Il Contratto



Scaricare 39.5 Kb.
Pagina1/2
26.03.2019
Dimensione del file39.5 Kb.
  1   2

Il Contratto

Il contratto in generale è disciplinato nel codice civile a partire dall’articolo 1321 fino al 1469.


Nozione (art. 1321 c.c.)

Il contratto è l’accordo tra due o più parti volto a creare, modificare o estinguere un rapporto giuridico patrimoniale tra loro


Si caratterizza quindi come negozio giuridico, è il veicolo degli scambi che avvengono nei mercati; le parti non sempre corrispondono a una singola persona, per parte si intende un centro di interessi, che può essere di un singolo come di un gruppo

I soggetti sono liberi di determinarsi contrattualmente, sempre nei limiti posti dall’ordinamento, per questo si parla di autonomia contrattuale (art. 1322 c.c.), cioè bisogna cercare di concretare i contratti posti in schema nel codice ma pur sempre rimanendo fedeli ai principi fondamentali dell’ordinamento, cioè buon costume e ordine pubblico e norme imperative, pena la nullità dei contratti.

I privati, poiché godono dell’autonomia contrattuale, sono liberi di stipulare contratti che non sono previsti dal Codice, i cosiddetti contratti atipici, che sono comunque sottoposti alle norme che regolano gli altri contratti (art. 1323 c.c.) e che sono ritenuti vincolanti in quanto ritenuti degni di tutela da parte dell’ordinamento.

Inoltre le norme che disciplinano i contratti si applicano, salvo diverse disposizioni di legge, anche a tutti gli atti unilaterali compiuti tra vivi con contenuto patrimoniale (art. 1324 c.c.)


Elementi del contratto (art. 1325 c.c.)

I requisiti del contratto sono:



  1. L’accordo delle parti

  2. La causa

  3. L’oggetto

  4. La forma, quando risulta che è prescritta per legge sotto pena di nullità

La forma può essere sia orale che scritta, se è richiesta come elemento essenziale del contratto (vedi art. 1350 c.c.) è chiamata “ad substantiam”, se è richiesta come prova dell’esistenza del contratto, e non è quindi elemento essenziale, è chiamata “ad probationem”. Le forme scritte valide per il contratto sono l’atto pubblico o la scrittura privata ( semplice o autenticata).
E’ possibile creare una divisione tra i vari tipi di contratto per notare la diversa disciplina di ognuno di questi:

  1. Fondata sulle parti

  2. Fondata sul consenso o sul perfezionamento

  3. Fondata sull’efficacia

  4. Fondata sul contenuto

  5. Fondata sulla causa

  6. Fondata sulle modalità di esecuzione della prestazione

1) Fondata sulle parti


  1   2


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale