Iran, Iraq, Kuwait


Le rocce derivate dalla litificazione dei sedimenti



Scaricare 66.6 Kb.
Pagina15/16
29.03.2019
Dimensione del file66.6 Kb.
1   ...   8   9   10   11   12   13   14   15   16
Le rocce derivate dalla litificazione dei sedimenti depostisi in tali ambienti vengono denominate rocce madri del petrolio; per lo più si tratta di rocce pelitiche, come argille nere o marne. Dato però che il petrolio originatosi nel corso della diagenesi dei sedimenti migra verso altre rocce adiacenti favorevoli al suo accumulo, nelle rocce madri non ne rimangono tracce significative e ciò non consente per i singoli giacimenti petroliferi il sicuro riconoscimento delle loro rocce madri. Nelle rocce sedimentarie considerate comunemente come rocce madri degli idrocarburi si incontrano sostanze organiche prevalentemente insolubili in solventi organici. Questo materiale complesso, indicato come pirobitume o cherogene, ha caratteristiche intermedie tra quelle dei carboni e dei petroli. Non contiene petrolio come tale ma lo cede per distillazione e impregna depositi anche enormi di argille nerastre, dette anche argille bituminose o impropriamente piroscisti. La composizione chimica del pirobitume non è costante; vi figura carbonio in percentuale (50-70%) però nettamente inferiore rispetto a quella degli idrocarburi, e lo stesso si può dire per il tenore in idrogeno, mentre elevati sono i tenori in ossigeno e azoto. La struttura delle sostanze che compongono il pirobitume è complessa e ancora non ben conosciuta: le sue proprietà fisiche e la natura dei prodotti di decomposizione sono alquanto variabili.



Condividi con i tuoi amici:
1   ...   8   9   10   11   12   13   14   15   16


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale