Istituto di istruzione



Scaricare 337.43 Kb.
Pagina9/18
29.03.2019
Dimensione del file337.43 Kb.
1   ...   5   6   7   8   9   10   11   12   ...   18
E’ IRRINUNCIABILE

Individuare e interpretare le dinamiche della società contemporanea, analizzandone le diverse problematiche nelle varie componenti ed in particolare attraverso l’uso multimediale e delle fonti giuridiche.


CARATTERISTICHE DEL PIANO DI STUDI

MONOENNIO nel corrente anno scolastico non attuato





Discipline del piano di studi

Ore settimanali per anno di corso

Tipico di prove

Classe di concorso

Classi

1° e 2°







Area comune




o




Italiano

4

S.O.

50/A

Scienze storico sociali

3

O.

50/A

Matematica

4

S.O.

47/A 48/A

Scienze integrate

3

O.

60/A

TOTALE


14









Area di indirizzo










Lingua tedesco

3

S.O.

46/A

Lingua inglese

4

S.O.

46/A

Economia aziendale

2

O.

17/A

Trattamento testi e dati

2

P.

75/A

TOTALE


11









TRIENNIO




Discipline del piano di studi

Ore settimanali del corso tradizionale SIRIO

Tipo di prove

Classe di concorso

Classi













Italiano

3

3

3

S.O.

50/A

Storia

2

2

2

S.O.

50/A

Matematica

3

3

3

S.O.

48/A

Lingua inglese

3

3

3

S.O.

46/A

Economia aziendale

8

9

9

S.O.

17/A

Diritto

3

3

2

O.

19/A

Economia politica

3

2




O

19/A

Scienza delle finanze







3

O.

19/A

TOTALE

25

25

25









Presentazione della classe
La V SIRIO ultima classe del vecchio ordinamento è composta da nove studenti. Durante l’anno scolastico, un alunno ha abbandonato l’attività scolastica, le rimanenti otto unità, costituiscono l’attuale classe. Solo dal quarto anno in poi si è composto un gruppo omogeneo che non ha prodotto un valore aggiunto al profilo personale dei singoli alunni. La classe si presenta con una preparazione eterogenea, formata da pochi alunni, ma caratterizzata come quasi tutti i corsi Sirio da studenti, di diversa formazione ed esperienze professionali, variabili che hanno reso difficile il normale processo di apprendimento.

Limitandoci solo all’ultimo anno la classe presenta un turn-over di due insegnati su cinque, (Italiano,storia ed Inglese) mentre per quanto riguarda gli studenti, la quasi totalità, ha effettuato in modo discontinuo il percorso serale pertanto più alunni presentano una preparazione propedeutica disomogenea. E' risultata inoltre articolata sia per i crediti scolastici che ciascuno di loro usufruiva, sia per lavori stagionali in cui erano occupati. Da ciò solo due elementi, così come viene rilevato dalle attestazioni di frequenza, presentano una partecipazione alle lezioni piuttosto regolare. Le carenze sono state supportate dai docenti con recuperi in orario pomeridiano e/o curricolare.

La particolare organizzazione del corso, basata su una scelta modulare e su un costante monitoraggio delle attività svolte e la disponibilità dei docenti sono stati messi a dura prova dalle continue assenze che anche se giustificabili solo perché studenti –lavoratori, hanno di fatto rallentato o rese necessarie delle modifiche nello sviluppo dei moduli. Ciò non ha permesso sempre di interagire positivamente con gli studenti al fine di creare un giusto dialogo educativo.

Il Consiglio di Classe ha cercato di condividere modalità di lavoro più adatte agli studenti adulti, cercando di far emergere le competenze spontaneamente possedute dal singolo alunno valorizzando le esperienze umane, culturali e professionali di ciascuno.

O M I S S I S
Il risultato raggiunto dalla classe è mediamente positivo, le valutazioni specifiche emergono dai giudizi di ammissione dei singoli studenti.
Elenco studenti candidati all’esame


  1. Boccolini

Luca

  1. Boninsegna

Daniele

  1. Chen

Thin thin

  1. Denadai

Celeste

  1. Lionti

Oscar

  1. Razzu

Margherita

  1. Silvetti

Samantha

  1. Soraruf

Luca


QUADRO ORARIO
Le ore effettivamente svolte fino al 14 maggio 14 sono evidenziate nella seguente tabella:

DISCIPLINE


INSEGNANTI


ORE SETT.



ORE EFFETTUATE FINO AL

14.05.14


ITALIANO

P. ABBRUZZO

3

99

STORIA

P. ABBRUZZO

2

62

MATEMATICA

L. VALDAN

3

87

EC. AZIENDALE

A. MAZZONE

9

218

INGLESE

S. SANITADE

3

72

DIRITTO

C. LIONTI

2

64

SCIENZA DELLE FINANZE

C. LIONTI

3

72


MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITÀ CURRICOLARI E ORGANIZZAZIONE DELLA DIDATTICA
Trattandosi di adulti in rientro formativo l’attività di insegnamento è stata di tipo modulare, per una migliore organizzazione del tempo scuola e per il recupero individuale di ciascun corsista; strumenti di lavoro, tempi e date delle verifiche sono stati concordati per una totale condivisione di obiettivi e strategie di insegnamento.

L’azione didattica è stata volta alla valorizzazione delle esperienze umane, culturali e professionali dell’utenza, facendo leva sulla finalizzazione d’uso del sapere e sull’innesto tra conoscenze scientifiche e spontanee possedute dall’utenza stessa.



Al fine di pianificare nel migliore dei modi l’attività didattica, i docenti hanno condiviso problemi di natura organizzativa e didattica, confrontandosi almeno una volta al mese nei Consigli di Classe e con cadenza settimanale in riunioni di dipartimento.

STRUMENTI DIDATTICI
La specificità del corso ha richiesto l’introduzione di metodologie di coinvolgimento attivo, quali brainstorming e discussione interattiva, e di attività di laboratorio, quali esercitazioni sui testi, produzione di materiale, lavori di gruppo, riducendo al minimo la lezione frontale, svolta con l’ausilio dei libri di testo, di fotocopie, della lavagna luminosa e di audiovisivi.
STRUMENTI DI VERIFICA E DI VALUTAZIONE
VERIFICHE FORMATIVE: esercitazioni varie per il controllo in itinere del processo di apprendimento.
VERIFICHE SOMMATIVE: a conclusione di ogni modulo.

CRITERI DI VALUTAZIONE

Sono stati approvati i seguenti livelli.



LIVELLI

  1. Risolve quesiti, se guidato; espone in modo piuttosto incerto, con lessico impreciso e generico.

  2. Risolve situazioni con dati e quesiti espliciti, che richiedono l’applicazione di una procedura già sperimentata; espone i contenuti con un linguaggio abbastanza corretto, ma con alcune imprecisioni.

  3. Risolve quesiti che richiedono l’elaborazione di una strategia, in presenza di dati ed applicazioni; il lessico specialistico è abbastanza corretto.

  4. Risolve quesiti che richiedono percorsi complessi con valutazione e scelta di strategie; il lessico specialistico è corretto ed appropriato; argomenta in modo preciso e articolato.

  5. Implementa i dati posseduti con la ricerca di ulteriori informazioni, progetta ed esperimenta; espone in modo corretto e scorrevole; il lessico specialistico è ricco e appropriato.

  6. Elabora opinioni personali e le esprime in modo coerente e coeso, con chiarezza ed efficacia. espone in modo chiaro e corretto, rivelando padronanza nella terminologia di settore, che usa in modo pertinente ed approfondito.


CORRISPONDENZA TRA VOTI E LIVELLI DI CONOSCENZA ED ABILITA’





OTTIMO


Elabora opinioni personali e le esprime in modo coerente e coeso, con chiarezza ed efficacia; espone in modo chiaro e corretto, rivelando padronanza nella terminologia di settore, che usa in modo pertinente ed approfondito.

























BUONO

Implementa i dati posseduti con la ricerca di ulteriori informazioni, progetta ed esperimenta; espone in modo corretto e scorrevole; il lessico specialistico è ricco e appropriato.

DISCRETO

Risolve quesiti che richiedono percorsi complessi, con valutazione e scelta di strategie; il lessico specialistico è corretto ed appropriato; argomenta in modo preciso e articolato.

SUFFICIENTE

Risolve quesiti che richiedono l’elaborazione di una strategia, in presenza di dati ed applicazioni; il lessico specialistico è abbastanza corretto.

APPENA SUFFICIENTE

Risolve situazioni con dati e quesiti espliciti, che richiedono l’applicazione di una procedura già sperimentata; espone i contenuti con un linguaggio abbastanza corretto, ma con alcune imprecisioni.

INSUFFICIENTE

Risolve quesiti, se guidato; espone in modo piuttosto incerto, con lessico impreciso e generico.



TIPOLOGIA DELLE ATTIVITA'



ATTIVITÀ EXTRA-CURRICOLARI

Sono stati attivati più moduli di recupero, con verifiche in tempi diversi dal percorso di studi, per consentire ai corsisti il recupero di eventuali lacune.






Condividi con i tuoi amici:
1   ...   5   6   7   8   9   10   11   12   ...   18


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale