con la divisione come contenenza e ripartizione

  3. risolve problemi con una domanda e una operazione

  4. risolve problemi con due domande e due operazioni

  5. risolve problemi con una domanda e due operazioni


3° OBIETTIVO GENERALE: completa e costruisce il testo di un problema

Obiettivi specifici:



  1. organizza in grafici o tabelle i dati di un problema

  2. completa il testo di un problema con i dati o la domanda mancanti

  3. modifica o individua tra più possibilità la domanda di un problema

  4. inventa il testo di un problema partendo da situazioni concrete

  5. inventa il testo di un problema partendo da una operazione data


ARITMETICA
1° OBIETTIVO GENERALE: conosce e costruisce la serie numerica oltre il 1000

Obiettivi specifici:



  1. riconosce i numeri naturali oltre il 1000

  2. compone e scompone i numeri naturali oltre il 1000

  3. confronta e mette in ordine crescente e decrescente i numeri naturali


2° OBIETTIVO GENERALE: conosce il valore posizionale delle cifre

Obiettivi specifici:



  1. rappresenta i numeri nel sistema di scrittura decimale con riferimento al valore posizionale delle cifre (k,h,da,u)

  2. esegue trasformazioni, composizioni, scomposizioni e confronti


3° OBIETTIVO GENERALE: acquisisce il concetto di frazione

Obiettivi specifici:



  1. acquisisce il concetto di frazione come divisione di un intero o di una quantità in parti uguali

  2. trova la frazione che rappresenta la parte di una figura geometrica

  3. data una frazione indica la parte corrispondente di una figura geometrica

  4. conosce il significato di frazione unitaria

  5. data una frazione, scopre la frazione complementare


4° OBIETTIVO GENERALE: esegue operazioni in riga e a mente

Obiettivi specifici :



  1. esegue calcoli di numeri espressi in h,da,u

  2. esegue addizioni, sottrazioni e moltiplicazioni in riga

  3. esegue divisioni in riga senza resto

  4. esegue divisioni in riga con il resto

  5. calcola la metà, il terzo, il quarto, il doppio, il triplo, il quadruplo

  6. esegue moltiplicazioni per 10, 100, 1000 comprendendo che ogni cifra acquista un valore maggiore

  7. esegue divisioni per 10, 100, 1000 comprendendo che ogni cifra acquista un valore minore

  8. costruisce successioni numeriche in base a regole indicate

  9. scopre la regola che determina una successione numerica

  10. memorizza le tabelline


5° OBIETTIVO GENERALE: esegue operazioni in colonna

Obiettivi specifici:



  1. esegue addizioni in colonna con uno o più cambi

  2. esegue sottrazioni in colonna con uno o più prestiti

  3. esegue moltiplicazioni con due cifre al moltiplicatore

  4. esegue divisioni con una cifra al divisore

  5. esegue la verifica dell’addizione e della moltiplicazione applicando la proprietà commutativa

  6. esegue la verifica della sottrazione usando l’addizione come operazione inversa

  7. esegue la verifica della divisione usando la moltiplicazione come operazione inversa


6° OBIETTIVO GENERALE: conosce la moneta europea

  1. conosce le monete correnti

  2. conosce le banconote correnti

  3. effettua giochi di scambi ed esegue semplici trasformazioni

  4. calcola resti



GEOMETRIA E MISURE

1° OBIETTIVO GENERALE: individua e riconosce simmetrie

  1. realizza e rappresenta simmetrie

  2. riconosce simmetrie all’interno di oggetti, disegni, figure

  3. riconosce figure simmetriche


2° OBIETTIVO GENERALE: individua movimenti nello spazio

  1. realizza e rappresenta traslazioni di figure

  2. realizza e rappresenta rotazioni di figure

  3. rappresenta e realizza ribaltamento di figure

  4. realizza ingrandimenti e riduzioni di figure


3° OBIETTIVO GENERALE: distingue, classifica e costruisce linee ed angoli

Obiettivi specifici:



  1. distingue, classifica e costruisce linee verticali, orizzontali, oblique, aperte, chiuse, miste, spezzate,curve, semplici, non semplici

  1. distingue, classifica e costruisce segmenti

  2. distingue, classifica e costruisce linee rette parallele ed incidenti

  3. distingue, classifica e costruisce angoli


4° OBIETTIVO GENERALE: classifica figure piane in base a criteri geometrici

Obiettivi specifici :



  1. classifica figure individuando ed utilizzando criteri diversi (lati, angoli)

  2. individua e definisce alcune figure piane ( quadrato, triangolo, rettangolo )


5° OBIETTIVO GENERALE: acquisisce il concetto di perimetro

Obiettivi specifici :



  1. intuisce e costruisce il contorno delle figure geometriche

  2. definisce il perimetro come somma dei lati


6° OBIETTIVO GENERALE: intuisce l’importanza della misurazione

Obiettivi specifici :



  1. intuisce il concetto di unità di misura

  2. individua e sceglie campioni omogenei per misurare

  3. opera con misure arbitrarie


LOGICA
1° OBIETTIVO GENERALE: saper utilizzare semplici linguaggi logici

Obiettivi specifici:



  1. comprende e applica i termini vero e falso in situazioni concrete

  2. comprende e applica in situazioni concrete le negazioni

  3. conosce l’uso dei quantificatori logici (uno, almeno uno, qualcuno, nessuno)

  4. conosce il valore di verità espresso dagli enunciati


2° OBIETTIVO GENERALE: classifica e rappresenta mediante diagrammi

Obiettivi specifici:



  1. classifica oggetti e figure secondo più attributi e viceversa data una classificazione scopre l’attributo che lo spieghi

  1. rappresenta una classificazione ( Venn, Carroll, ad albero )

  2. conosce e rappresenta sottoinsiemi e intersezioni



PROBABILITA’ STATISTICA INFORMATICA
1° OBIETTIVO GENERALE: esegue e da’ semplici informazioni orali e scritte

Obiettivi specifici:



  1. riordina sequenze temporali

  2. descrive le diverse fasi di un procedimento

  3. costruisce diagrammi di flusso per rappresentare le diverse fasi di una procedura


2° OBIETTIVO GENERALE: valuta la possibilità di un evento

Obiettivi specifici:



  1. comprende il significato di espressioni come “è possibile” “è impossibile” “è sicuro”

  2. formula ipotesi sulla probabilità di semplici eventi

  3. valuta la probabilità di eventi attraverso giochi noti


3° OBIETTIVO GENERALE: effettua semplici indagini in situazioni reali e vissute

Obiettivi specifici:



  1. effettua semplici rilevamenti statistici in ambiti di esperienza

  2. organizza, rappresenta ed elabora i dati raccolti utilizzando i grafici



CONTENUTI

Problemi con una o due domande e/o una o due operazioni

Problemi con parti mancanti o superflue o da costruire

Numeri oltre il 1000

Valore posizionale delle cifre

Valore delle monete

Frazione

Doppio, triplo, metà, un terzo.....

Calcoli mentali e scritti

Composizione, scomposizione, trasformazione

Situazioni logiche concrete

Uso di codici diversi

Classificazione e rappresentazioni di oggetti

Rilevazioni statistiche e costruzioni grafiche

Schematizzazioni e diagrammi di flusso

Linea, segmento, angoli

Figure piane

Perimetro

Unità di misura di lunghezza arbitrarie e convenzionali
METODOLOGIA

Spiegazione dell’insegnante

Osservazioni e riflessioni di situazioni concrete

Manipolazione

Conversazione

Analisi e confronto

Verbalizzazione orale e scritta di schemi e tabelle

Esercizi individuali

Esercizi collettivi

Correzioni collettive


MEZZI

Materiale strutturato e non. Tabelle, grafici, schemi di vario tipo, diagrammi di flusso, rappresentazioni grafiche. Uso del righello.



SCIENZE
1° OBIETTIVO GENERALE: conosce gli stati dell’acqua.

Obiettivi specifici:



  1. conosce i cambiamenti di stato: evaporazione, fusione, condensazione, solidificazione

  2. conosce il ciclo dell’acqua

  3. conosce la terminologia relativa alle precipitazioni


2° OBIETTIVO GENERALE: riconosce le variazioni climatiche

Obiettivi specifici:



  1. sa leggere un termometro

  2. acquisisce la terminologia legata al tempo atmosferico ( sereno, nuvoloso, variabile, pioggia, ecc.)

  3. registra il “tempo” in grafici e tabelle


3° OBIETTIVO GENERALE: conosce il percorso dell’acqua potabile

Obiettivi specifici:



  1. conosce i diversi tipi di suolo

  2. acquisisce i concetti di PERMEABILITA’ e IMPERMEABILITA’

  3. comprende il processo attraverso cui l’acqua diventa potabile

  4. comprende le problematiche legate all’acqua potabile ( utilizzo e conservazione)


4° OBIETTIVO SPECIFICO: conosce le caratteristiche che permettono di classificare un organismo animale

Obiettivi specifici:



  1. classifica gli animali in relazione a : - alimentazione

- movimento

- riproduzione

- caratteristiche fisiche

b) distingue tra vertebrati e invertebrati



5° OBIETTIVO GENERALE: conosce le caratteristiche strutturali e funzionali dei vertebrati

Obiettivi specifici:

a) classifica in : - rettili

- anfibi


- pesci

- uccelli

- mammiferi

b) riconosce le principali caratteristiche


6° OBIETTIVO GENERALE: conosce le principali caratteristiche strutturali e funzionali degli invertebrati

Obiettivi specifici:

a) classifica in : - insetti

- molluschi

- artropodi

- aracnidi

b) riconosce le principali caratteristiche


CONTENUTI

L’acqua


Il tempo e la temperatura

Gli animali



METODOLOGIA

  • Indagine sulle preconoscenze possedute dai bambini

  • Osservazione diretta della realtà

  • Esperimenti

  • Rielaborazione collettiva dell’esperienza a livello verbale e grafico

  • Sintesi


MEZZI

  • Giochi

  • Materiale diverso strutturato e non

  • Conversazioni

  • Grafici e tabelle

  • Libri, CD, supporti multimediali


LINGUA INGLESE
L’insegnamento della lingua straniera proporrà agli alunni del secondo ciclo attività di vario genere mirate al raggiungimento di alcune specifiche finalità didattiche :

  • Ascoltare e comprendere

  • Utilizzare il lessico nelle strutture acquisite

  • Favorire l’avvio ad una educazione interculturale


1° obiettivo generale : gli alunni sono in grado di socializzare utilizzando la lingua straniera

Obiettivi specifici :



  1. salutare e ringraziare

  2. sapersi presentare

  3. presentare altre persone

  4. comprendere semplici comandi e saperli eseguire

  5. conoscere i termini relativi alle principali festività


2° obiettivo generale : acquisire un patrimonio di termini per comunicare

Obiettivi specifici :



  1. conoscere le lettere dell’alfabeto

  2. pronunciare le lettere dell’alfabeto

  3. fare lo spelling di nomi di persona, animali ed oggetti

  4. identificare oggetti scolastici

  5. domandare l’età altrui e dire la propria

  6. conoscere i numeri fino a 100

  7. chiedere e dare il numero telefonico

  8. denominare le parti del corpo

  9. chiedere e fornire descrizioni di persone

  10. denominare animali

  11. denominare le parti del corpo

  12. esprimere preferenze ed antipatie

  13. conoscere i mesi dell’anno

  14. conoscere i giorni della settimana

  15. conoscere alcune delle espressioni più comuni usate a scuola

  16. memorizzare i verbi utilizzati nella struttura del tempo presente


3° obiettivo generale : acquisire le principali strutture linguistiche



FUNZIONE

STRUTTURA

Presentarsi

My name is.... /What’s your name-surname?

How are you? Hello/goodbye/good morrning// How old are you?




Mesi – giorni della settimana - stagioni

What mounth is it?/ When is your birthday?/

What season is it? What’s the date?




Identificare oggetti

What’s this? It’s..... / This is... That is....

There is…/ There are…




Formare il plurale dei nomi


Pen/pens book/books

Contare

What number is it?

How many……have you got?




Aggettivi qualificativi

He-she- it is... we – you – they are....


Pronomi personali

I, you, she/he, we, they



Localizzare oggetti

Where is...? It’s in, on, under, near, far...


Esprimere preferenze

Do you like ....? I like... I don’t like /


Esprimere possesso

I have got...? / Have you got...? Yes, I have/ No, I haven’t

Verbi


To be – to have

Parti del corpo

Have you got…? No, I haven’t …hair, eyes,…


Tempo atmosferico

What’s the weather like?

It’s raining, cloudy, sunny…….


METODOLOGIA

Le attività proposte prevedono l’utilizzo dei seguenti strumenti :


1) FLASHCARDS inerenti agli argomenti trattati

Obiettivi specifici:



    • Apprendere nuove parole del lessico

    • Completare frasi

    • Porre domande e dare risposte



2) GIOCHI/ COSTRUZIONI DI OGGETTI

Obiettivi specifici:



  • Rendere favorevole l’apprendimento

  • Creare un contesto naturale per l’uso degli elementi linguistici


3) CANZONI E FILASTROCCHE

Obiettivi specifici:



    • Apprendere nuovi elementi lessicali

    • Esercitare la pronuncia

    • Favorire la memorizzare


4)ACTIVITY STORYBOOK “SLEEPING BEAUTY”

Obiettivi specifici:



  • ascolto della storia seguendo le immagini (parte in italiano e parte in inglese)

  • esercitazioni sulla pronuncia delle parti in inglese

  • completamento dei diversi esercizi inerenti la storia


VERIFICA

Gli obiettivi proposti verranno verificati periodicamente attraverso :

- conversazioni

- schede strutturate

- giochi

L’acquisizione degli obiettivi linguistici verrà verificata solo a livello orale, pertanto non si terrà conto degli errori nella forma scritta.



EDUCAZIONE MOTORIA

1 ° OBIETTIVO GENERALE :

sa padroneggiare abilità motorie di base in situazioni diverse


Obiettivi specifici:

  1. amplia il repertorio di schemi motori e posturali

  2. afferma la lateralità e rafforza la dominanza

  3. consolida la coordinazione oculo manuale e segmentaria

  4. migliora l’organizzazione spazio temporale

  5. sviluppa la capacità di ritmizzazione

  6. acquisisce il controllo degli equilibri

  7. sviluppa la coordinazione dinamica generale

h) sviluppa le capacità di : destrezza, agilità, rapidità di esecuzione e direzione, scioltezza

2° OBIETTIVO GENERALE :

partecipa alle attività di gioco e di sport


Obiettivi specifici:

  1. scopre le differenze tra sport individuale e di squadra

  2. rispetta le regole del gioco sia codificate che occasionali

  3. esegue le principali attività legate all’atletica leggera (corsa, salto, staffetta, ecc.)

  4. accetta il risultato di gara

  5. rispetta e aiuta i compagni

  6. conosce le principali regole di pallavolo

  7. conoscere le principali regole di pallacanestro



3° OBIETTIVO GENERALE :

conosce le principali tecniche per il rilassamento e la concentrazione


Obiettivi specifici:

a) sapersi rilassare in condizioni di tranquillità

b) saper coordinare la respirazione negli esercizi

c) raggiungere un grado di concentrazione ottimale

d) conoscere alcuni movimenti semplificati di tai chi


CONTENUTI:

schemi motori statici, dinamici, lateralità, dominanza, coordinazione oculo manuale e segmentaria, concetti spaziali e temporale, organizzazione spazio temporale, ritmo, equilibrio,coordinazione dinamica generale, mimo, codice gestuale, drammatizzazione, danza, giochi tradizionali, giochi liberi, giochi di regole,, attività polivalenti, percorsi, staffette, giochi sportivi


METODOLOGIA:

Fase di riscaldamento

Esecuzione individuale

Esecuzione collettiva

Momenti di attività strutturata

Momenti attività non strutturata

Attività a coppie, a gruppi, a squadre

Verbalizzazione

Gli elementi dei tre obiettivi verranno presentati contemporaneamente nei bimestri, nelle ore di svolgimento.

EDUCAZIONE ALL’IMMAGINE
1° OBIETTIVO GENERALE: utilizzare tecniche e materiali in modo creativo
Obiettivi specifici :


  1. utilizzare pastelli, pastelli a cera, pennarelli, tempere

  2. utilizzare carte di vario tipo e cartoncini

  3. utilizzare materiali vari anche di recupero

  4. utilizzare pittura su stoffa


2°OBIETTIVO GENERALE: leggere ed utilizzare il colore
Obiettivi specifici:

  1. riconoscere i colori fondamentali

  2. riconoscere i colori secondari

  3. riconoscere le gradazioni di uno stesso colore


3° OBIETTIVO GENERALE: produrre attraverso tecniche grafiche
obiettivi specifici:

  1. copiare dal vero elementi diversi

  2. disegnare paesaggi partendo da una “traccia”

  3. decorare magliette

  4. riprodurre immagini ispirandosi a quadri

  5. realizzare piccoli oggetti con materiale vario


4° OBIETTIVO GENERALE: partecipare ad una esposizione di quadri

(mostra di Ricasso)


Obiettivi specifici:

  1. seguire una visita guidata

  2. intuire il significato di un quadro

  3. esprimere preferenze in merito ad una serie di quadri

  4. riprodurre quadri seguendo linee e colori


Contenuti

colori e materiali diversi

lettura di immagini

analisi di quadri famosi

studio della forma

studio del colore

Metodologia

L’attività si svilupperà in modo diversificato consolidando i processi creativi attraverso l’insegnamento di tecniche e di contenuti propri delle arti figurative

EDUCAZIONE MUSICALE (3° C)
Obiettivo generale: conoscere aspetti e tecniche musicali ed elaborare attività creative di tipo musicale


    1. bimestre:

O – introduzione e conoscenza laboratorio;

2C – pentagramma e chiavi musicali;

4C – melodie lette e ascoltate (dal Clavicembalo ben Temperato )


    1. bimestre:

8C – gioco dei dadi musicali;

15C – melodia, ritmo e movimento;

16C – storia degli strumenti musicali;


    1. bimestre:

20C – strumentario Orff;

22C – gioco del direttore d’orchestra;

24C – musiche e circostanze;


    1. bimestre:

25C animazione musicale;

26C timbro;

28C prova di rappresentazione musicale;
L’ attività verrà svolta nel Laboratorio di Musica e Audiovisivi del plesso

(dopo tre incontri, alla fine dei bimestri: rappresentazione e documentazione attività)

La verifica consiste in una produzione visiva ed eventualmente sonora delle attività svolte, avendo come indicatore principale il grado di partecipazione e l’interesse agli argomenti e all’approfondimento degli elementari contenuti tecnici.


EDUCAZIONE MUSICALE (3°B)
1° OBIETTIVO GENERALE: ascoltare ed analizzare brani musicali di diverso genere

SOTTOBIETTIVI:


  1. riconoscere generi musicali diversi ( musica classica, leggera,popolare,rock..);

  2. saper identificare le caratteristiche particolari dei generi musicali proposti;

  3. saper cogliere le differenze tra generi musicali diversi.


2° OBIETTIVO GENERALE: collegare l'ascolto musicale ad altre forme espressive

SOTTOBIETTIVI:

  1. saper esprimere, attraverso il disegno, le impressioni prodotte da un determinato brano musicale;

  2. saper rappresentare argomenti e/o contenuti di un brano e/o una canzone attraverso la pittura, utilizzando le tecniche conosciute;

  3. saper formulare pensieri e brevi testi poetici ispirati ai contenuti e agli argomenti relativi a brani musicali o canzoni proposti.


3° OBIETTIVO GENERALE: imparare e saper cantare in coro canzoni proposte

SOTTOBIETTIVI:

  1. saper riprodurre vocalmente la melodia di una canzone ascoltata

  2. saper memorizzare il testo di una canzone;

  3. comprendere il contenuto del testo;

  4. saper cogliere il significato della canzone proposta;

  5. saper cantare la canzone stessa;

  6. saper cantare canzoni legate a festività, anche in lingua inglese.


MEZZI

Verranno utilizzati: CD, internet, video.

Per la rappresentazione grafica: pastelli,pastelli a cera, tempere,acquarelli.

EDUCAZIONE MUSICALE (3°A)
La classe terza A anche quest’anno si avvarrà, nella prima parte dell’anno, dell’intervento del maestro Renato Zanardo che condurrà un laboratorio musicale.

Il laboratorio si svilupperà in 10 lezioni di 1 ora ciascuna.

Successivamente l’attività musicale verra’ condotta dall’insegnante di classe seguendo la stessa programmazione.
Obiettivi:


  1. sviluppare la coordinazione ritmico-gestuale

  2. stimolare il coordinamento psicomotorio

  3. sviluppare l’intonazione vocale

  4. migliorare il senso del ritmo

  5. sviluppare la capacità d’ascolto

  6. sviluppare la capacità di riprodurre suoni e ritmi utilizzando anche strumenti a percussione

  7. sviluppare la capacità di riconoscere le differenze espressive di musiche diverse

  8. sviluppare interesse ed entusiasmo verso la musica

METODOLOGIA



    • giochi ritmici

    • giochi sonori

    • ascolto

    • ripetizione di gesti e movimenti

    • danze

    • canti

MEZZI


Brani musicali, strumenti musicali a percussione.

ATTIVITA’ DI COMPRESENZA
Le classi terze organizzeranno le attività svolte durante la compresenza nelle rispettive classi secondo i seguenti orari:

CLASSE 3C giovedì dalle ore 11.00 alle ore 13.00

CLASSI 3° A e 3B venerdì dalle ore 11.00 alle ore 13.00

Nella classe 3° A gli alunni saranno divisi in due gruppi che si alterneranno nel primo quadrimestre nei laboratori di Educazione all’immagine e di Informatica, mentre nel secondo quadrimestre il laboratorio di Informatica verrà sostituito con Educazione musicale.


Nella classe 3° B gli obiettivi programmati verranno svolti durante attività parallele con educazione all'immagine, nella compresenza del venerdì dalle ore 11,00 alle ore 13,00

Nella classe 3°C gli alunni saranno divisi in due gruppi numericamente equivalenti ed omogenei tra loro che svolgeranno l’attività il giovedì dalle ore 11.00 alle ore 13.00. I due gruppi si alterneranno nelle attività di educazione musicale ed educazione all’immagine.



LABORATORIO DI INFORMATICA ( 3°A)

OBIETTIVO GENERALE: Alfabetizzazione informatica

Obiettivi specifici:



  1. conoscere i principali elementi del computer e le loro funzioni

  2. conoscere e saper utilizzare il sistema operativo WINDOWS

  3. saper aprire word e scrivere il testo correttamente (maiuscole, punteggiatura, accenti,ecc.)

  4. conoscere le principali funzioni per modificare un testo

  5. saper utilizzare Word Art e Clip Art per abbellire un testo.

ATTIVITA’ ALTERNATIVE ALL’IRC

Classe 3° A (un alunno: martedì dalle 9,00 alle 11,00)



INFORMATICA

Obiettivi di base:

  1. Conoscere le funzioni principali del sistema informatico.

  2. Saper accedere ai programmi attraverso il desktop

  3. Concetto di file.

  4. Diversi tipi di file

  5. Concetto di cartella

  6. Possibilità di denominare un file e di salvarlo in una cartella

Obiettivi principali

  1. Saper utilizzare le principali funzioni del sistema della videoscrittura

  2. Saper inserire Clip Art

  3. Saper utilizzare il programma PowerPoint

  4. Costruzione di un piccolo ipertesto

  5. Assemblaggio dei lavori e produzione finale di un cdrom

Classe 3° C (quattro alunni: mercoledì dalle 9,00 alle 11,00)

APPROFONDIMENTO DI UNO STRUMENTO MUSICALE: IL FLAUTO DOLCE


Obiettivi generali:

  1. apprendimento della tecnica del flauto dolce;

  2. apprendimento degli elementi essenziali della teoria musicale;

  3. realizzazione di attività musicali di gruppo;

  4. ascolto e analisi di alcuni generi musicali

  5. elementi bibliografici su alcuni musicisti.



Obiettivi specifici: tecnica del flauto dolce

  1. saper eseguire semplici melodie con passaggi facilitati;

  2. saper eseguire melodie con intervalli via via più ampi;

  3. saper suonare con determinati ritmi (binario, tre quarti, ecc.);

  4. saper suonare note alterate (in diesis o bemolle);

  5. saper eseguire brani all’unisono;



Obiettivi specifici: teoria musicale

  1. conoscere le principali figure di durata;

  2. conoscere la funzione del pentagramma e delle chiavi musicali;

  3. conoscere i segni di alterazione;

  4. saper leggere melodie associandole all’ascolto;

  5. ascoltare e comprendere brani del repertorio flautistico;



Obiettivi specifici: attività musicali di gruppo

  1. saper ascoltare il lavoro musicale dei compagni;

  2. saper eseguire brani all’unisono in tempo corretto;

  3. saper eseguire ritmi di accompagnamento;

  4. saper intervenire, al momento giusto, nella realizzazione di un brano musicale;


Verifica

Al termine del programma verrà organizzato un saggio dimostrativo delle capacità raggiunte, oltre alla compilazione di un test a risposte multiple sulla parte teorica e storica.




©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale