I concetti di capitale e reddito e gli equilibri aziendali Prof. Giuseppe Caruso



Scaricare 445 b.
21.12.2017
Dimensione del file445 b.



Alcuni concetti fondamentali: costi e ricavi

  • Costi e Ricavi

  • I Costi sono fenomeni economici negativi derivanti dall’acquisizione di beni e servizi. Rappresentano gli oneri ed i sacrifici sostenuti per l’approvvigionamento di tutti i fattori necessari alla svolgimento dell’attività d’impresa

  • I Ricavi sono fenomeni economici positivi generalmente derivanti dalla concessione di beni e servizi prodotti dall’impresa e collocati sul mercato

  • I concetti di costo e di ricavo sono slegati

  • dall’effettiva entrata o uscita di denaro!



Alcuni concetti fondamentali: entrate e uscite

  • Entrate e uscite

  • Le Entrate sono fenomeni finanziari positivi che misurano un ricavo. Si tratta di effettivi incrementi di denaro.

  • Le Uscite sono fenomeni finanziari negativi che misurano un costo. Si tratta di effettivi decrementi di denaro.



Alcuni concetti fondamentali: capitale e patrimonio



Le caratteristiche del capitale

  • È un valore: esso è espressione unitaria di tutte le forme di ricchezza-risorse presenti e disponibili per l’attività aziendale.

  • È astratto: Il capitale viene concepito astraendo dall’identità specifica dei suoi componenti e quindi è il risultato di un processo di complessiva integrazione tra le parti

  • È indeterminato: L’indeterminatezza del capitale è dovuta alla problematica dell’attribuzione del valore alle singole componenti. Al variare della valutazione degli elementi varia anche l’entità del capitale

  • Ha un relativo grado di disponibilità: il capitale, in quanto ricchezza dell’azienda, oltre ad esistere, deve essere disponibile per l’utilizzo nelle attività aziendali (fruibilità)



Componenti del capitale

  • Possiamo individuare così le componenti del capitale:

    • Componenti positivi (Attività)
    • Componenti negativi (Passività)
  • Le componenti positive e negative del capitale hanno principalmente natura finanziaria ed in parte hanno natura non finanziaria (cioè di costi e ricavi da attribuire a futuri esercizi)



I valori di capitale: una sintesi



I componenti positivi del capitale (aspettative di flussi in entrata)

  • Attività finanziarie

  • (denaro in attesa di essere investito – crediti in attesa di realizzo)

  • Attività non finanziarie (costi pluriennali e costi sospesi)

  • (beni materiali ed immateriali utili all’attività d’impresa)



I componenti negativi del capitale (aspettative di flussi in uscita)

  • Passività finanziarie

  • (debiti di varia natura e durata, verso terzi)

  • Passività non finanziarie (o ricavi sospesi)



Il capitale di funzionamento

  • Il capitale impiegato nell’esercizio si chiama Capitale di Funzionamento

  • All’interno del concetto di capitale di funzionamento posiamo individuare il concetto

  • di Capitale Netto



Il capitale netto

  • Il capitale netto è una nozione prettamente contabile. Esso è il risultato di una differenza:

  • Attività –

  • Passività

  • CAPITALE NETTO

  • In altri termini: Capitale Netto = Attività - Passività



Il capitale di liquidazione

  • Lo scopo per la determinazione

  • del capitale di liquidazione

  • è quello relativo alla cessazione dell’attività aziendale



Il reddito

  • Il Reddito d’impresa è l’incremento o il decremento

  • che subisce il capitale per effetto della gestione

  • Il Reddito di Esercizio

  • si riferisce ad un periodo di tempo

  • coincidente con un anno

  • Il Reddito Totale

  • si riferisce all’intera vita dell’impresa



Le componenti del reddito

  • Le componenti del reddito sono i COSTI e i RICAVI.

  • Il reddito è pertanto ottenibile algebricamente dalla differenza tra ricavi e costi





Gli equilibri aziendali

  • L’attività amministrativa e di governo dell’impresa ha successo se l’assetto aziendale viene mantenuto in equilibrio

  • Il concetto di equilibrio aziendale è un concetto “multidimensionale” che viene rapportato su base temporale



Gli equilibri aziendali

  • Le dimensioni dell’equilibrio aziendale sono essenzialmente tre:

          • Patrimoniale
          • Economico o Reddituale
          • Finanziario
  • Esse vengono rapportate a dimensioni temporali di breve o di lungo periodo



Equilibrio patrimoniale

  • L’equilibrio patrimoniale attiene al bilanciamento tra i mezzi e le sostanze a disposizione dell’azienda (fonti) e le attività che l’impresa svolge per raggiungere il suo fine (impieghi)



Equilibrio Economico o Reddituale

  • L’equilibrio economico (o reddituale) attiene al bilanciamento tra i ricavi di esercizio (intesi come frutto della gestione) e i costi di esercizio (cioè il valore economico del sacrificio dell’attività aziendale)



Equilibrio finanziario

  • L’equilibrio finanziario si realizza attraverso il bilanciamento tra i flussi in entrata e quelli in uscita, considerati in un determinato arco temporale

  • L’equilibrio monetario è un sottoinsieme dell’equilibrio finanziario e riguarda solo il bilanciamento tra i movimenti di entrate e uscite in denaro



Gli equilibri aziendali

  • Gli equilibri aziendali possono essere così semplicemente espressi:

  • Equilibri aziendali:

  • PATRIMONIALE: Fonti = Impieghi

  • ECONOMICO REDDITUALE: Costi = Ricavi

  • FINANZIARIO: Entrate = Uscite







©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale