Ing. Anna mazzi


I costi subiti per perdita di reputazione



Scaricare 2.19 Mb.
Pagina10/62
18.10.2019
Dimensione del file2.19 Mb.
1   ...   6   7   8   9   10   11   12   13   ...   62

1.2.5 I costi subiti per perdita di reputazione


I costi subiti per effetto della perdita di reputazione costituiscono la terza componente dei costi indiretti, e rappresenta quell’insieme di costi che l’impresa subisce per aver offerto una qualità non soddisfacente per un periodo di tempo prolungato. Essi quantificano l’effetto negativo sull’impresa del perdurare nel tempo dei “costi risultanti”. La rappresentazione grafica di tali costi, Grafico 1.9, denota una curva a gradini in cui vi è un rapporto inversamente proporzionale tra la qualità del prodotto e costi per la perdita di reputazione non costante: per ottenere una diminuzione dei costi per la perdita di reputazione è necessario raggiungere livelli minimi di qualità crescenti, a tali livelli corrisponde una diminuzione dei costi per cattiva reputazione via decrescente.

Graf. 1.9, Costi per perdita di reputazione. Si consideri: (1) come curva dei costi per perdita di reputazione; Y come costi della perdita di reputazione; X come qualità del prodotto; Qn come livello di qualità; Cn come costi per perdita relativi a Qn. Fonte: Fazzarri A. L., (2012; pp. 170)


La curva dei costi per perdita di reputazione può essere inserita insieme alle precedenti nel Grafico 1.10 ottenendo la curva dei costi totali della non qualità.

Graf. 1.10, Costi totali della non-qualità. Si consideri: (1) come curva dei costi risultanti; (2) come curva dei costi controllabili; (3) come curva dei costi sostenuti dal cliente; (4) come curva dei costi di insoddisfazione del cliente; (5) come curva dei costi per perdita di reputazione; (6) come curva dei costi totali della non-qualità; A come punto di minimo. Fonte: Fazzarri A. L., (2012; pp. 171)


In conclusione è utile soffermarsi sull’effetto dei costi indiretti della non qualità sui costi totali e sul suo livello ottimale.

Dall’analisi delle figure riportate si può osservare un graduale spostamento verso destra della curva dei costi totali, e di conseguenza anche del suo punto di minimo, per effetto dell’inserimento delle componenti di costi indiretti. Tale spostamento ha prodotto una variazione nella composizione del mix ottimale dei costi della non qualità: in esso la composizione dei costi controllabili assume un peso preponderante rispetto alle altre identificando il punto critico sul quale agire.





Condividi con i tuoi amici:
1   ...   6   7   8   9   10   11   12   13   ...   62


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale