Il decadentismo verso la crisi


La polemica antipositivistica



Scaricare 190 Kb.
Pagina3/55
29.03.2019
Dimensione del file190 Kb.
1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   55
La polemica antipositivistica
Il positivismo, pur con tutti i suoi limiti, era stato un modo di interpretare il mondo, tipico di una borghesia liberale, che affrontava i suoi compiti storici con energia e fiducia: l'adesione alla realtà, lo studio del vero, il culto della scienza, la fiducia nel progresso, la volontà di modificare l'ordine esistente, la tendenza ad avvicinare alla cultura anche gli strati sociali subalterni, erano tutti elementi che denotavano un atteggiamento illuminato, se non illuminista.
L'atteggiamento progressista del positivismo viene ripudiato dalle nuove generazioni, che reclamano il ritorno a forme idealistiche e spiritualistiche di cultura: la speculazione astratta finisce così per sostituire l'osservazione concreta della realtà; la scienza viene svalutata; gli intellettuali si distaccano sempre più dalle masse.
La polemica contro il positivismo finisce coll'aprire la strada a molteplici dottrine, dalla provenienza più disparata.



Condividi con i tuoi amici:
1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   55


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale