I musulmani in Italia



Scaricare 234.5 Kb.
Pagina14/17
28.03.2019
Dimensione del file234.5 Kb.
1   ...   9   10   11   12   13   14   15   16   17
2. L’islamizzazione della società irachena

L’Iraq non è mai cessato di essere un paese arabo-islamico. Il mio argomento è giuridico, innanzitutto: la società civile è stata e lo è tutt’ora gestita dalla shari’a, direttamente o indirettamente. I privilegi islamici non sono mai stati soppressi, anzi è un “atout” nelle mani dei detentori del potere. Perfino Saddam aveva imposto una offerta da fare per compiere ogni formalità per la costruzione della più grande moschea del mondo. E purtroppo scaduto senza poter finire.

Tuttavia l’islamizzazione della vita a tutti i livelli, dopo l’esperienza modernizzatrice dei nazionalismi, evolve in questo paese con l’indebolimento del potere e del politico. Accusato di apostasia durante la guerra con l’Iran, corre ai ripari ottenendo una fatwa per accertare la sua genealogia che scende dal profeta tramite Ali; sconfitto nella prima guerra del golfo, apre ai fondamentalisti sunniti e lancia la campagna della fede nella società; processato, porta con se dappertutto il corano.

Bisogna poi ricordare la crescita rapida del fondamentalismo in tutto il Medio Oriente: con la caduta del regime, tutti hanno cercato di occupare il terreno liberato. Anche gli evangelisti neoconservatori hanno approfittato per invaderlo.

Comunque, l’Islamizzazione dell’Iraq si è tradotta nell’istituire una specie di “repubblica islamica” sunnita da una parte, shiita dall’altra, nel risorgimento dei confessionalismi, nella moralizzazione superficiale della vita pubblica proibendo alcoolici e vestiti secondo la moda occidentale alle donne, imponendo anche il velo, mentre la prostituzione, la corruzione e il fanatismo, distruttore della coesistenza pacifica e positiva, quella della vita, dilagano e dominano.

Purtroppo, i cristiani pagano la fattura di queste reazioni alle idee laiche e i costumi liberali del mondo occidentale, identificato con il cristianesimo. L’islamismo radicale si fa interprete delle frustrazioni delle masse musulmane, le cui cause sono i regimi despotici, gli insuccessi economici e, forse in maniera inconscia, una profonda frustrazione spirituale, retaggio di Ismaele, padre degli arabi come dice la Bibbia, che non ha avuto la promessa ma ricchezze, beni e figli in abondanza.



3. I Cristiani nelle’Iraq odierno.

L’islamismo radicale, il quale propone che in ogni stato islamico sia instaurata la shari‘a, ha riconquistato l’Iraq. Ho ricordato la nuova costituzione. Mai il panorama stesso si era così islamizzato. I ministeri rassomigliano, salva rara eccezione, a delle scuole coraniche. Il ritmo di lavoro ubbidisce a quello delle numerosissime ricorrenze religiose islamo-shiite in particolare. Succede che anche il governo sia in ferie durante 7 o 8 giorni consecutivi.

L’instaurazione, parziale o meno, teorica o di fatto, della shari‘a rende assai difficile la vita ai cristiani che hanno bisogno di uno stato di diritto. Se da decadi, molti di loro hanno scelto l’esilio perché non si fidavano dei regimi e non vedevano assicurato l’avvenire dei loro figli, oggi la speranza ha ceduto all’angoscia e alla disperazione. Per la stragrande maggioranza, l”iraq non risusciterà più: è morto. L’Iraq di oggi è diventato l’Iraq della morte. La morte delle persone ma anche delle idee, dei progetti, della creatività e il trionfo della volgarità, del fanatismo, dell’ignoranza e della corruzione. Di qui l’emigrazione massiccia.

I Cristiani cercano l’Occidente ma sono feriti nell’intimo dal disinteresse dei governi al loro riguardo e scandalizzati dalle preferenze riservate, per ragioni utilitarie, ai musulmani, loro connazionali.

Certo, questi sentimenti vanno capiti nel loro contesto e valutati. Ma il comportamento dei governi occidentali quando la bufera colpiva il Santo Padre e la Chiesa Cattolica dopo Ratisbona non li ha rassicurati. I compromessi a nome degli interessi da una parte e l’intransigenza con il cristianesimo, a nome della libertà di opinione, dall’altre, li impaurisce.




Condividi con i tuoi amici:
1   ...   9   10   11   12   13   14   15   16   17


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale