Informazioni sulla gara


Prezzemolo, basilico e salvia



Scaricare 374 Kb.
Pagina68/87
29.03.2019
Dimensione del file374 Kb.
1   ...   64   65   66   67   68   69   70   71   ...   87

14.5Prezzemolo, basilico e salvia

I prodotti devono rispettare quanto indicato dal RD 45/1901 e succ. mod. L30/4/62 n. 283 in termini di disciplina igienica della produzione e della vendita.



14.6Legumi secchi

Prodotti di diverse tipologie: fagioli cannellini, fagioli borlotti, ceci, lenticchie del tipo piccole

Devono essere di prima qualità ed avere le seguenti caratteristiche:


  • puliti; di pezzatura omogenea; sani, non devono presentare attacchi da parassiti vegetali o animali; privi di muffe,d’insetti o altri corpi estranei come frammenti di pietrisco o steli;

  • privi di residui di pesticidi usati in fase di produzione o di stoccaggio; uniformemente essiccati, l’umidità della granella non deve superare il 13%;il prodotto deve aver subito al massimo un anno di conservazione dopo la raccolta;

  • Confezionati nel rispetto della normativa vigente in confezioni sigillate


Legumi e cereali per zuppe
Si potrà richiedere la fornitura di cereali misti atti a preparare zuppe: I seguenti prodotti farro, orzo perlato, legumi misti dovranno essere mondati, uniformemente seccati, privi di muffe privi di insetti o altri corpi estranei.
Funghi freschi
I funghi possono essere prataioli o champignons (psalliota campestris ) o orecchiette (pleurotos ostreatus). I funghi sono facilmente e rapidamente alterabili ed attaccati da parassiti; devono pertanto essere utilizzati al più presto dopo la raccolta. I prodotti devono essere liberati da terriccio o qualsiasi altra sostanza. I prodotti devono rispettare la normativa sull’etichettatura (D.lgs. 109/92)
Funghi secchi porcini
Il prodotto deve rispondere ai requisiti del DM 9/10/1998.

La denominazione di vendita dei funghi porcini secchi deve essere accompagnata dalle menzioni qualificative qui di seguito riportate:

1) extra se rispondono alle seguenti caratteristiche:


  • solo fette e/o sezioni di cappello e/o di gambo, complete all’atto del confezionamento, in quantità non inferiore al 60% della quantità del prodotto finito;eventuale presenza di briciole provenienti solo da frammenti di manipolazione;

2) speciali se rispondono alle seguenti caratteristiche:

  • sezioni di cappello e/o di gambo, presenza di briciole provenienti solo da frammenti di manipolazione;

3) commerciali se rispondono alle seguenti caratteristiche:

  • sezioni di fungo anche a pezzi con briciole, presenza di briciole provenienti da frammenti di manipolazione;

4) briciole se rispondono alle seguenti caratteristiche:

  • frammenti di fungo tali da consentire l’identificazione delle specie di appartenenza.

Etichettatura conforme a D.lgs. 109/1992.




Condividi con i tuoi amici:
1   ...   64   65   66   67   68   69   70   71   ...   87


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale