Iniziativa della Carta della Terra


GIUSTIZIA ECONOMICA E SOCIALE



Scaricare 272.42 Kb.
Pagina12/12
14.11.2018
Dimensione del file272.42 Kb.
1   ...   4   5   6   7   8   9   10   11   12
GIUSTIZIA ECONOMICA E SOCIALE




  1. Sradica la povertà come imperativo etico, sociale e ambientale.

  1. Garantisci il diritto all’acqua potabile, all’aria pulita, alla sicurezza alimentare, al suolo incontaminato, alla casa e a condizioni igieniche sicure, assegnando le necessarie risorse nazionali e internazionali.

  2. Dai a ogni essere umano l’istruzione e le risorse necessarie per garantire un tenore di vita sostenibile e fornendo una rete previdenziale e di sicurezza per coloro che sono incapaci di sostenersi da soli.

  3. Assisti gli esclusi, proteggi le persone vulnerabili, servi coloro che soffrono permettendogli di sviluppare le loro capacità e di perseguire le proprie aspirazioni.

Page 39


  1. Assicurati che le attività economiche e le istituzioni a tutti i livelli promuovano lo sviluppo umano in modo equo e sostenibile.

  1. Promuovi l’equa distribuzione della ricchezza all’interno delle nazioni e tra le nazioni.

  2. Incrementa le risorse intellettuali, finanziarie, tecniche e sociali dei paesi in via di sviluppo e liberali dall’oneroso debito internazionale.

  3. Assicurati che ogni commercio promuova un uso sostenibile delle risorse, la tutela dell’ambiente e standard di lavoro progressisti.

  4. Esigi che le società multinazionali e le organizzazioni finanziarie internazionali agiscano in modo trasparente per il bene comune e chiamale a rispondere delle conseguenze delle loro attività.




  1. Afferma l’uguaglianza dei generi e le pari opportunità come prerequisiti per lo sviluppo sostenibile, garantisci l’accesso universale all’istruzione, all’assistenza sanitaria e alle opportunità economiche.

  1. Garantisci i diritti umani delle donne e delle ragazze e poni fine ad ogni forma di violenza nei loro confronti.

  2. Promuovi la partecipazione attiva delle donne quali partner con parità di diritti e a pieno titolo in tutti i campi della vita economica, politica, civile, sociale e culturale in qualità di interlocutori, decision maker, leader e beneficiari.

  3. Rafforza le famiglie e garantisci la sicurezza e la cura amorevole di tutti i membri della famiglia.




  1. Sostieni i diritti di tutti, senza alcuna discriminazione, ad un ambiente naturale e sociale capace di sostenere la dignità umana, la salute dei corpi e il benessere dello spirito, soprattutto per quanto riguarda i diritti degli indigeni e delle minoranze.

  1. Elimina le discriminazioni in ogni loro forma, come quelle basate su razza, colore della pelle, sesso, orientamento sessuale, religione, lingua e origine nazionale, etnica o sociale.

  2. Afferma i diritti dei popoli indigeni alle proprie forme di spiritualità, conoscenze, terre e risorse e alle relative pratiche di vita sostenibili.

  3. Onora e aiuta i giovani delle nostre comunità permettendogli di ottemperare al loro ruolo fondamentale di creare società sostenibili.

  4. Tutela e restaura i luoghi di notevole significato culturale e spirituale.



    1. DEMOCRAZIA, NONVIOLENZA E PACE




  1. Rafforza le istituzioni democratiche a tutti i livelli e garantisci trasparenza e responsabilità a livello amministrativo, compresa la partecipazione nei processi decisionali e l’accesso alla giustizia.

  1. Sostieni il diritto di tutti a ricevere informazioni chiare e tempestive sulle questioni ambientali e sui piani ed attività di sviluppo che possano riguardarli o in cui abbiano un interesse.

  2. Sostieni la società civile a livello locale, regionale e globale e promuovi la partecipazione significativa di tutti gli individui e delle organizzazioni interessate nel processo decisionale.

  3. Proteggi il diritto alla libertà di opinione, espressione, riunione pacifica, associazione e dissenso.

  4. Istituisci l’accesso efficace ed efficiente a procedure amministrative e giudiziarie indipendenti, compresi i rimedi e le compensazioni legali per danni ambientali e per la minaccia dei medesimi.

  5. Elimina la corruzione in ogni istituzione pubblica e privata.

  6. Rafforza le comunità locali permettendogli di prendersi cura dell’ambiente e assegna la responsabilità per la tutela dell’ambiente a quei livelli amministrativi capaci di ottemperarvi nel modo più efficace.




  1. Integra nell’istruzione formale e nella formazione permanente le conoscenze, i valori e le capacità necessarie per un modo di vita sostenibile.

Page 40



  1. Fornisci a tutti, soprattutto ai bambini e ai giovani, opportunità educative tali da permettergli di contribuire attivamente allo sviluppo sostenibile.

  2. Promuovi il contributo delle arti e delle materie umanistiche,oltre che di quelle scientifiche, all’educazione alla sostenibilità.

  3. Incrementa il ruolo dei mass media nell’accrescere la consapevolezza delle sfide ecologiche e sociali.

  4. Riconosci l’importanza dell’educazione morale e spirituale per un modo di vita sostenibile.




  1. Tratta ogni essere vivente con rispetto e considerazione.

  1. Impedisci il trattamento crudele degli animali allevati nelle società umane e proteggili dalla sofferenza.

  2. Proteggi gli animali selvatici dalle tecniche di caccia, intrappolamento e pesca capaci di causare sofferenze estreme, prolungate o evitabili.

  3. Evita o riduci il più possibile la cattura o distruzione di specie animali che non costituiscono l’oggetto della caccia.




  1. Promuovi una cultura della tolleranza, della nonviolenza e della pace.

  1. Incoraggia e sostieni la comprensione reciproca, la solidarietà e la cooperazione tra popoli, all’interno e fra le nazioni.

  2. Attua strategie ampie per evitare conflitti violenti ed utilizza la risoluzione collaborativa dei problemi per gestire e risolvere conflitti ambientali ed altre dispute.

  3. Smilitarizza i sistemi di sicurezza nazionale al livello di un atteggiamento di difesa non provocativa e riconverti le risorse militari a scopi di pace, compresa la bonifica ambientale.

  4. Elimina gli armamenti nucleari, biologici e tossici e le altre armi di distruzione di massa.

  5. Assicurati che i supporti orbitali e spaziali vengano utilizzati soltanto a fini di tutela dell’ambiente e della pace.

  6. Riconosci che la pace è l’insieme creato da relazioni equilibrate e armoniose con se stessi, con le altre persone, con le altre culture, con le altre vite, con la Terra e con quell’insieme più ampio di cui siamo tutti parte.



UN NUOVO INIZIO

Mai come in questo momento, nella storia dell’umanità, il destino comune ci obbliga a cercare un nuovo inizio. Tale rinnovamento è la promessa di questi principi della Carta della Terra. Per adempiere a questa promessa dobbiamo impegnarci ad adottare e a promuovere i valori e gli obiettivi della Carta.


Ciò richiede un cambiamento interiore, un cambiamento del cuore e della mente. Richiede un rinnovato senso dell’interdipendenza globale e della responsabilità universale. Dobbiamo sviluppare in modo immaginativo e applicare la visione di un modo di vivere sostenibile a livello locale, regionale, nazionale e globale. La nostra diversità culturale è un’eredità preziosa e le diverse culture troveranno i propri percorsi specifici per realizzare questa visione. Dobbiamo approfondire e ampliare il dialogo globale che ha generato la Carta della Terra perché abbiamo molto da imparare dalla collaborazione nella ricerca della verità e della saggezza.
La vita spesso implica tensioni tra valori importanti. Questo può significare scelte difficili. Tuttavia, dobbiamo trovare il modo di armonizzare la diversità con l’unità, l’esercizio della libertà con il bene comune, gli obiettivi a breve termine con quelli a lungo termine. Ogni individuo, famiglia, organizzazione e comunità ha un ruolo vitale da svolgere. Le arti, le scienze, le religioni, le istituzioni scolastiche, i media, le imprese, le organizzazioni non governative e i governi sono chiamati ad offrire una leadership creativa. L’azione congiunta dei governi, della società civile e delle imprese è fondamentale per un governo efficace.
Per poter costruire una comunità globale sostenibile le nazioni della Terra devono rinnovare l’impegno fatto alle Nazioni Unite, adempiere ai propri obblighi in base agli accordi internazionali in vigore e sostenere l’implementazione dei principi della Carta della Terra per mezzo di uno strumento sull’ambiente e lo sviluppo vincolante a livello internazionale.
Facciamo in modo che la nostra epoca venga ricordata per il risvegliarsi di un nuovo rispetto per la vita, per la tenacia nel raggiungere la sostenibilità, per un rinnovato impegno nella lotta per la giustizia e la pace e per la gioiosa celebrazione della vita.
Page 41
Appendice B: Glossario delle parole chiave
Sviluppo Sostenibile: Soddisfare i bisogni del presente senza compromettere la capacità delle generazioni future di soddisfare i propri.
Vivere Sostenibile: E’ uno stile di vita che armonizza sia l’ecologia umana che quella ambientale tramite tecnologie appropriate, economia cooperativa e ingegnosità individuale. E’ uno stile di vita deliberato caratterizzato da responsabilità personale, fiducia in sé, spirito di servizio nei confronti degli altri ed una vita spirituale consapevole. Inoltre, il vivere sostenibile è un’etica di sostegno per l’ambiente e per l’economia in cui i bisogni di oggi sono bilanciati dai bisogni delle future generazioni di vita sulla Terra.
Decennio delle Nazioni Unite dell’Educazione allo Sviluppo Sostenibile (2005-2014): Si propone di vedere l’Educazione allo Sviluppo Sostenibile attuata sul territorio in migliaia di situazioni locali, integrando i principi dello Sviluppo Sostenibile in una moltitudine di differenti situazioni di apprendimento. E’ stato approvato nel dicembre 2002 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. L’UNESCO è stata designata come l’agenzia guida per la promozione del Decennio.
Educazione allo Sviluppo Sostenibile: Cerca di sviluppare le conoscenze, le abilità, le prospettive e i valori che possano motivare persone di tutte le età ad assumersi la responsabilità di creare e godere un futuro sostenibile.
Valori: In generale, questo è il punto di partenza che motiva gli individui a prendere decisioni. La cultura, la famiglia, la religione e il tempo influenzano tutti direttamente i valori. Esempi di valori sono la giustizia, l’uguaglianza e il rispetto.
Principi: Sono generati dai valori e stabiliscono norme di comportamento. Spesso si parla di valori e di principi come se fossero sinonimi.
La carta della Terra: E’ una dichiarazione di principi fondamentali per costruire una società globale giusta, sostenibile e pacifica nel 21° secolo. Cerca di ispirare in ogni persona un nuovo senso di interdipendenza globale e responsabilità condivisa per il benessere della famiglia umana e per la più ampia comunità della vita. E’ un’espressione di speranza e un appello a creare una partnership globale in questo cruciale momento storico.
Fonti: Questo glossario è stato compilato con l’aiuto delle seguenti fonti contenute nei siti web: Sito web dell’UNESCO, sito web Ways of Wisdom, Manuale della Carta della Terra e materiali educativi sulla Carta della Terra sviluppati in Costa Rica.
Page 42
Appendice C: Domande più frequenti
Come posso unirmi al Decennio ONU dell’Educazione allo Sviluppo Sostenibile?
La Carta della Terra è stata riconosciuta dall’UNESCO come un importante strumento educativo per il prossimo Decennio, iniziato nel 2005. Perciò tutti gli stati membri dell’ONU hanno la responsabilità di far promuovere la vasta area dell’Educazione allo Sviluppo Sostenibile. Tuttavia, molti governi nazionali non hanno ancora messo insieme un programma di Educazione allo Sviluppo Sostenibile in risposta al Decennio. Questa guida offre agli insegnanti i primi passi per affrontare l’Educazione allo Sviluppo Sostenibile e cerca di stimolare ulteriori elaborazioni di materiali di aggiornamento didattico.
Il Vostro Ministero della Pubblica Istruzione e la commissione nazionale dell’UNESCO dovrebbero esercitare pressioni per creare una versione ‘nazionalizzata’ più esauriente di questa guida con corsi di formazione per gli insegnanti in servizio per accompagnare la sua messa in atto.
Come posso mettermi in contatto con gli altri Educatori della Carta della Terra?
La Segreteria Internazionale della Carta della Terra ha predisposto un network informale di educatori che lavorano con la Carta della Terra. L’obiettivo primario di questo network è quello di proporre e sviluppare progetti e attività coerenti con gli scopi, i valori e i principi della Carta della Terra. Il network comunica via e-mail. Per unirvi a questo network potete scriverci all’indirizzo info@earthcharter.org.
Come posso contribuire al Programma Educativo della Carta della Terra?
Se hai usato la Carta della Terra nella tua pratica educativa la tua esperienza potrebbe essere di grande valore per gli altri insegnanti. Per permetterci di condividere il tuo lavoro tramite l’Archivio delle Risorse Educative della Carta della Terra, ti saremmo grati se tu potessi inviarci una e-mail descrivendo come hai usato la Carta della Terra nelle tue attività o programmi educativi (ad esempio una descrizione della programmazione didattica, comprendente anche le attività svolte e i testi usati). Forniscici il maggior numero di dettagli possibili in termini di

  • risultati didattici prefissi dell’esercizio;

  • attività usate per attrarre i discenti;

  • usi specifici della Carta della Terra.

Puoi inviare la tua e-mail a info@earthcharter.org
La Carta della Terra riguarda prima di tutto l’ambiente?
La Carta della Terra pone una speciale enfasi sulle sfide ambientali mondiali. Tuttavia la visione etica complessiva del documento riconosce che la protezione dell’ambiente, i diritti umani, uno sviluppo umano equo e la pace sono interdipendenti e indivisibili.
Page 43
Fornisce un nuovo quadro di riferimento per riflettere su queste tematiche e affrontarle. Il risultato è una concezione fresca e ampia di ciò che costituisce una comunità sostenibile e uno sviluppo sostenibile.
Quali sono l’origine e la storia della Carta della Terra?

Nel 1987 la Commissione Mondiale delle Nazioni Unite per l’Ambiente e lo Sviluppo emise un appello per la creazione di una nuova carta che avrebbe dovuto esporre i principi fondamentali per lo sviluppo sostenibile. La stesura della bozza di una Carta della Terra è stata parte del lavoro, incompiuto, dell’Earth Summit di Rio nel 1992. Nel 1994 Maurice Strong, segretario generale del Summit e presidente dell’Earth Council, insieme a Mikhail Gorbachev, presidente di Green Cross International, lanciò una nuova iniziativa della Carta della Terra con il sostegno del governo olandese. Nel 1997 fu formata una commissione per sovrintendere il progetto mentre una Segreteria della Carta della Terra fu stabilita presso l’Earth Council in Costa Rica.


Quali sono le fonti dei valori della Carta della Terra?
Congiuntamente al processo di consultazione della Carta della Terra, le influenze più importanti che hanno dato forma alle idee e ai valori della Carta della Terra sono la scienza contemporanea, il diritto internazionale, la saggezza delle grandi religioni e delle tradizioni filosofiche mondiali, le dichiarazioni e le relazioni delle sette conferenze delle Nazioni Unite tenute nel corso degli anni ’90, il movimento etico globale, numerose dichiarazioni di organizzazioni non governative e trattati scaturiti negli ultimi trent’anni, oltre alle migliori pratiche per costruire comunità sostenibili.
Qual è la missione dell’Iniziativa internazionale della Carta della Terra?
Una nuova fase dell’Iniziativa è iniziata con la presentazione ufficiale della Carta della Terra al Palazzo della Pace dell’Aja il 29 giugno 2000. La missione che l’Iniziativa intende portare avanti è quella di stabilire un sano fondamento etico per la società globale emergente e di aiutare a costruire un mondo sostenibile basato sul rispetto per la natura, diritti umani universali, giustizia economica e una cultura di pace.
Quali sono gli obiettivi dell’Iniziativa della Carta della Terra?


  • Promuovere la divulgazione e la messa in atto della Carta della Terra presso la società civile, le imprese e i governi.

  • Incoraggiare e sostenere l’uso educativo della Carta della Terra.

  • Chiedere l’adesione alla Carta della Terra da parte delle Nazioni Unite.

Page 44
Note finali




    1. La Segreteria Internazionale dell’Iniziativa della Carta della Terra ha la propria base nel campus dell’Università della Pace di San Josè, in Costa Rica. Il ruolo della Segreteria è quello di facilitare gli sforzi collaborativi per portare avanti l’attuazione della missione e degli obiettivi dell’Iniziativa della Carta della Terra. La Segreteria coordina un vasto network per aiutare a divulgare e a promuovere la Carta della Terra, facilitare il suo uso in contesti educativi e ricercare il sostegno politico affinché la Carta sia usata anche come quadro di riferimento per guidare la governance globale. Inoltre, la Segreteria è responsabile del sito web in tre lingue, emette una newsletter mensile online , amministra tutta la comunicazione esterna e organizza eventi internazionali.

    2. Questo forum online si tenne nel dicembre 2003 ed i risultati furono riassunti in ‘Synthesis II’ disponibile sul sito della Carta della Terra al link ‘Filosofia Educativa’. Per prendere visione del forum Online,

http://www.earthcharter.org/edu2003/

    1. Il compendio del 1° forum online sull’educazione, ‘Synthesis Report’, è altresì disponibile sul sito della Carta della Terra a http://www.earthcharter.org/innerpg.cfm?id_page=29

    2. Visto su un quadro per le affissioni durante il Summit Mondiale sullo Sviluppo Sostenibile di Johannesburg, nel 2002.

    3. Ripreso direttamente dal ‘Manuale dell’Iniziativa della Carta della Terra’ prodotto nel 2000 dalla Segreteria Internazionale della Carta della Terra.

    4. Disegnato dal compendio del 1° Forum Online sull’Educazione, ‘Synthesis’ tenuto nell’agosto-settembre 2001.

    5. Adattato dai primi 4 Principi della Carta della Terra da Alison Steel e Louise Erbacher, Commissione della Carta della Terra di Queensland, in Australia, con l’assistenza degli studenti della St Anthony’s Primary School.

    6. McKeown, Rosalyn. 2002.Strumenti per l’Educazione allo sviluppo sostenibile. www.esdtoolkit.org

    7. Gli esempi di piani di lezioni sono un’espansione e un’estensione dei ‘Curriculum Stimulus Materials’ prodotti dal Dr. Brendan Mackey, della Australian National University, presidente del Comitato Consultivo Educativo della Carta della Terra.







Matematica obiettivi:



1   ...   4   5   6   7   8   9   10   11   12


©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale