I classici analcolici



Scaricare 62.5 Kb.
20.11.2017
Dimensione del file62.5 Kb.

I CLASSICI ANALCOLICI

VIRGIN MOJITO

2 cl succo lime, 1 cl zucchero bianco, menta fresca, 15 cl ginger ale.

Si prepara direttamente nel bicchiere, mescolando prima lime, zucchero e menta; completare con ginger ale

VIRGIN COLADA

2 cl sciroppo di cocco, 1 fetta di ananas fresco 2 cl succo ananas.

Si prepara nel blender con ghiaccio tritato.

VIRGIN CAIPIFRUTTA

½ lime tagliato a pezzi, 1 cucchiaio di zucchero bianco, 3 cl di frutta fresca frullata, 8 cl sweet & sour.

Pestare il lime e lo zucchero, versare la frutta fresca (si possono usare pezzi di frutta fresca da pestare insieme col lime), lo sweet & sour, riempire con ghiaccio tritato e mescolare.

VIRGIN MOSKOW

2 cl di lime cordial, 1 spicchio di lime, 1 fetta ed una buccia di cetriolo, 20 cl ginger ale.

Si prepara direttamente nel bicchiere strizzando lo spicchio di lime e versando tutti gli ingredienti con ghiaccio.

VIRGIN SEX

2 cl sciroppo di pesca, 10 cl succo cranberry, 10 cl succo arancia.

Si prepara nello shaker con ghiaccio


APERITIVI ANALCOLICI

GREEN SUMMER

4 cl succo di pompelmo, 4 cl succo ananas, 2 cl sciroppo kiwi.

Si prepara nello shaker con ghiaccio

RAMADA

4 cl succo arancia, 4 cl succo ananas, 2 cl sciroppo passion



Si prepara nello shaker con ghiaccio

LADY D.


4 cl succo ace, 4 cl succo arancia, 2 cl sciroppo papaya, gocce limone

Si prepara nello shaker con ghiaccio

SIMPLY RED

6 cl succo ananas, 4 cl fragole frullate, 1 cl sciroppo passion

Si prepara nello shaker con ghiaccio

PERTINI


4 cl succo pesca, 4 cl succo arancia, 2 cl sciroppo kiwi, soda

Si prepara nello shaker con ghiaccio

MEDITERRANEO

4 cl succo arancia, 4 cl succo pesca, 3 cl fragole frullate

Si prepara nello shaker con ghiaccio

VIRGIN ROSSINI

5 cl fragole frullate, 10 cl sprite

Si prepara direttamente nel calice da aperitivo



CENTRIFUGHE
I centrifugati di verdura e frutta sono incomparabili nella loro azione disintossicante.

Abituarsi a berne un paio di bicchieri al giorno non è difficile, soprattutto nel periodo estivo, vista la grande disponibilità di frutta e verdura di stagione. Cerchiamo di capire quali sono le caratteristiche che ne fanno una bevanda così benefica per il nostro organismo.



Innanzitutto, i succhi estratti da verdure fresche contengono elementi nutritivi in alte concentrazioni.

Questi elementi sono spesso carenti nella dieta moderna, per via dei vari processi di raffinazione a cui è sottoposto il cibo prodotto in quantità industriale. Contengono inoltre alte quantità di antiossidanti (il betacarotene, la vitamina C, lo zinco, il selenio, il manganese e il magnesio) in forma facilmente utilizzabile, perché, avendo rimosso la fibra, l’assorbimento intestinale avviene molto più rapidamente.

Fornendo sostanze antiossidanti necessarie al mantenimento dell’integrità cellulare, è possibile riparare la delicata struttura del DNA. Ciò significa che questi succhi contengono sostanze fitochimiche che prevengono il cancro.

Ma come si preparano? È un processo rapido e semplice, che non richiede più di cinque minuti.

Serve semplicemente un particolare spremitore a centrifuga che separi la parte fibrosa delle verdure e frutta da quella liquida.



Alcune ricette:

Occhio di Lince

4 carote, lavate e sbucciate

2 foglie di cavolo verza

1 ciuffo di prezzemolo

150 gr foglie di spinaci

Lavate bene le foglie di cavolo, il prezzemolo (gambo compreso) e le foglie di spinaci.

Centrifugate il tutto e versate il succo ottenuto nei bicchieri.

Nota: Un connubio strano ma dal gradevolissimo sapore che aiuta a mantenere in forma la vista.

Va bevuto con regolarità per almeno 3 mesi.



Centrifugato Sprint

4 mele, ben lavate e con la buccia

1 gambo di sedano e con le foglie

2 kiwi, sbucciati

2 pere bel lavate e con la buccia

Tagliate in quarti le mele e le pere togliendo i loro torsoli.

Centrifugatele assieme ai kiwi ed al gambo e foglioline del sedano.

Nota: Prendetelo appena svegli: è una ottima fonte di energia. Ricco di vitamine e Sali minerali vi riempirà di energia. Il sedano è un potente calmante e aiuta ad eliminare lo stress.

Centrifugato Sahara

½ melone


1 cetriolo

Centrifugate il melone ed il cetriolo e versate nei bicchieri riempiti con ghiaccio tritato.

È molto dissetante.

Centrifugato Positano

4 pomodori, lavati

12 olive nere snocciolate

Centrifugate i pomodori e le olive e aggiustate di sale. È molto dissetante e aperitivo.



Centrifugato Posillipo

1 grosso pomodoro maturo

6 foglie di basilico (facoltativo)

Il succo di mezzo limone

1 gambo di sedano

Pizzico di peperoncino (facoltativo)

Centrifugate tutti gli ingredienti e servite in un bicchiere ben ghiacciato.

Radiosa

4 carote lavate e sbucciate

4 asparagi ben lavati

1 manciata di spinaci novelli ben lavati

Pizzico di noce moscata

Centrifugate le carote con gli asparagi e gli spinaci novelli.

Versate il succo ottenuto in un bicchiere aggiungendo per ultimo un pizzico di noce moscata.

Verde speranza

3 carote lavate e sbucciate

una bella manciata di valeriana

Un ciuffo di prezzemolo col gambo e un pizzico di zenzero

Centrifugate le carote ben lavate con la valeriana e il prezzemolo.

Versate il succo ottenuto in un bicchiere ben ghiacciato aggiungendo per ultimo un pizzico di zenzero.



Cindy

5 cl carota,

5 cl ananas,

5 cl arancia



Naomi

4 cl kiwi,

6 cl ananas,

5 cl pompelmo



Digestiva

8 cl finocchio,

7 cl mela

Abbronzatissima

5 cl mela,

5 cl carota,

5 cl arancia


Le proprietà della Verdura

Asparagi: contengono poche calorie, per questo sono particolarmente indicati nelle diete dimagranti. Hanno proprietà depurative, ma sono anche ricchi di urico, per cui è sconsigliato il consumo a coloro che soffrono di cistite, gotta e infiammazioni ai reni. Per finire hanno un alto contenuto di calcio, e fosforo e potassio.

Barbabietola: ricca di vitamine e sali minerali, previene l’anemia e abbassa la pressione sanguigna.

Broccoletti: se freschissimo, può essere consumato crudo in pinzimonio, per approfittare del suo contenuto di vitamina C e A. Interessante anche il contenuto di calcio e fosforo, ottimi per i ragazzi in crescita, per le donne in gravidanza e in allattamento. È inoltre utile per l’intestino pigro data la presenza della cellulosa. Contro il mal di gola e la tosse è consigliato il succo ricavato dai broccoletti centrifugati a crudo.

Carciofi: i carciofi sono considerati i protettori del fegato, anche se in realtà i principi attivi sono contenuti nelle foglie che solitamente non vengono mangiate. Sono molto ricchi di fibre e di minerali, mentre è relativamente basso il contenuto di sodio. Non molto ricchi di vitamine, solamente un po’ di A e C, possono essere mangiati da tutti e a tutte le età perchè facilmente digeribili.

Cardo o gobbo: i cardi sono ricchi di calcio, potassio e sodio.

Carote: ricche di betacarotene che il corpo trasforma in vitamine A.

Cavolfiore: il cavolfiore è ricco di vitamina C e vitamina A; è consigliato a chi soffre di anemia. Inoltre stimola il funzionamento della tiroide ed il suo succo è molto utile in caso di ulcera gastroduodenale e coliti ulcerose.

Cetriolo: sono ricchi di acqua quindi risultano essere rinfrescanti e depurativi. Aiutano l’attività dei reni. Risultano essere poco calorici, quindi molto usati nelle cure dimagranti. Quasi del tutto privi di vitamine. Fate attenzione però, dal momento che non vengono facilmente digeriti, ma potete ovviare eliminando i semi e lasciandoli spurgare sotto sale.

Finocchio: è uno degli ortaggi meno calorici essendo sprovvisto del tutto di lipidi e amido; è ricco di acqua e contiene oli essenziali che lo rendono molto diuretico e digestivo, stimola l’appetito.

Lattuga: è ricca di vitamine A e C, di calcio e ferro, nonché di fibre che ne favoriscono la digestione. Sono conosciute fin dall’antichità anche le sue doti depurative. Sembra ottima per alleviare l’asma, la bronchite e le tossi nervose.

Pomodoro: ricco di antiossidanti come il licopene.

Sedano: privo di calorie, è anche un calmante naturale.

Soncino o Valeriana: è ricco di vitamine A e C, per cui risalta utile nell’anemia e nell’arteriosclerosi. Rinforza i vasi capillari agevolando la circolazione sanguigna, stimola l’attività del fegato, dei reni e dell’intestino.

Spinaci: hanno un’azione lassativa, sono ricchi di minerali e sono da stimolo per l’attività del cuore e del pancreas. Particolarmente indicati in caso di debolezza ed anemia. Particolarmente ricchi di liquidi.

Le proprietà della frutta

Albicocca: particolarmente ricca di vitamina A e C, Sali minerali e zuccheri. Considerata energetica e ricostituente, è indicata in caso di anemia e debolezza. Il suo consumo è indicato per prevenire gli effetti dell’invecchiamento.

Arancia: l’arancia è un agrume prezioso grazie all’alto contenuto di vitamina C. proviene principalmente dalla Sicilia.

Cachi: sono considerati molto energetici, per questo motivo sono consigliati ai bambini e a chi pratica sport. Hanno proprietà lassative e diuretiche e sono particolarmente consigliati a chi soffre di fegato. Non sono consigliati a chi soffre di diabete, e a chi è affetto da obesità e soffri di disturbi alla digestione.

Cedro: è ricco di Sali minerali e vitamina C, svolge un’azione disinfettante e depurativa. Ottimo per regolare la pressione del sangue e anche in caso di anemia.

Ciliegia: è ricca di flavonoidi utili contro i radicali liberi. Risulta essere molto dissetante. È indicata nella cura di artriti, arteriosclerosi, disturbi renali e gotta.

Fichi: oltre alla vitamina A, il fico è ricco di potassio, ferro e calcio. È quindi indicato per le ossa e i denti, per mantenere efficiente la vista e proteggere la pelle.

Fragole: ricche di vitamina C, rafforzano le difese naturali dell’organismo. Sono diuretiche grazie alla presenza del potassio. In soggetti predisposti possono essere causa di allergie o scatenare delle forti orticarie.

Frutto della passione: è ricco di vitamina A, molto utile per la vista. È molto rilassante e distensivo. È sconsigliato a chi soffre di gonfiore addominale e gastrite e controindicato in soggetti affetti a diabete.

Mandarino: appartenendo alla famiglia degli agrumi, sono ricchi di vitamina C, che protegge le mucose e i capillari, ed aiuta in genere a prevenire le malattie da raffreddamento.

Mango: molto indicato in caso di mancanza di vitamine e in casi di anemia. Non è consigliato il consumo a coloro che soffrono di disturbi renali, intestinali e di diabete in quanto ricco di zuccheri.

Mela: sono composte da acqua, proteine, grassi, zuccheri monosaccaridi, fibre, sali minerali tra cui potassio, zolfo, fosforo, calcio, magnesio, sodio, ferro. La mela è ricca anche di vitamine: C, PP, B1, B2, A, e contiene inoltre acido malico.
I contenuti di questo frutto sono equilibrati e dal punto di vista nutrizionale completi.
Tali proprietà contribuiscono all’attenzione dedicata alla sua capacità di ridare giovinezza ai tessuti, e di mantenere un generale benessere fisico.

Melone: leggermente lassativo, è rinfrescante e con poche calorie. Adatto a chi soffre di anemia data la presenza del ferro e ai diabetici perché il contenuto dello zucchero, rispetto all’acqua, non è eccessivo.

Olive: solitamente stuzzicano l’appetito e favoriscono la digestione. Essendo ricche di Sali minerali, sono energetiche e ricostituenti. Inoltre, per il ricco contenuto di acidi grassi monoinsaturi, aiutano nella prevenzione delle malattie cardiocircolatorie.

Papaia: è un frutto molto dissetante dal momento che è composto dall’89% di acqua. La polpa contiene un enzima, la papaina, che aiuta la digestione delle proteine. È molto utile in presenza di stitichezza, gastrite e ipertensione.

Pera: molto ben tollerane, per questo adatte anche allo svezzamento dei bambini. Aiutano la regolazione della pressione sanguigna, favoriscono l’abbassamento del colesterolo e combattono la stitichezza.

Pesca: ottime stimolanti per l’attività dei reni e dell’intestino, stimolano anche la secrezione dei succhi gastrici che favoriscono di conseguenza la digestione. Non molto indicate a chi soffre di diabete, ulcere, problematiche legate al fegato e all’intestino.

Prugna: ha un elevato contenuto di zucchero, per cui il suo consumo non è indicato in caso di cure dimagranti. Ha proprietà rinfrescanti e lassative, quindi risulta essere molto efficace per la regolarizzazione dell’attività intestinale.

Uva: è una vera miniera di sostanze preziose per l’organismo. I suoi zuccheri semplici lo rendono alimento perfetto per i bambini, così come il complesso vitaminico (C, PP, BI, B2).
Ci sono poi gli acidi organici e tanti preziosi Sali minerali (sodio, calcio, magnesio, potassio, iodio, fosforo, ferro, silicio, cromo, rame, zinco) che esercitano una benefica azione sulla pelle ed i capelli, senza contare gli effetti anti-invecchiamento ed anti-radicali liberi.
FRAPPÈ E FRULLATI

Il vero frappé per essere ben preparato, deve presentarsi come una bella schiuma densa di latte, che possiamo aromatizzare a piacere. Per ottenere ciò, dobbiamo usare alcuni accorgimenti: siccome il latte monta sempre in virtù del valore nominale delle proteine contenuto, lavorando a freddo come nel caso del frappé, bisogna usare del latte scremato.

Il tour mix (frullatore ad immersione con perno senza lame) è indispensabile e deve avere una potenza adeguata affinché la montatura sia perfetta.

Il ghiaccio tritato che aggiungiamo per mantenere fredda la bevanda in fase di lavorazione, deve essere un ghiaccio asciutto e non acquoso, altrimenti sciogliendosi impedisce al latte di montare.

Lo sciroppo di zucchero serve per dolcificare e per esaltare gli eventuali aromi aggiunti.

Per un buon frappé al latte non aggiungiamo altro che zucchero, altrimenti potremo sostituirlo con sciroppi ai vari aromi, oppure aggiungendo le bustine per frappé che hanno la stessa funzione.

Spesso per preparare il frappé viene utilizzato il gelato, ma in questo modo prepariamo un milk shake che comunque è una bevanda diversa, con un contenuto di grassi maggiori, con contenuto di uova ecc. presenti nel gelato.

Usando il gelato non si riesce a creare una buona schiuma di latte, perché la densità della bevanda è data dal gelato che si amalgama col latte; sicuramente chi ha la possibilità di usare del gelato fresco, il risultato è ottimo, ma non essendo un vero frappé sarebbe bene al cliente specificare il metodo di preparazione.

Il frullato, necessita invece del frullatore con le lame perché dobbiamo tritare della frutta fresca, che non deve mai mancare in un frullato.

Si possono fare diversi abbinamenti fra i vari tipi di frutti, tenendo sempre presente il grado di acidità dei vari frutti.

Alcuni sostengono che il frullato debba essere preparato necessariamente con latte, ed altri che sia meglio aggiungere del sweet & sour (acqua, zucchero, limone).

Probabilmente la giusta interpretazione è quella di capire l’esigenza del momento della giornata, del periodo dell’anno e soprattutto della persona che abbiamo di fronte.

Capire se il frullato ha una funzione dissetante e rinfrescante, allora è più indicata la soluzione con sweet & sour, mentre se ha invece una funzione sostitutiva di un pasto o una merenda, allora è pi apprezzabile con l’aggiunta di latte e zucchero.

Anche nel frullato è bene aggiungere un po’ di ghiaccio tritato per mantenere fresca la bevanda.




GLI SMOOTHIES

Dall’Inghilterra questa nuova ed impertinente tendenza.

La parola significa più o meno morbido, vellutato e descrive benissimo questa famiglia di bevande salutari oltre che buone.

La preparazione consiste nel frullare della frutta e/o verdura con yogurt, un po’ di zucchero o magari del miele e volendo un po’ di ghiaccio.

La presenza di yogurt fa si che il gusto sia sublime e “smoothie” appunto. Per inciso a differenza dei normali frullati con latte, qui, non abbiamo lattosio quindi ottimi anche per chi ha intolleranze ai latticini.

Gli smoothies possono essere nutrienti e ricchi di energia in un pomeriggio di sport ma anche raffinati e dissetanti.

Quello che manca è l’alcool e bere smoothie non significa essere consumatori di serie B.

Le composizioni possono essere notevoli, alcune più attente alla salute e alla linea come il nuovo lifestyle impone, altre più dalla parte dei lounger (fannulloni) intenti in ozi e vizi.

Probabilmente il termine smoothie è veramente sconosciuto ai più, ma credete, anche le multinazionali hanno aperto settori di mercato in questo trend.

Ad esempio la linea degli yogurt da bere alle svariate aromatizzazioni non sono altro che degli smoothies industriali.


Banana smoothie

1 banana matura

50 gr yogurt magro

zucchero o miele a piacere

1 spruzzo di succo di lime

ghiaccio tritato



Strawberry smoothie

5 o 6 fragole anche congelate

5 cl succo ananas

1 spruzzo di succo di lime

50 gr yogurt magro

Zucchero o miele a piacere

ghiaccio tritato

Piñacolada smoothie

100 gr yogurt al cocco

10cl succo ananas

2 cl latte scremato

zucchero o miele a piacere

ghiaccio tritato



Tropical fruit smoothie

1 passion fruit

100 gr ananas maturo

50 gr yogurt a piacere

zucchero o miele a piacere

due fragole per dare colore

e ghiaccio tritato

Fruity tooty smoothie

1 banana


1 spremuta d’arancia

50 gr yogurt magro

Vanillina - ghiaccio tritato

Purple passion smoothie

100 gr di frutti di bosco anche surgelati

100 gr yogurt greco

zucchero o miele a piacere



1 cucchiaino di vanillina




Pagina di



Condividi con i tuoi amici:


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale