Il romanticismo


e. Il culto dell’io: titanismo e vittimismo



Scaricare 51.56 Kb.
Pagina8/16
29.03.2019
Dimensione del file51.56 Kb.
1   ...   4   5   6   7   8   9   10   11   ...   16
e. Il culto dell’io: titanismo e vittimismo

Al centro della spiritualità romantica è sempre e comunque il sommo valore dell'io, il culto spinto sino al narcisismo della personalità geniale, ribelle, eroica, in rotta con ogni norma o vincolo che in qualche modo la limiti, secondo un modello protagonistico che dallo Sturm und Drang si matura nel byronismo e in genere nel cosiddetto titanismo o prometeismo: atteggiamenti che, in forme diverse, esaltano la carica individualistica dell'io nella sua perpetua lotta contro la società o il destino (si pensi all'esule ramingo, avversato dai «Numi», tipica del Foscolo). Al titanismo corrisponde l'atteggiamento antitetico e complementare del vittimismo, del ripiegamento interiore, della voluptas dolendi, della rinuncia alla lotta, della clausura solitaria (lontano dai mediocri...): una manifestazione della psicologia romantica che si delinea già nel fascino della malinconia da cui sono presi personaggi egotistici.






Condividi con i tuoi amici:
1   ...   4   5   6   7   8   9   10   11   ...   16


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale