"gli Apostoli furono battezzati in Spirito Santo (Atti 1-2)"



Scaricare 5.57 Kb.
26.01.2018
Dimensione del file5.57 Kb.

Luisa Biaggi - Ufficio IRC Diocesi di Crema - Cl. Seconda - PERCORSO AZZURRO






  • In classe Seconda l’alunno non è ancora in grado di avvicinarsi ai contenuti in modo astratto, ma va guidato con la curiosità e lo stupore della scoperta: i significati dell’elemento “acqua” e l’importanza del “nome” permettono all’insegnante di proseguire il percorso completato in classe Prima quando, nell’ultima UdA, “gli Apostoli furono battezzati in Spirito Santo (Atti 1-2)”, costruendo una nuova Unità di Apprendimento sul Battesimo, articolata in vari punti da sviluppare anche a seconda del gruppo classe (presenza di bambini stranieri e/o non battezzati…).




  • L’appartenenza alla Chiesa, Popolo di Dio, è caratterizzata anche dalla preghiera sia personale che comunitaria: il “bisogno” d’aiuto o di conforto si trasforma in dialogo con Dio, che Gesù insegna a chiamare “papà”; la lettura guidata e una semplice esegesi della preghiera del “Padre nostro” portano gli alunni a comprendere la relazione filiale che i cristiani hanno con la divinità.




  • La relazione col Padre insegna anche la promozione della solidarietà e del rispetto: dalle semplici “regole per essere amici” all’amicizia di tra Dio e le sue creature, un Dio che ama così tanto gli uomini da mandare suo figlio sulla terra, 2000 anni fa in Palestina. Il paese dove Gesù vivrà la sua vita, la sua morte e la sua Risurrezione.




  • La riflessione dell’insegnante sulla programmazione renderà possibile una scelta delle pagine evangeliche che meglio mostrino come Gesù viene incontro alle attese di perdono, di giustizia e di vita eterna dell’umanità.




  • In classe Seconda si potranno affrontare le tappe della Passione di Gesù in modo più particolareggiato, presentando anche le stazioni della “Via crucis” magari visitando la chiesa del territorio per un’osservazione diretta.




  • L’ultimo bimestre potrebbe essere dedicato allo studio delle “Parabole”, fonte preziosa adatta alle capacità linguistiche degli alunni ormai capaci di decodificare semplici racconti simbolici.







©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale