Istituto Istruzione Secondaria Superiore “Enrico Medi” galatone (LE)



Scaricare 5.4 Mb.
Pagina37/65
29.03.2019
Dimensione del file5.4 Mb.
1   ...   33   34   35   36   37   38   39   40   ...   65
Materiali occorrenti:

Cloruro di sodio crist. - Acido solforico sol. 95 % - Metilarancio sol. 0.02 % - Carbonato di calcio polvere - Vetreria.



Esecuzione dell'esperienza:

Si tratta di uno dei metodi classici di preparazione dell' acido cloridrico in laboratorio per reazione dell'acido solforico con ilcloruro di sodio, secondo la reazione:



NaCl + H2SO4  NaHSO4 + HCl

In un becker da 100 mL si versa dell'acqua distillata ed alcune gocce di soluzione di metilarancio; la colorazione, data la neutralità, risulta gialla-arancio.

In una beuta da 200 mL si pongono 6 g. circa di cloruro di sodio sui quali si fanno gocciolare, utilizzando una pipetta, 5 mL circa di acido solforico sol. 95 %, chiudendo rapidamente la beuta con un tappo munito di tubo di sviluppo.

Immediatamente si ha la reazione con forte sviluppo di un gas che, fatto gorgogliare nell'acqua del becker, fa virare il metilarancio al colore rosso, rivelandosi, quindi, un acidol'acido cloridrico ( HCl ).

Qualora lo si desideri, è possibile, utilizzando una maggior quantità di reagenti, preparare una soluzione più concentrata di acido cloridrico, il quale, come è noto, è molto solubile in acqua. Questa soluzione può essere saggiata, oltre che per il suo pH, anche per la sua capacità di reagire velocemente con un carbonato, ad es. con il carbonato di calcio, liberando anidride carbonica.

Si prendono 5/10 mL della soluzione, preparata per gorgogliamento, di acido cloridrico versandoli in una provetta; ad essi si aggiunge una punta di spatola di carbonato di calcio in polvere fine. Si nota subito sviluppo di anidride carbonica, secondo la reazione:



CaCO3 + 2HCl CaCl2 + H2O + CO2 ↑



Condividi con i tuoi amici:
1   ...   33   34   35   36   37   38   39   40   ...   65


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale