Il funzionamento di un elaboratore dipende da due fattori principali



Scaricare 7.4 Mb.
02.01.2018
Dimensione del file7.4 Mb.



Il funzionamento di un elaboratore dipende da due fattori principali

  • Il funzionamento di un elaboratore dipende da due fattori principali

      • dalla capacità di memorizzare i programmi e i dati
      • dalla capacità di elaborare i dati secondo quanto specificato nelle istruzioni che formano i programmi
  • Il processore opera sui programmi e sui dati che si trovano nella memoria principale ma la memoria principale, da sola, non basta …



… e infatti i programmi e i dati risiedono in modo permanente nella memoria secondaria, anche detta memoria di massa

  • … e infatti i programmi e i dati risiedono in modo permanente nella memoria secondaria, anche detta memoria di massa

  • Quando si “lancia” un programma questo viene copiato dalla memoria secondaria (di solito un hard disk) nella memoria principale

  • Questa operazione si chiama caricamento del programma e viene eseguita dal sistema operativo





Esistono due tecnologie possibili per la memorizzazione dei dati

  • Esistono due tecnologie possibili per la memorizzazione dei dati

    • Magnetica
      • dischi magnetici (hard disk e floppy disk)
      • nastri magnetici
    • Ottica
      • CD-ROM, DVD


Sfrutta il fenomeno fisico della polarizzazione

  • Sfrutta il fenomeno fisico della polarizzazione

    • sul supporto ci sono delle particelle magnetiche
    • i due diversi tipi di magnetizzazione corrispondono alle unità elementari di informazione (0 e 1)
    • la testina di lettura/scrittura cambia la polarizzazione


Usa il raggio laser e sfrutta la riflessione della luce

  • Usa il raggio laser e sfrutta la riflessione della luce

    • sul supporto ci sono dei piccoli forellini che formano zone lucide e zone opache
    • l’informazione viene letta guardando la riflessione del raggio laser
  • Oss. la lettura di un disco ottico è “semplice”, la scrittura comporta delle modifiche fisiche del supporto ed è quindi più complessa



Le dimensioni della memoria di massa sono di solito molto maggiori di quelle della memoria principale

  • Le dimensioni della memoria di massa sono di solito molto maggiori di quelle della memoria principale

  • Il tempo di accesso ai dati è maggiore rispetto a quello della memoria principale

  • Non tutti i supporti di memoria secondaria permettono l’accesso diretto ai dati, alcuni permettono solo un accesso sequenziale

  • (es. nastri magnetici)



La memoria principale permette di indirizzare ogni singolo byte mentre nel caso della memoria di massa le informazioni sono organizzate in blocchi di dimensioni più grandi (512 Byte, 1 KB, 2 KB)

  • La memoria principale permette di indirizzare ogni singolo byte mentre nel caso della memoria di massa le informazioni sono organizzate in blocchi di dimensioni più grandi (512 Byte, 1 KB, 2 KB)

      • si riducono le dimensioni degli indirizzi
      • si velocizzano le operazioni di lettura e scrittura




Sono i supporti di memoria secondaria più diffusi

  • Sono i supporti di memoria secondaria più diffusi

  • Suddivisi in tracce e settori (formattazione)



È possibile accedere direttamente ad un blocco noto il numero della traccia e il numero del settore

  • È possibile accedere direttamente ad un blocco noto il numero della traccia e il numero del settore

  • Per effettuare un’operazione di lettura (scrittura) la testina deve “raggiungere” il blocco desiderato

  • Oss. in realtà è il disco che gira!



Floppy disk da 3,5 pollici di diametro, capacità 1.44 MB

  • Floppy disk da 3,5 pollici di diametro, capacità 1.44 MB

  • Dischetti ad alta capacità, Iomega Zip (100-250 MB), LS-120 (120 MB)

  • Hard disk, vari GB di memoria

  • CD-ROM, fino a 700 MB (possono essere scrivibili una sola volta (CD-R), oppure riscrivibili (CD-RW) se sono basati su più strati di materiale)

  • DVD, fino a 4.7 GB di memoria

  • Nastri magnetici, usati solo per funzioni di backup









Elaborazione dati

  • Elaborazione dati

      •  Processore (CPU)
  • Memorizzazione dati

  •  Memoria principale (o RAM)

  •  Memoria secondaria (o di massa)

  • Trasferimento dati

  •  Dispositivi di input/output



La CPU, la RAM e la memoria secondaria formano il “cuore” dell’elaboratore

  • La CPU, la RAM e la memoria secondaria formano il “cuore” dell’elaboratore

  • Tuttavia, per realizzare l’interazione uomo-macchina, sono necessari i dispositivi di Input / Output



Servono a “comunicare” con il computer

  • Servono a “comunicare” con il computer

  • Si collegano alle porte (o interfacce) del computer

    • Ad alto livello le porte sono le “prese” cui si connettono i dispositivi
    • Ne esistono di tipi diversi a seconda del tipo di collegamento e della velocità di trasmissione






































Condividi con i tuoi amici:


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale