Il decadentismo verso la crisi



Scaricare 190 Kb.
Pagina1/55
29.03.2019
Dimensione del file190 Kb.
  1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   55

selezione da http://www.interruzioni.com/ di valentino sossella

IL DECADENTISMO

Verso la crisi
Con un processo lento, ma inarrestabile, negli anni fra il 1870 e il 1900 si sgretolarono i presupposti della società liberale, i miti su cui si reggeva, le manifestazioni artistiche e di pensiero nelle quali si esprimeva. Crollò a poco a poco il mito di un'Europa solidale.
In quei decenni, alla coscienza del legame che unisce tutti i popoli si sostituì il culto degli interessi particolari di ogni singolo stato: all'idea di nazione, subentrò quella di stato, con i suoi diritti e la sua "ragion di stato".
A questi accenni di nazionalismo si accompagnò la convinzione che la guerra era necessaria, non solo come strumento di difesa, ma come espressione di potenza.
Nel frattempo, perdeva credibilità l'idea di democrazia come strumento di governo e fonte di civiltà.
La scienza stessa, protagonista dell'Ottocento positivista, vide ridimensionarsi la propria importanza nello sviluppo della società. Si tentò sempre più spesso di coniugare scienza e fede.
A provocare la distruzione degli ideali liberali era, in primo luogo, il costituirsi sempre più imponente di strati di proletariato industriale e il primo formarsi di un proletariato rurale, nonché la presa di coscienza del "quarto stato" e il suo organizzarsi irruente sotto l'influsso delle dottrine anarchiche e di quelle marxiste.



Condividi con i tuoi amici:
  1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   55


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale