I programmi per IL triennio degli istituti tecnici industriali per la meccanica



Scaricare 230.77 Kb.
Pagina2/3
21.12.2017
Dimensione del file230.77 Kb.
1   2   3

FINALITA’

Il corso di ha lo scopo di sviluppare le conoscenze già apprese nel biennio unificando il disegno tecnico con quello di progettazione. L'allievo dovrà riuscire ad esprimersi attraverso il linguaggio grafico, conseguire una mentalità progettuale ed acquisire conoscenze e capacità nell'ambito della componentistica meccanica in generale ed aeronautica in particolare. Il perito del settore dovrà inoltre essere in grado di eseguire le lavorazioni degli organi meccanici da lui stesso progettati.


OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

A fine corso l’allievo dovrà conoscere e saper applicare le norme di disegno e rappresentazione di quanto studiato nel corso e saper utilizzare i semplici modelli richiamati per l’analisi strutturale dei componenti aeronautici..

Dovrà inoltre saper classificare le ali dei velivoli e capire l’importanza della forma data ai profili alari per produrre portanza. Deve saper distinguere i diversi tipi di profili alari e le caratteristiche aerodinamiche in funzione della forma in pianta delle ali.

Dovrà inoltre saper correttamente applicare le formule fondamentali dell’aerodinamica e della scienza delle costruzioni su semplici elementi strutturali e saper dimensionare, verificare e rappresentare quanto ideato, strutture semplici quali longheroni, aste di controvento e cassoni alari.


CONTENUTI

3°anno [ ore 5 (3)]


  • Rilievo di organi meccanici

  • Elementi unificati

  • Prospettiva isometrica e cavaliera

  • Disegno esecutivo di particolari rilevati dal complessivo

  • Disegno assistito dal computer CAD (software: AUTOCAD – ALLPLAN) comandi principali

  • Grandezze fisiche: estensive ed intensive, scalari e vettoriali

  • Vettori, definizione. Somma e differenza di vettori. Regola del poligono funicolare.

  • Sistema internazionale, sistema tecnico, unità di misura delle principali grandezze meccaniche. Conversione di unità di misura.

  • Solidi e fluidi: proprietà. Cenni di teoria cinetica dei gas: principi

  • Definizione di sistema fisico e ambiente

  • Concetto di massa, forza ed energia.

  • Energia cinetica, potenziale e interna

  • Principio di conservazione dell'energia e della massa

  • Leggi di Newton. Principio di D’Alambert. Statica dei corpi rigidi

  • Equilibrio dei sistemi articolati

  • Reazioni vincolari

  • Sistemi isostatici- Cenni sui sistemi iperstatici

  • Sistemi monodimensionali: trave prismatica

  • Geometria delle sezioni: baricentro e momento d’inerzia

  • Principio fisico della sostentazione dinamica: portanza e resistenza

  • Polare del velivolo completo

  • Equilibrio alla traslazione e alla rotazione del velivolo

  • Ipersostentazione: cenni

  • Azioni sul velivolo - Norme

  • Momento

  • Aeroplano: fusoliera, ala e piano di coda

  • L’ala in pianta: allungamento alare, rapporto di rastremazione, freccia

  • Profilo alare

  • Profili NACA 4 cifre



4° anno [ ore 5 (3)]


  • Collegamenti smontabili: tipi di filettature rappresentazione normalizzata e vuotatura

  • Collegamenti fissi: saldature, generalità, indicazioni sui disegni; chiodature, metodologie e indicazioni sui disegni

  • Linguette e chiavette, organi di blocco

  • Rugosità, definizioni ed indicazione sui disegni

  • Tolleranze nelle lavorazioni

  • Tolleranze dimensionali e geometriche

  • Tipi di accoppiamenti e calcolo degli scostamenti

  • Accoppiamenti normalizzati

  • Principio delle statica

  • Equilibrio dei corpi rigidi

  • Equilibrio esterno dei sistemi isostatici

  • Equilibrio interno dei sistemi monodimensionali

  • Trave e sistemi di travi

  • Equilibrio interno dei corpi

  • Diagrammi degli stati di sollecitazione

  • Requisiti delle strutture aeronautiche

  • Materiali impiegati

  • Caratteristiche strutturali dei materiali impiegati

  • Teoria della trave elastica

  • Sollecitazione interna: sforzi normali e tangenziali

  • Trave soggetta a trazione

  • Flessione retta

  • Flessione deviata

  • Torsione

  • Flessione e taglio

  • Equilibrio del velivolo in volo orizzontale uniforme, salita, discesa

  • Virata - Volo non uniforme

  • Fattori di carico - Diagramma di manovra

  • Normative JAR – FAR

  • Raffiche – Diagramma di raffica

  • Diagramma di inviluppo

  • Velocità caratteristiche del velivolo

5° anno [ore 5 (3)]


  • Introduzione ai concetti base di CAD

  • Operazioni bidimensionali (Autocad)

  • Quotature, comandi base

  • Equazioni dell’equilibrio dei corpi rigidi

  • Principio di D’Alembert

  • Fattori di carico

  • Diagramma di manovra

  • Diagramma di raffica

  • Comandi rigidi di profondità

  • Sforzo di barra

  • Dimensionamento ad instabilità delle aste e dei collegamenti

  • Progetto e verifica di un’asta di comando

  • Determinazione dei carichi sull’asta di controvento

  • Dimensionamento delle aste di controvento di un’ala con la formula di Eulero

  • Dimensionamento dei bulloni e delle piastre di collegamento

  • Dimensionamento a taglio della forcella e dei perni

  • Verifica a strappamento ed ovalizzazione

  • Richiami sulla flessione di travi

  • Dimensionamento a flessione di una sezione alare monolongherone

  • Verifica a flessione e taglio

  • Rappresentazione grafica della struttura e dei risultati di calcolo

  • Richiami sulla torsione

  • Determinazione delle tensioni tangenziali per bordo d’attacco e cassone di una sezione alare

  • Progetto e verifica a torsione di un cassone alare

  • Rappresentazione grafica dell’elemento

  • Processi e tecniche di lavorazione di componenti meccanici ed in special modo aeronautici

  • Tecniche e tecnologie impiegate nelle lavorazioni di componenti e parti di velivoli

  • Studio di fabbricazione di particolari ricavati da disegni complessivi


AEROTECNICA E IMPIANTI DI BORDO

FINALITA'

Scopo del corso di aerotecnica è fornire le conoscenze di base per la comprensione di tutti quei fenomeni connessi al volo in generale. Si parte dai concetti elementari di fisica per poi giungere allo studio del moto dei fluidi intorno a corpi di forma particolare; s'illustrano le metodologie di calcolo delle grandezze aerodinamiche tipiche e le formule fondamentali dell’aerodinamica applicata; si completa illustrando i vari regimi di moto ed il moto viscoso.

Si forniscono agli allievi tutti i necessari strumenti conoscitivi per comprendere i fenomeni connessi al moto dei velivoli ed alla sostentazione dinamica per poter in seguito cimentarsi nello studio della macchina velivolo e delle sue prestazioni e soprattutto dei suoi limiti.

Per ciò che concerne gli impianti di bordo, data la notevole importanza che la disciplina ha per il completamento delle conoscenze del perito costruttore aeronautico, ci si prefigge di richiamare e completare lo studio sugli impianti elettrici e fornire le conoscenze per la comprensione del funzionamento degli impianti idraulici e pneumatici. Durante il corso l'allievo deve dimostrare di possedere la capacità di lettura di semplici schemi di impianti di bordo, nonché il corretto disegno degli stessi, utilizzando l'appropriata simbologia unificata. Egli deve, altresì, possedere la capacità di acquisizione della documentazione tecnica e dei regolamenti soprattutto per ciò che concerne la manutenzione degli aeromobili correlando gli impianti agli altri elementi quali strutture, comandi di volo, etc. Completa il corso una breve trattazione dei principali strumenti di pilotaggio e navigazione nell’intento di fornire agli allievi un quadro esaustivo degli apparati del velivolo




1   2   3


©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale