Ing. Anna mazzi


Il modello per costo di processo



Scaricare 2.19 Mb.
Pagina15/62
18.10.2019
Dimensione del file2.19 Mb.
1   ...   11   12   13   14   15   16   17   18   ...   62

2.1.3 Il modello per costo di processo


Il modello per costo di processo sviluppato da Ross (1977) ed usato per la prima volta da Marsh (1989) rappresenta un sistema di costo della non qualità che si concentra sui processi piuttosto sui prodotti/servizi. Il costo di processo è il costo totale di conformità e non conformità per un particolare processo. Il costo di conformità è il costo effettivo per produrre prodotti o servizi la prima volta in rispetto degli standard richiesti, mentre i costi di non conformità sono i costi del fallimento associato al processo che è stato eseguito senza rispettare gli standard. Questi costi possono essere misurati in ogni step di cui il processo è composto e di conseguenza, si può determinare se alti costi di non-conformità evidenziano la necessità di un'ulteriore spesa per le attività di prevenzione dai guasti o malfunzionamenti di un particolare processo, o se i costi di conformità eccessivi indicano la necessità di un ridisegno dei processi.

Tra i vari metodi che utilizzano questo modello va menzionata la tecnica di modellazione del processo IDEF (the computer aided manufactioring integrated program definition methodology) sviluppata da Ross (1977) che per quanto utile ed esaustiva è troppo complessa per i manager ed il personale ordinario di un’azienda. Successivamente Goulden e Rawlins (1995) hanno utilizzano un modello ibrido più semplice per il calcolo del costo del processo. In tale modello gli schemi a blocchi sono utilizzati per rappresentare i principali processi.

Questo modello va applicato inizialmente ad ogni processo, ed infine possono essere identificate le aree chiave di intervento e miglioramento. Come indicato nel BS.6143:Part2 (1992), l’approccio si suddivide in 5 fasi:
1 Identificazione del processo da mappare e dei soggetti interessati;

2 Creazione del team di miglioramento;

3 Individuazione delle attività chiave del processo e mappatura degli elementi di costo;

4 Preparazione della relazione sui costi;

5 Sviluppo di un piano di miglioramento per ridurre i costi di non-conformità.
Se si seguono i principi del TQM che si fonda sul miglioramento continuo dei processi il modello in esame risulta più indicato rispetto al PAF in quanto questo metodo si concentra su ogni processo piuttosto che su un modello di costo globale predefinito (come il PAF). Il modello di costo per processo ha vaste applicazioni che facilitano l’ottenimento di dati riguardanti le perfomance dirette ed indirette dei vari processi. Ad ogni modo non è molto usato in generale dalle aziende ed a riguardo non è presente molto in letteratura.




      1. Condividi con i tuoi amici:
1   ...   11   12   13   14   15   16   17   18   ...   62


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale