Indicazioni nazionali per IL curricolo verticale



Scaricare 0.51 Mb.
Pagina3/9
17.11.2017
Dimensione del file0.51 Mb.
1   2   3   4   5   6   7   8   9

STORIA - CLASSI QUARTE


INDICATORI PER LE COMPETENZE

Obiettivi\ABILITÁ

CONOSCENZE

  1. Organizzare le informazioni

(Distinguere le informazioni ricostruire storicamente da quelle di un racconto di fantasia)

    1. Riferire le proprie conoscenze sul periodo della Preistoria.

    2. Riconoscere informazioni riguardanti la Preistoria prodotte dall’attività dell’archeologo e riportate in un testo divulgativo.

    3. Riconoscere informazioni prodotte dalla fantasia di uno scrittore e contenute in un testo narrativo.

    4. Distinguere il periodo della Preistoria da quello della Storia, rievocando gli elementi che determinano il passaggio dall’uno all’altro.

    5. Collocare nello spazio e nel tempo le civiltà dei fiumi e individuare le caratteristiche dell’ambiente fisico che le accomunano.

    6. Individuare quali elementi caratterizzano la formazione e lo sviluppo delle civiltà dei fiumi: l’acqua, lo sviluppo agricolo, l’ingegneria idraulica.

    7. Riconoscere gli elementi significativi di un quadro di civiltà all’interno di un contesto temporale e spaziale

  • Le antiche Civiltà dei Fiumi e delle Pianure

  • I Popoli Mesopotamici

  • Gli Egizi nell’Antico e Medio Regno.

  • Gli Ebrei

  • Le Civiltà dei Mari

  • I Fenici

  • I Cretesi

  • I Micenei, nel II millennio a. C.

  • I Greci, nel V sec. a. C.

  • La Civiltà Greco-Ellenistica, nel III sec. a. C

  • La civiltà Macedone

  • I Persiani




  1. Usare documenti

(Distinguere e utilizzare fonti diverse per ottenere informazioni)

    1. Utilizzare diversi tipi di fonte storica: materiale, iconografica e scritta.

    2. Comprendere e ricavare dati dalle fonti per poter esporre in forma discorsiva le informazioni ottenute.

    3. Riconoscere elementi distintivi dello sviluppo di tali civiltà: il mare come via di comunicazione e di scambi commerciali, la nuova forma di espansione territoriale tramite le colonie.

    4. Stabilire quali elementi determinano l’evoluzione di un popolo: organizzazione sociale, governo, espressione artistica e religiosa.

    5. Utilizzare fonti diverse per elaborare rappresentazioni analitiche e sintetiche delle civiltà affrontate.

    6. Confrontare quadri di civiltà.

  • Le fonti e i documenti sugli argomenti di studio

  1. Utilizzare strumenti concettuali e conoscenze

(utilizzare fonti diverse per elaborare rappresentazioni analitiche e sintetiche delle civiltà studiate)

    1. Individuare elementi di durata e di sviluppo nei quadri storici delle civiltà approfondite.

    2. Utilizzare gli strumenti storici

    3. Rappresentare la durata delle singole civiltà studiate.

    4. Confrontare eventi contemporanei.

    5. Stabilire relazioni causali fra eventi storici.

    6. Localizzare nel mondo le civiltà conosciute.

    7. Usare un linguaggio specifico.

    8. Stabilire quali elementi stabiliscono e differenziano tali civiltà: l’organizzazione sociale, il governo, l’espressione artistica e religiosa.

    9. Conoscere e ordinare, a livello cronologico, eventi significativi delle civiltà affrontate.

    10. Collocare nello spazio e nel tempo elementi ed eventi significativi della civiltà ebraica.

    11. Confrontare la civiltà ebraica con le altre già conosciute.

    12. Collocare nello spazio le civiltà dei mari e individuare le caratteristiche dell’ambiente fisico che le accomunano.

    13. Individuare regole sociali.

    14. Favorire il pensiero critico

  • Linea del tempo

  • Le mappe spazio-temporali

  • Educazione alla cittadinanza:

  • Regole comportamentali volte al rispetto reciproco all’interno della classe;

  • Regole sociali all’interno di una comunità più ampia, volte alla tutela del benessere collettivo, al superamento di pregiudizi e discriminazioni.

  1. Produrre

(utilizzare ed elaborare le conoscenze per la realizzazione di schemi logici temporali)

    1. Elaborare, in forma di testo scritto, gli argomenti affrontati.

    2. Riprodurre, in forma grafico-pittorica e manipolativa, elementi di interesse personale inerenti le civiltà studiate.

    3. Ricercare informazioni seguendo uno schema predisposto.

    4. Approfondire il senso di appartenenza alla cultura del proprio territorio.

    5. Confrontare i due quadri della civiltà greca, rilevando somiglianze e differenze.

    6. Leggere ed interpretare le testimonianze del passato nel territorio.

    7. Ricostruire un periodo storico o una civiltà sulla base di tracce lasciate.

    8. Organizzare le informazioni ricavate dalle fonti.

    9. Saper vivere all’interno di una comunità.

    10. Ricostruzione della storia locale.

    11. Produzione di testi sulla storia locale, anche con l’utilizzo di sussidi multimediali

  • Le mappe concettuali.

  • Il testo storico.

  • Il testo storico/narrativo.

  • Il testo argomentativo.

  • Il mito.

  • La rappresentazione iconica.

  • Indagini ambientali nel proprio territorio e riferimenti storici

STORIA - CLASSI QUINTE




INDICATORI PER LE COMPETENZE

Obiettivi\ABILITÁ

CONOSCENZE

  1. Organizzare le informazioni

(Organizzare la conoscenza, tematizzando e usando semplici categorie come alimentazione, difesa, cultura)

    1. Confrontare i quadri storici delle civiltà studiate.

    2. Usare cronologie e carte storico-geografiche per rappresentare le conoscenze studiate.

    3. Favorire il pensiero critico.

    4. Stabilire quali elementi definiscono e differenziano tali civiltà: organizzazione sociale, governo, espressione artistica e religiosa.

    5. Operare confronti tra la religione cristiana e le antiche religioni politeiste per individuare le differenze e la novità del messaggio.

  • Schemi, tabelle, letture.

  • Costruzione di grafici.

  • Costruzione e lettura della linea del tempo.

  • L’ordine cronologico di eventi significativi delle civiltà affrontate.

  • Mappe concettuali.

  • Radici storiche antiche, classiche e cristiane della realtà locale. (uscite sul territorio )

  1. Usare documenti

(Distinguere e utilizzare fonti diverse per ottenere informazioni)

    1. Ricavare informazioni da fonti di tipo diverso utili alla comprensione di un fenomeno storico.

    2. Rappresentare in un quadro storico-sociale il sistema di relazioni tra i segni e le testimonianze del passato, presenti sul territorio vissuto.

    3. Comprendere l’importanza delle informazioni come strumento al servizio dell’uomo.

  • Testi e documenti vari: mitologici ed epici.

  • Le fonti storiche.

  • Successione, durata e contemporaneità.

  • Ricerca di parole chiave.

  • Adattamento, trasformazioni, scoperte, rivoluzioni.

  1. Utilizzare strumenti concettuali e conoscenze

(utilizzare fonti diverse per elaborare rappresentazioni analitiche e sintetiche delle civiltà studiate)

    1. Usare la cronologia storica secondo la periodizzazione occidentale (a.C–d.C.) e conoscere altri sistemi cronologici.

    2. Organizzare le conoscenze acquisite in quadri sociali significativi (aspetti della vita sociale, politico-istituzionale, economica, artistica, religiosa…).

    3. Saper operare confronti cogliendo permanenze e differenze.

    4. Educazione alla ricerca.

    5. Acquisire il senso di appartenenza alla nostra civiltà come frutto dell’incontro tra culture greco-romana, giudaico-cristiana e germanica.

  • I Popoli che abitavano l’Italia tra il II e il I millennio a.C.

  • La Civiltà Etrusca.

  • La Civiltà Romana dalle origini alla crisi e alla dissoluzione dell’Impero.

  • La nascita della Religione Cristiana, le sue peculiarità e il suo sviluppo.

  • Le Civiltà degli altri continenti: Maya, Aztechi, Arii in India e Han in Cina.




  • Educazione alla cittadinanza:

  • Regole comportamentali volte al rispetto reciproco all’interno della classe;

  • Definizione di regole sociali all’interno di una comunità più ampia, volte alla tutela del benessere collettivo, al superamento di pregiudizi e discriminazioni.

  1. Produrre

(utilizzare ed elaborare le conoscenze per la realizzazione di schemi logici temporali)

    1. Confrontare aspetti caratterizzanti le diverse società studiate anche in rapporto al presente.

    2. Ricavare e produrre informazioni da grafici, tabelle, carte storiche e geografiche, reperti iconografici e da testi di genere diverso.

    3. Saper creare un semplice testo storico.

  • Immagini grafiche riassuntive dei concetti.

  • Ricerche collettive e individuali orali e scritte

  • Lettura e produzione di tabelle.

  • Utilizzo degli strumenti multimediali


GEOGRAFIA – CLASSI PRIME


INDICATORI PER LE COMPETENZE

Obiettivi\ABILITÁ

CONOSCENZE




  1. Orientarsi nello spazio circostante e su mappe


  1. Utilizzare riferimenti topologici, punti di riferimento e coordinate geografiche



    1. Muoversi consapevolmente nello spazio circostante, sapendosi orientare attraverso punti di riferimento e utilizzando gli organizzatori topologici ( sopra, sotto, avanti, dietro, sinistra, destra, ecc.)

    1. Acquisire la consapevolezza di muoversi e orientarsi nello spazio grazie a mappe mentali proprie, che si strutturano e si ampliano man mano che si esplora lo spazio circostante

  • Percorsi in spazi limitati seguendo indicazioni verbali e/o iconiche

  • La posizione degli oggetti nello spazio interno della scuola; ambienti e arredi specifici

  • Le funzioni dei principali ambienti scolastici


GEOGRAFIA – CLASSI SECONDE

INDICATORI PER LE COMPETENZE

Obiettivi\ABILITÁ

CONOSCENZE




  1. Orientamento


  1. Linguaggi della geograficità




  1. Regione e sistema territoriale




  1. Paesaggio

    1. Muoversi consapevolmente nello spazio circostante, sapendosi orientare attraverso punti di riferimento e utilizzando gli organizzatori topologici (sopra, sotto, avanti, dietro, sinistra, destra, ecc.)

    2. Acquisire la consapevolezza di muoversi e orientarsi nello spazio grazie alle proprie carte mentali, che si strutturano e si ampliano man mano che si esplora lo spazio circostante

    1. Rappresentare in prospettiva verticale oggetti e ambienti noti ( pianta dell’aula, di una stanza della propria casa, del cortile della scuola, ecc.) e rappresentare percorsi esperiti nello spazio circostante

3.1 Leggere e interpretare la pianta dello spazio vicino, basandosi su punti di riferimento fissi.

    1. Esplorare il territorio circostante attraverso l’approccio senso-percettivo e l’osservazione diretta

  • Rappresenta graficamente percorsi e ambienti del proprio vissuto

  • Simbologie intuitive

  • I concetti topologici

  • La lateralizzazione

  • Direzione e percorsi

  • Analisi di spazi vissuti : la scuola, l’aula, la casa, ecc.

  • Individua gli elementi fisici ed antropici che caratterizzano il proprio ambiente di vita

  • Riconosce e denomina i principali “oggetti” geografici fisici (fiumi, monti, pianure, coste, colline, laghi, mari, oceani, ecc.)


GEOGRAFIA – CLASSI TERZE


INDICATORI PER LE COMPETENZE

Obiettivi\ABILITÁ

CONOSCENZE




  1. Orientamento



  1. Linguaggi della geo-graficita’




  1. Regione e sistema territoriale


  1. Paesaggio

    1. Muoversi consapevolmente nello spazio circostante, sapendosi orientare attraverso punti di riferimento




    1. Acquisire la consapevolezza di muoversi e orientarsi nello spazio grazie alle proprie carte mentali, che si strutturano e si ampliano man mano che si esplora lo spazio circostante

    2. Leggere mappe e cartine anche ridotte e in scala

    3. Leggere e interpretare la pianta dello spazio vicino, basandosi su punti di riferimento fissi.

3.1 Esplorare il territorio circostante attraverso l’approccio senso-percettivo, l’osservazione diretta





    1. Individuare gli elementi fisici e antropici che caratterizzano i vari tipi di paesaggio

    2. Conoscere e descrivere gli elementi fisici e antropici che caratterizzano l’ambiente di residenza.

  • Descrivere percorsi e ambienti verbalmente o ricorrendo ad appropriate rappresentazioni grafiche (piante o mappe)

  • L’esplorazione del paesaggio, i suoi elementi e le sue trasformazioni

  • Lo spazio e l’orientamento. Mappe e punti cardinali

  • La rappresentazione dello spazio urbano. La pianta e le coordinate

  • La rappresentazione del territorio: le carte, la riduzione in scala

  • Gli ambienti geografici e l’ambiente antropizzato

  • Fattori climatici e fattori ambientali


GEOGRAFIA – CLASSI QUARTE


INDICATORI PER LE COMPETENZE

Obiettivi\ABILITÁ

CONOSCENZE



  1. Orientamento



  1. Linguaggi della geo-graficita’


  1. Regione e sistema territoriale



  1. Paesaggio

.


    1. Orientarsi nello spazio e sulle carte geografiche, utilizzando la bussola e i punti cardinali.

    2. Estendere le proprie carte mentali al territorio italiano e a spazi più lontani, attraverso gli strumenti dell'osservazione indiretta (filmati e fotografie, documenti cartografici e immagini da satellite, ecc.).




    1. Analizzare fatti e fenomeni locali e globali, interpretando carte geografiche a diversa scala, carte tematiche, grafici, immagini da satellite.

    2. Localizzare sulla carta geografica dell'Italia la posizione delle regioni fisiche e amministrative.




    1. Conoscere e descrivere gli elementi caratterizzanti i principali paesaggi italiani, mondiali, individuando le analogie e le differenze (anche in relazione ai quadri socio storici del passato) e gli elementi di particolare valore ambientale e culturale.

    2. Conoscere e applicare il concetto polisemico di regione geografica (fisica, climatica, storico-culturale, amministrativa), in particolar modo, allo studio del contesto italiano.




    1. Comprendere che il territorio è costituito da elementi fisici e antropici connessi e interdipendenti e che l'intervento dell'uomo su uno solo di questi elementi si ripercuote a catena su tutti gli altri.

    2. Individuare problemi relativi alla tutela e valorizzazione del patrimonio naturale e culturale, analizzando le soluzioni adottate e proponendo soluzioni idonee nel contesto vicino

  • La cartografia



  • La riduzione in scala




  • I grafici (lettura)



  • Il clima




  • Le regioni climatiche



  • L’ Italia fisica








GEOGRAFIA – CLASSI QUINTE


INDICATORI PER LE COMPETENZE

Obiettivi\ABILITÁ

CONOSCENZE


  1. Orientamento


  1. Linguaggi della geo-graficita’




  1. Regione e sistema territoriale


  1. Paesaggio

    1. Orientarsi nello spazio e sulle carte geografiche, utilizzando la bussola e i punti cardinali.




    1. Estendere le proprie carte mentali al territorio italiano e a spazi più lontani, attraverso gli strumenti dell'osservazione indiretta (filmati e fotografie, documenti cartografici e immagini da satellite, ecc.).

    2. Analizzare fatti e fenomeni locali e globali, interpretando carte geografiche a diversa scala, carte tematiche, grafici, immagini da satellite.




    1. Localizzare sulla carta geografica dell'Italia la posizione delle regioni fisiche e amministrative.

4.1 Conoscere e descrivere gli elementi caratterizzanti i principali paesaggi italiani, mondiali, individuando le analogie e le differenze (anche in relazione ai quadri socio storici del passato) e gli elementi di particolare valore ambientale e culturale.

4.2 Conoscere e applicare il concetto polisemico di regione geografica (fisica, climatica, storico-culturale, amministrativa), in particolar modo, allo studio del contesto italiano.



    1. Comprendere che il territorio è costituito da elementi fisici e antropici connessi e interdipendenti e che l'intervento dell'uomo su uno solo di questi elementi si ripercuote a catena su tutti gli altri.

    2. Individuare problemi relativi alla tutela e valorizzazione del patrimonio naturale e culturale, analizzando le soluzioni adottate e proponendo soluzioni idonee nel contesto vicino

  • La cartografia

  • La riduzione in scala

  • I grafici

  • Le tabelle

  • Latitudine e longitudine

  • Italia fisica e politica

  • Le Regioni: approfondimento della conoscenza delle Regioni del nord, centro, sud e isole

  • I settori di produzione

  • I parchi nazionali


1   2   3   4   5   6   7   8   9


©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale