Introduzione alla disciplina



Scaricare 15.4 Kb.
03.12.2017
Dimensione del file15.4 Kb.

IIS “G. A. Remondini” Indirizzo Tecnico Turistico

Programma di minima di Storia dell’Arte e del Territorio

Anno scolastico 2015-2016

Classe IV SERALE
MODULO 0

INTRODUZIONE ALLA DISCIPLINA

Griglia di lettura di un’opera d’arte.

Primi esempi significativi di sculture, pitture e architetture delle origini, e appartenenti a civiltà pre - elleniche (Civiltà Mesopotamiche, Egizia, Minoica e Micenea).



MODULO 1

ARTE GRECA: periodizzazione localizzazione e concetti fondamentali (uomo come misura di tutte le cose, canone, proporzione, bellezza ideale).



La polis.

Il tempio, gli ordini e le correzioni ottiche



La rappresentazione della figura umana nella scultura dall’ arcaismo all’ ellenismo.

Fusione a cera persa: Zeus di capo Artemision

Il canone nel Doriforo di Policleto, l’Acropoli di Atene e Fidia.

Nike di Samotracia.



MODULO 2

ARTE ETRUSCA: L’arco e sua struttura, realismo nella scultura (accenni).

ARTE ROMANA: i romani e l’arte: l’arte-utile: le tecniche costruttive, l’incontro con la Grecia e il successivo sviluppo di un arte come strumento di creazione della storia: concetto di monumento esemplificato nell’ arco di trionfo, nella colonna celebrativa, nel ritratto dell’imperatore, il ritratto dal realismo alla stilizzazione.

La città romana, foro, basilica e le tipologie abitative, la pittura parietale: l’illusione prospettica, il naturalismo.

Architettura romana esemplificata nell’ anfiteatro Flavio e nel Pantheon.



MODULO 3

ARTE PALEOCRISTIANA

La pianta basilicale

Ravenna l’astrazione dell’arte bizantina



MODULO 4

ARTE ROMANICA E ARTE GOTICA

Il Mille e la rinascita delle città.

I’ architettura romanica in Italia.

La nascita del Gotico in Francia, caratteristiche generali.

Il Gotico in Italia: Assisi, Padova, Siena.



Le città murate, le piazze e il palazzo comunale e la cattedrale

La pittura gotica in Italia:

La fondazione della pittura occidentale: nascita di un linguaggio umanistico, il realism

Giotto: la formazione in pittura di un linguaggio che parla della realtà: rappresentazione dello spazio, dell’ uomo, e della natura. Storie di San Francesco ad Assisi, la Cappella degli Scrovegni a Padova.

Simone Martini: La Maestà nel Palazzo Pubblico di Siena.



MODULO 5

IL RINASCIMENTO



Il primo Rinascimento.

La centralità dell’uomo, il recupero della tadizione classica, dei canoni proporzionali, l’invenzione della prospettiva geometrica, la ricerca per la creazione di un mondo ideale.

Brunelleschi: nascita e sviluppo del sistema prospettico geometrico matematico, la cupola di Santa Maria del Fiore a Firenze: il nuovo fondato sullo studio degli esempi antichi.

Donatello: David in bronzo, Monumento equestre a Gattamelata e accenni alle altre opere padovane.

Masaccio: La Trinità.

Piero della Francesca: Battesimo di Cristo, Pala di Brera, ritratti di Battista Sforza e Federico da Montefel

Gli sviluppi del primo rinascimento nell’nord d’ Italia: Giovanni Bellini e il rinnovamento della pittura veneziana nell’ ottica di un umanesimo universale: il paesaggio come luogo ideale e reale dell’incontro tra uomo e natura, sacro e storia. La pittura tonale ovvero la luce nel colore, la prospettiva atmosferica.



Andrea Mantegna: le sedimentazioni della storia visualizzate nel paesaggio abitato attraverso la prospettiva: Camera degli sposi

Il Rinascimento maturo:

Sandro Botticelli: l’ideale neoplatonico ne La Primavera e ne La nascita di Venere

Leonardo: l’osservazione diretta dei fenomeni fisici e ottici con l’uso del disegno come strumento di indagine della realtà. La prospettiva atmosferica, lo sfumato, l’esplorazione dell’essere umano nell’ anatomia e nei “moti dell’animo”: La Gioconda

Michelangelo: la nuova visione drammatica ed eroica dell’umanità: David, Pietà vaticana, i prigioni e il non finito, volta della Cappella Sistina e Giudizio Universale, Cupola per San Pietro.

Raffaello la nuova bellezza ideale tra regola e naturalezza: lo sposalizio della Vergine, stanze vaticane (accenni).

Bramante: la piena realizzazione dell’architettura degli antichi: la pianta centrale, progetto per la nuova San Pietro.

Il rinascimento tardo o Manierismo

La maniera nel Veneto: il realismo e il colore Tiziano, Jacopo Bassano. Palladio: l’antico come linguaggio architettonico locale e universale (Basilica palladiana, Villa Barbaro e gli affreschi di Veronese, la Rotonda, Teatro Olimpico)



MODULO 6

ARTE RIVOLUZIONE SCIENTIFICA E CONTRORIFORMA, BAROCCO E ROCOCÒ



Caravaggio il realismo e la religione degli umili (Canestra di frutta, Morte della Vergine).

Nascita di nuovi generi in pittura: la pittura di genere; natura morta e paesaggio.

Nascita del Barocco: arte come inganno dei sensi al servizio dei poteri assoluti. Roma trasformata dalla scenografia barocca: Bernini e Borromini (accenni).

I luoghi del potere politico.

Il Settecento Veneziano: il Rococò e l’illuminismo nascente (Tiepolo: accenni). Canaletto: il vedutismo esatto e l’annuncio di un nuovo mondo basato sulla tecnica: l’uso della camera ottica nelle vedute di Venezia

MODULO 7

Itinerari relativi ai periodi studiati.


Elisabetta Carron


Condividi con i tuoi amici:


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale