Il calendario scolastico



Scaricare 277.41 Kb.
Pagina1/5
21.12.2017
Dimensione del file277.41 Kb.
  1   2   3   4   5




POF
SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO




  1. LE SCELTE CURRICOLARI pag.16

Le finalità formative

Le finalità didattiche

Obiettivi di apprendimento per aree disciplinari

Obiettivi trasversali comuni

Organi per la definizione e verifica degli obiettivi

Piano di studi





  1. AREA PROGETTUALE pag. 31

Progetti per il successo formativo

Orientamento in ingresso

Orientamento in uscita

Attività di recupero

Ampliamento dell’offerta formativa



  1. LE SCELTE METODOLOGICO-DIDATTICHE pag. 34

Caratteristiche dell’intervento educativo

Strumenti e modalità di valutazione

Valutazione del rendimento scolastico degli studenti


  1. LE SCELTE ORGANIZZATIVE pag. 37

Organigramma

Organizzazione dell’attività didattica

Orario settimanale: strutturazione

Collaborazione tra scuola e famiglia

Valutazione del servizio


  1. PATTO DI CORRESPONSABILITA’ EDUCATIVA pag. 40

Premessa della Superiora Generale

Patto


Regolamento disciplinare

Sanzioni disciplinari


6. CALENDARIO/ORARI pag. 47


  1. LE SCELTE CURRICOLARI

La Scuola Secondaria di Primo Grado Maria Consolatrice è un servizio pubblico paritario e pertanto:




  • organizza gli insegnamenti, le attività e il relativo monte ore annuo nel rispetto della normativa e delle disposizioni vigenti in materia di autonomia delle istituzioni scolastiche

  • rilascia titolo di studio avente valore legale.

Questo documento è il risultato dell’integrazione delle proposte della Comunità Educante, Docenti e Genitori, i quali, ciascuno per la parte di propria competenza, concorrono ad individuare le scelte educative e le strategie organizzative della Scuola.



LE FINALITA’ FORMATIVE
Mirano alla formazione integrale della persona avendo come riferimento il pensiero del Padre Fondatore ed il Profilo educativo, culturale e professionale dello studente (PECUP).

In particolare la nostra Comunità per l’educazione si propone di:




  • mantenere vivo il clima di fraternità affinché tutti i membri possano realizzare la loro opera educativa con impegno e corresponsabilità

  • impostare il discorso culturale in modo che l’Alunno possa giungere con spirito critico ad una visione cristiana del mondo e della vita

  • guidare l’alunno alla consapevolezza delle proprie capacità ed attitudini in un cammino graduale verso l’autonomia e la progettazione delle sue scelte esistenziali

  • aiutare l’alunno ad assumere un impegno crescente nell’esercizio della libertà e nel rispetto delle regole della convivenza civile.



LE FINALITA’ DIDATTICHE
Promovendo l’unitarietà dell’insegnamento, tenendo conto delle capacità, delle attitudini e dei ritmi di apprendimento/esecuzione di ciascun alunno, si prefiggono di:


  • trasformare le conoscenze e le abilità acquisite in reali competenze guidando l’alunno all’acquisizione di un metodo di studio progressivamente personale ed autonomo.

  • sviluppare l’alfabetizzazione culturale intesa come acquisizione di tutti i fondamentali tipi di linguaggio, padronanza dei quadri concettuali e delle abilità di indagine essenziali alla comprensione del mondo umano, naturale e tecnologico, sempre però partendo dal patrimonio di esperienze/interessi dell’Alunno

  • educare alla convivenza democratica intesa come impegno della Scuola a sostenere l’Alunno nella progressiva conquista dell’autonomia di giudizio, di scelta, di assunzione di impegni, di accettazione reciproca, di rispetto, di dialogo, di tolleranza

  • attuare la continuità dell’orientamento intesa come attenzione specifica ai delicati passaggi tra Scuola Primaria e Scuola Secondaria di Secondo Grado

  • interagire con il territorio, visto come possibilità di reperire dall’extra-scuola tutti quegli elementi di carattere educativo che possano venire proficuamente utilizzati in termini didattici.


OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PER AREE DISCIPLINARI

RELIGIONE CATTOLICA




Obiettivi di apprendimento al termine della classe prima


  • cogliere gli elementi essenzialità della religiosità come fatto umano (versante antropologico).

  • Documentare la rivelazione di Dio all’uomo attraverso i fatti fondamentali della storia di Israele.

  • Presentare il culmine di tale comunicazione di Dio all’uomo nella vita (i fatti, le parole e la stessa persona) di Gesù di Nazareth.



Obiettivi di apprendimento al termine della classe seconda


  • documentare come le parole e le opere di Gesù abbiano ispirato scelte di vita fraterna, di carità e di riconciliazione nella storia dell’Europa e del mondo.

  • presentare la dottrina sacramentale della Chiesa Cattolica, come parte fondante dell’identità della stessa.



Obiettivi di apprendimento al termine della classe terza


  • individuazione degli elementi specifici della dottrina, del culto e dell’etica delle religioni non cristiane

  • descrizione dell’insegnamento cristiano nei rapporti interpersonali e sociali



ITALIANO
Obiettivi di apprendimento al termine della classe prima
Ascoltare e parlare

  • Ascoltare testi prodotti e/o letti da altri riconoscendone la fonte, individuando lo scopo e l’argomento e utilizzando tecniche di supporto alla comprensione.

  • Intervenire in una conversazione e/ o in una discussione rispettando tempi e turni di parola.

  • Raccontare oralmente esperienze personali in modo chiaro e riferire oralmente su un argomento di studio attraverso un metodo specifico e in modo chiaro l’argomento.

Leggere

  • Leggere ad alta voce in modo chiaro e corretto.

  • Comprendere testi letterari di vario tipo e forma e testi descrittivi individuando gli elementi della descrizione, la loro collocazione nello spazio e le caratteristiche essenziali.

Scrivere

Riflettere sulla lingua

  • Conoscere la costruzione della frase complessa.

  • Stabilire relazioni tra situazione di comunicazione, interlocutori e registri linguistici..

  • Arricchire il lessico utilizzando strumenti di consultazione conoscere i principali meccanismi di derivazione.

  • Riconoscere le caratteristiche dei principali tipi testuali e dei generi applicando le conoscenze metalinguistiche.


Obiettivi di apprendimento al termine della classe seconda
Ascoltare e parlare

  • Ascoltare testi prodotti e/o letti da altri riconoscendone la fonte, individuando lo scopo e l’argomento e utilizzando tecniche di supporto alla comprensione.

  • Intervenire in una conversazione e/ o in una discussione rispettando tempi e turni di parola.

  • Raccontare oralmente esperienze personali selezionando informazioni significative in base allo scopo e riferire oralmente su un argomento di studio in modo chiaro cominciando ad utilizzare un lessico specifico.

Leggere

  • Leggere in modalità silenziosa testi di varia natura e provenienza applicando tecniche di supporto alla comprensione.

  • Confrontare informazioni ricavabili da più fonti.

  • All’interno di un testo descrittivi, comprendere il punto di vista dell’osservatore.

Scrivere

  • Scrivere testi di tipo diverso e realizzare anche forme di scrittura creativa, corretti dal punto di vista ortografico, morfosintattico, lessicale.

  • Saper analizzare e sintetizzare testi letti e ascoltati.

Riflettere sulla lingua

  • Conoscere la costruzione della frase complessa.

  • Riconoscere i principali tipi di proposizioni subordinate.

  • Riconoscere le caratteristiche dei principali tipi testuali e dei generi applicando le conoscenze metalinguistiche.



Obiettivi di apprendimento al termine della classe terza
Ascoltare e parlare

  • Utilizzare le proprie conoscenze su tipi di testo da ascoltare usando strategie differenziate.

  • Ascoltare testi prodotti e/o letti da altri riconoscendone la fonte, individuando lo scopo e l’argomento e il punto di vista dell’emittente.

  • Rielaborare gli appunti presi durante l’ascolto di un testo.

  • Riconoscere all’ascolto alcuni elementi ritmici e sonori del testo poetico.

  • Raccontare oralmente esperienze personali selezionando informazioni significative in base allo scopo, orinandole in base a un criterio logico-cronologico esplicitandole in modo chiaro e utilizzando un registro adeguato e servendosi eventualmente di materiale di supporto.

Leggere

  • Leggere in modalità silenziosa testi di varia natura e provenienza applicando tecniche di supporto alla comprensione e mettendo in atto strategie differenziate.

  • Riformulare in modo sintetico le informazioni.

  • Riconoscere il genere di appartenenza e le tecniche narrative usate dall’autore.

  • Comprendere tesi centrale, argomenti a sostegno e intenzione comunicativa di semplici testi argomentativi su temi affrontati in classe.

Scrivere

  • Scrivere testi di tipo diverso e realizzare anche forme di scrittura creativa, corretti dal punto di vista ortografico, morfosintattico, lessicale.

  • Saper analizzare e sintetizzare testi letti e ascoltati.

  • Scrivere testi utilizzando programmi di videoscrittura.



Riflettere sulla lingua

  • Conoscere la costruzione della frase complessa.

  • Riconoscere i principali tipi di proposizioni subordinate.

  • Riconoscere le caratteristiche dei principali tipi testuali e dei generi applicando le conoscenze metalinguistiche.


LINGUE STRANIERE COMUNITARIE ( INGLESE E FRANCESE )
Traguardi di sviluppo delle competenze al termine della classe prima



  1   2   3   4   5


©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale