Il dominio ( da max weber)



Scaricare 12.93 Kb.
24.01.2018
Dimensione del file12.93 Kb.

Il DOMINIO ( da MAX WEBER)

La definizione di M. Weber


  • Il dominio è la situazione in cui un comando specifico da parte del detentore del dominio produce l’obbedienza dei dominati come se questi avessero, per loro stesso volere, assunto il contenuto del comando per massima del loro agire ( Weber, 1922)


LEGITTIMITA’ E APPARATO DEL DOMINIO


  • Le due componenti fondamentali del dominio sono il principio di legittimità e l’apparato organizzativo.




  • Il principio di legittimità si riferisce alle ragioni ultime in base alle quali viene giustificata la relazione di autorità. Tali ragioni sono, per Weber, importantissime perché le caratteristiche del dominio sono diverse a seconda dei diversi tipi di legittimità.




  • L’apparato organizzativo è lo strumento attraverso cui viene gestito il dominio. Non appena la relazione di dominio supera il semplice ambito interpersonale c’è necessità di una organizzazione per il suo esercizio


Tipi di dominio


  • Sulla base di questi due elementi strettamente connessi Weber costruisce la sua celebre tipologia del:


DOMINIO CARISMATICO
DOMINIO TRADIZIONALE
DOMINIO LEGALE- RAZIONALE


DOMINIO CARISMATICO


  • Lo specifico principio di legittimità del dominio carismatico è, appunto, il CARISMA. Il rapporto di dominio viene giustificato dalle qualità fuori dell’ordinario del detentore dell’autorità, che viene ritenuto dotato di virtù eccezionali oppure inviato da Dio.


L’apparato organizzativo


  • Nel dominio carismatico l’apparato organizzativo è minimo e informale: al profeta corrisponde il gruppo dei discepoli, al condottiero il suo seguito, al leader politico carismatico i suoi uomini di fiducia.

  • Nessuno di questi è specialista o esperto: non vi sono competenze specifiche, gerarchie, carriere, stipendi. Del resto non vi è niente da amministrare poiché il capo carismatico e i suoi seguaci vivono di donazioni, elemosine, bottino.


CARISMA COME DOMINIO STRAORDINARIO


  • E’ un dominio straordinario in molti sensi: perché si basa sulle qualità straordinarie del capo, perché sorge in momenti straordinari ( crisi degli altri tipi di dominio), perché si vive al di fuori della routine ( il lavoro regolare, la famiglia), perché è rivoluzionario

  • ( “è scritto, ma io vi dico…”). E allo stato “puro” dura poco tempo.


IL DOMINIO TRADIZIONALE



  • Il principio di legittimità del dominio tradizionale si basa sulla santità dell’”eterno ieri”, sulla venerazione e reverenza verso “ciò che è abituale ed è sempre stato”, sull’obbligo tradizionale di obbedienza nei confronti di una determinata persona.



L’apparato organizzativo del dominio tradizionale


  • L’apparato organizzativo del dominio tradizionale può essere di due tipi:

  • Inizialmente esso viene reclutato tra i parenti e i servi del signore che sono a lui legati da un rapporto basato sulla autorità paterna e la reverenza filiale (patrimonialismo);

  • Successivamente è composto da individui liberi, nobili, che si legano al signore mediante un rapporto di fedeltà stabilito contrattualmente e ritualmente (feudalesimo).

  • Anche nel dominio tradizionale non vi sono aree di competenza specifiche, gerarchie, stipendi, anche se viene richiesto un certo grado di preparazione empirica ( dilettanti di talento”) ed esistono forme di retribuzione, in genere in natura.

Il DOMINIO LEGALE


  • La legittimità a comandare è fondata, nel dominio legale, sull’esistenza di regole razionali che disciplinano l’esercizio del potere. Al contrario del dominio carismatico e di quello tradizionale qui l’obbedienza del subordinato è prestata alle regole e non alla persona.



LA BUROCRAZIA


  • L’apparato organizzativo del dominio legale è la burocrazia.

  • La burocrazia è caratterizzata innanzitutto da UN INSIEME DI REGOLE GENERALI E ASTRATTE che disciplinano l’esecuzione dei compiti e l’esercizio del potere entro sfere di competenza specifiche;

  • queste sfere di competenza sono ordinate gerarchicamente;

  • l’ufficio e la persona dei funzionari ed impiegati sono nettamente separati ( le risorse necessarie a compiere i vari compiti sono di proprietà dell’organizzazione e non delle persone);

  • i funzionari sono specializzati e vengono reclutati sulla base delle loro qualifiche tecniche; sono stipendiati dall’organizzazione e possono fare carriera.

: didattica -> oppo -> Sociologia
didattica -> Raccontare la cronaca Diari di Babilonia
didattica -> La sociologia si interessa dell’individuo ma non dell’individualità Psicologia: Dinamiche interne
didattica -> Gli, dei, le, la, uno, uno, i, il, il, l’, un, gli, l’, il, il, la, un, delle, dei, l’
didattica -> Il lavoratore è sottoposto al controllo del capitalista
didattica -> Il secolo Amleto
didattica -> La trattazione più avanzata della filosofia dello spirito si trova nell’
didattica -> Sociologia della comunicazione 1 Sfera pubblica e mass media
didattica -> Le mappe concettuali: uno strumento al servizio della medicina
didattica -> Azione economica
Sociologia -> Per capire la sociologia weberiana, soprattutto IL suo metodo, vanno presi in considerazione, in primo luogo, la sua concezione della realtà sociale




©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale