I piano del colore



Scaricare 52 Kb.
Pagina1/2
28.03.2019
Dimensione del file52 Kb.
  1   2

I - PIANO DEL COLORE

 

Art. 34 - Documentazione per la richiesta dell’autorizzazione oppure con presentazione di D..I.A..



DOCUMENTO

DESCRIZIONE

Domanda in bollo (*)

Deve essere redatta in bollo a cura del proprietario e/o Amministratore di Condominio

Documentazione fotografica (a colori)

Produrre fotografie formato cm. 20 x 30 della facciata oggetto di intervento ed eventuali particolari costruttivi e decorazioni (per ulteriori chiarimenti fare riferimento alle disposizioni appositamente impartite).

Modello di colorazione (**)

Da richiedersi o allegare secondo il modello predisposto dagli Uffici.

Progetto di colorazione per interventi di particolare pregio con decorazioni.

Direzione Lavori

La scala grafica è di 1:100, 1:50 e 1:20 e deve comprendere i prospetti ed i particolari costruttivi e bozzetto di colorazione con disegno della pareti decorate.

Direttore dei lavori: libero professionista responsabile della corretta corrispondenza dei lavori con il progetto.



Relazione tecnica

Con descrizione dettagliata dei lavori, delle tecniche di colorazione, dei materiali e dei colori adottati.

Estratto di mappa

Dovrà essere allegato uno stralcio planimetrico in scala 1:2.000, con evidenziato in colore rosso l’immobile interessato dall’intervento.

Estratto di P.R.G.

Da tavole di P.R.G. con evidenziato in colore rosso l’immobile interessato dall’intervento

Eventuali autorizzazioni

Per aree o edifici vincolati da parte di altri enti (Soprintendenza, Beni Ambientali e altri).

Fine Lavori

Dichiarazione asseverata del Direttore dei Lavori della corretta esecuzione e conformità con il progetto presentato, in caso di richiesta di contributi.

NOTE:

(*) In caso di presentazione di D.I.A., la domanda seguirà le procedure specifiche, mentre per la documentazione allegata si farà riferimento a quella sottoelencata.

(**) Solo per i casi interessati dal Piano del Colore, in Centro Storico.

 

Anche nel caso di un solo elemento mancante tra quelli indicati nel presente articolo, questo costituisce inprocedurabilità dell’istanza fino a quando non sarà prodotto e presentato quanto mancante. La procedura istruttoria, da parte dell’ufficio competente, inizia dal momento della completezza dell’istanza presentata dal richiedente. L’ufficio si riserva eventualmente di inviare agli interessati le richieste dei necessari documenti mancanti e/o provvedimenti adottati.



 



Condividi con i tuoi amici:
  1   2


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale