Il cervello Le parti del cervello



Scaricare 1.8 Mb.
26.01.2018
Dimensione del file1.8 Mb.


Il cervello


Le parti del cervello





I due emisferi e i diversi aspetti della memoria



I due emisferi cerebrali hanno competenze molto diverse.



I lobi



L’ area del lobo frontale situata davanti al solco centrale è la corteccia motoria;qui avviene l’ integrazione delle attività svolte dai muscoli scheletrici.

  • L’ area del lobo frontale situata davanti al solco centrale è la corteccia motoria;qui avviene l’ integrazione delle attività svolte dai muscoli scheletrici.

  • L’ area del lobo parietale situata dietro al solco centrale è la corteccia sensoriale, che è interessata alla ricezione degli stimoli relativa al tatto, al gusto, alla temperatura e al dolore.

  • Nel lobo temporale c’ è la corteccia uditiva, è il centro di elaborazione dei segnali trasmessi dai neuroni sensoriali dell’ orecchio in risposta alle diverse frequenze del suono.

  • La corteccia visiva occupa invece il lobo occipitale.



Lobo frontale



Anatomia del lobo frontale



Corteccia frontale: superficie laterale e mediale





Vie somatosensoriali

  • Le vie somatosensoriali,sono delle vie nervose che trasmettono gli impulsi della sensibilità tattile,propriocettiva(ad una maggiore velocità di conduzione), termica e dolorifica(ad una minore velocità di conduzione).

  • Le principali sono tre:

  • -via delle colonne dorsali lemnisco mediale

  • -via lemnisco spinale

  • -via spino cerebellare



Sistema somatosensoriale: caratteristiche generali, funzioni,

  • Sistema somatosensoriale: caratteristiche generali, funzioni,

  • segregazione di modalita', somatotopia, codificazione neuronale.

  • Meccanismi periferici della sensazione somatica, sistema

  • esterocettivo: meccanorecettori, percezione della forma, superficieconsistenza,

  • vibrazione, tipi di recettori cutanei, superficiali,

  • profondi a rapido o lento adattamento. Nocicettori, meccanici o

  • polimodali, dolore urente o puntorio, iperalgesia primaria, secondari

  • e allodinia. Termorecettori. Cellule gangliari dorsali, dermatomeri.

  • Componenti spinali e tronco encefalici del sistema somatosensoriale.

  • Sistemi afferenti paralleli dorsale ed anterolaterale. Il complesso

  • ventrobasale del talamo, organizzazione somatotopica, suddivisioni

  • funzionali, proprieta' dei neuroni talamici. Aree somatosensoriali

  • della corteccia, area somatosensoriale primaria e sua organizzazione

  • funzionale. Effetti di lesioni specifiche. Area somatosensoriale

  • secondaria, organizzazione funzionale. Area parietale posteriore,

  • funzioni complesse, integrazione sensomotoria. Convergenza input somatosensoriali e visibili.







Chiasmo ottico

  • 1. NEUROFISIOLOGIA DELLA VISIONE

  •  I complessi meccanismi che permettono  la percezione visiva richiedono sia processi di trasformazione dello stimolo luminoso in impulso elettrico da parte dei fotorecettori retinici che processi di trasmissione dell’impulso elettrico da cellule specializzate retiniche (cellule ganglionari) fino alla corteccia cerebrale visiva situata nella regione occipitale dell’encefalo. L’informazione visiva viene veicolata alla corteccia visiva, sotto forma di impulso elettrico, attraverso il nervo ottico, il chiasma ottico,  il tratto ottico, il Nucleo Genicolato Laterale e le Radiazioni Ottiche.







Condividi con i tuoi amici:


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale