Gli studenti hanno restituito alla biblioteca I libri. Trivalente sta per nevicare. Zerovalente



Scaricare 31 Kb.
25.03.2019
Dimensione del file31 Kb.

Italiano 05.10.2012
Gli studenti hanno restituito alla biblioteca i libri. TRIVALENTE

Sta per nevicare. ZEROVALENTE

Abbiamo assistito a uno spettacolo molto interessante. BIVALENTE

Angela traduce romanzi dal russo all’italiano. TETRAVALENTE

Tutti i miei compagni da scuola tornano a casa in scooter. TETRAVALENTE

Il forte vento di ieri ha sradicato alcuni alberi nel parco. TETRAVALENTE


Il gatto ha miagolato a lungo. QUAL E’ IL SUO NUCLEO? Il gatto ha miagolato.

Mattia saltò dal trampolino nella piscina. Qui non posso eliminare niente.

Ugo ha regalato delle rose rosse a Matilde. Anche questa è una frase nucleare.

Abbiamo assistito a uno spettacolo molto interessante. Qui il nucleo non vuole “molto interessante”.

Tutti i miei compagni da scuola tornano a casa in scooter. Qui il nucleo è: I compagni tornano a casa.

Il forte vento di ieri ha sradicato alcuni alberi nel parco. Qui il nucleo è: il vento ha sradicato alcuni alberi.


Cosa possiamo, dunque, collegare come argomenti al nostro verbo? Il soggetto, complementi diretti o indiretti (il primo è il complemento oggetto).
IL SOGGETTO E’ L’ARGOMENTO CHE INDICA UN QUALSIASI ELEMENTO (PERSONA, ANIMALE, COSA, ENTITA’ ASTRATTA ETC) CHE FA DA PRIMO RIFERIMENTO A CIO’ CHE ENUNCIA IL VERBO. Caratteristica del soggetto è la concordanza morfologica con il verbo. Di norma il soggetto precede il verbo, per questo si chiama primo argomento.

Ci sono dei casi in cui il soggetto non si accorda morfologicamente con il verbo. Per esempio: Un centinaio arrivano domani; oppure: Meditate, gente.

Inoltre, è possibile avere argomenti soggetto sottintesi. Per esempio: Ho fame (qui è sottinteso il soggetto “io”).

A volte il soggetto può essere dopo il verbo.

L’altro argomento importante, dopo il soggetto, è il complemento diretto che noi individuiamo come complemento oggetto. Il complemento diretto non usa preposizioni, a differenza dei complementi o argomenti indiretti, che, invece, sono collegate al verbo dalle preposizioni.

L’argomento oggetto è un elemento aggiuntivo, oltre al soggetto, presente nel nucleo dei verbi bivalenti, trivalenti, tetravalenti. Può stabilire con il verbo due tipi di legame:



  • diretto, cioè senza preposizioni;

  • indiretto, mediante l’uso di preposizioni.

Ovviamente se il verbo regge un complemento oggetto vuol dire che è TRANSITIVO
I verbi possono avere più significati o accezioni; cambiando significato a volte la valenza resta invariata, ma può anche cambiare.

Verbi zerovalenti possono cambiare significato aggiungendosi una, due o tre valenze: questo accade quando li allontaniamo dalla loro sfera di significato (per esempio con i fenomeni atmosferici), per usarli in senso figurato. Per esempio: piove (zerovalente), piovono sassi (monovalente), il preside tuonava ordini ai professori (trivalente).


Condividi con i tuoi amici:


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale