Introduzione IL dinamismo vocazionale dell’Eucaristia nel giorno del Signore. Come?



Scaricare 0.61 Mb.
Pagina95/105
28.03.2019
Dimensione del file0.61 Mb.
1   ...   91   92   93   94   95   96   97   98   ...   105

Primo Momento


Alla mensa di Betania

Guida: La cena di Betania, a casa di amici, anticipa di qualche giorno la cena pasquale e il cammino della passione. Dinanzi a Marta, Lazzaro e i dodici, Maria, innamorata di Cristo, si china sui suoi piedi, li bacia, li cosparge di olio di nardo prezioso e li asciuga delicatamente con i suoi capelli. La bellezza del Maestro è irresistibile: senza il Signore non si può vivere.

Lettore: Dal Vangelo secondo Giovanni (12,1-8). Sei giorni prima della Pasqua, Gesù andò a Betania, dove si trovava Lazzaro, che egli aveva risuscitato dai morti. E qui gli fecero una cena: Marta serviva e Lazzaro era uno dei commensali. Maria allora, presa una libbra di olio profumato di vero nardo, assai prezioso, cosparse i piedi di Gesù e li asciugò con i suoi capelli, e tutta la casa si riempì del profumo dell’unguento.

Allora Giuda Iscariota, uno dei suoi discepoli, che doveva poi tradirlo, disse: “Perché quest’olio profumato non si è venduto per trecento denari per poi darli ai poveri?”. Questo egli disse non perché gl’importasse dei poveri, ma perché era ladro e, siccome teneva la cassa, prendeva quello che vi mettevano dentro. Gesù allora disse: “Lasciala fare, perché lo conservi per il giorno della mia sepoltura. I poveri infatti li avete sempre con voi, ma non sempre avete me”. Parola del Signore.



Lode a te, o Cristo.



Il dinamismo vocazionale dell’eucaristia nel giorno del signore. come?
La domenica provoca il giorno dell’uomo
Il senso del tempo e la sua organizzazione
Giovani e tempo: alcune coordinate che ci interpellano
La rappresentazione del tempo della storia
La quotidianità
La domenica degli italiani: i risultati dell’indagine
Ma qual è il rapporto dei giovani con la domenica?
Riflessioni sul giorno del signore
Nell’ambivalenza della vicenda umana il discernimento evangelico
Alcune opportunità
Perché il giorno del signore è centrale nella vita della comunità cristiana?
La domenica, sintesi della storia della salvezza
La domenica, memoriale del battesimo
L’eucaristia, cuore della domenica
Perché scegliere la mistagogia?
Che cos’è la mistagogia?
L’incontro settimanale della comunità
Il risorto presente nella celebrazione eucaristica
L’eucaristia “sacramentum unitatis”
La chiesa, ricca delle diverse vocazioni
Cristo parla a me oggi
Cristo attende da me una risposta di vita
Dalla gratitudine alla gratuità
Conformi a cristo nel dono di sé
Il senso eucaristico della vita (e della morte)
La messa come festa e come dramma
Messa domenicale e senso del tempo
La messa come espressione vocazionale (vocazione e vocazioni)
L’eucaristia prepara l’eucaristia
Qualche suggerimento più specifico
Il dinamismo vocazionale dell’eucaristia nel giorno del signore
Le tre attenzioni del nostro cammino
Luca e stefania
Qual è la nostra concezione della famiglia?
Qual è la funzione della chiesa verso la famiglia?
L’eucaristia domenicale
La nostra eucaristia
Sr. m. paola gasperini
La donna consacrata vive l’eucaristia insieme a tutto il popolo di dio
Una carità a tempo pieno
L’eucaristia domenicale cosa dona alle figure di laici impegnati nei ministeri ecclesiali? quale identità definisce?
La figura del catechista
Il nostro impegno
L’incarnazione, l’eucaristia, il sacerdozio ordinato e l’impegno per le vocazioni sacerdotali
Cristo incarnato presente in mezzo a noi nell’eucaristia
L’eucaristia centro della vita della chiesa
L’importanza e la necessità del sacerdozio ministeriale
L’impegno per le vocazioni sacerdotali
La domenica dei martiri di abitene
Sine dominico non possumus
Canto di esposizione
Riflessione lettore:
Lettore: ti preghiamo per il nostro vescovo... lettrice:
Lettore: ti preghiamo per i giovani. lettrice:



Condividi con i tuoi amici:
1   ...   91   92   93   94   95   96   97   98   ...   105


©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale