Istituto Magistrale "Luigi Mercantini"



Scaricare 2.77 Mb.
Pagina15/50
14.11.2018
Dimensione del file2.77 Mb.
1   ...   11   12   13   14   15   16   17   18   ...   50

Collegio docenti


 

Il Collegio Docenti esprime le finalità formative e gli obiettivi educativi generali della programmazione, dà indicazioni e orientamenti ai Consigli di classe per l’analisi della situazione di partenza, per la valutazione in itinere e finale. Elabora, inoltre, il piano delle attività riguardanti l’orientamento, gli interventi educativi e didattici integrativi finalizzati alla prevenzione dell’insuccesso scolastico, al recupero, al sostegno, all’arricchimento dell’offerta formativa, sulla base dei criteri espressi dal Consiglio d’Istituto e delle proposte avanzate dai Consigli di classe e dagli insegnanti.

Da ultimo il Collegio dei docenti delibera in merito a: sperimentazione, adozione dei libri di testo, valutazione dell’andamento dell’azione didattica, accordi scuola-territorio.

 

  1. Dipartimento di Indirizzo

L’offerta formativa dei tre indirizzi dell’I.I.S. (Geometri, Turistico, Liceo) viene pianificata e supportata attraverso le attività di seguito riportate:


  • esame, programmazione e caratterizzazione della curvatura del curricolo personalizzando l’offerta proposta;

  • sollecitazione/accoglimento delle proposte per la strutturazione dell’area di progetto differente per ogni sezione del triennio o personalizzata per singola classe;

  • definizione delle uscite sul “territorio” in termini di viaggi di istruzione e visite guidate, bilanciate e ben ripartite tra le varie sezioni dello stesso indirizzo (garantire a tutti gli studenti una paritetica offerta formativa extracurricolare/curricolare);

  • monitoraggio durante l’anno scolastico della progettazione nelle varie sezioni/classi;

  • formulazione delle proposte di sperimentazione al Dirigente Scolastico e al Collegio dei docenti.



  1. Dipartimento degli Assi culturali e delle Aree disciplinari

Le aree individuate all’interno dei tre indirizzi, oltreché formalizzare e accogliere quanto di competenza delle stesse viene definito in seno alle riunioni di indirizzo, espletano le seguenti funzioni:



  • individuare le finalità e gli obiettivi cognitivi e logico-operativi comuni e che concorrono al conseguimento delle abilità trasversali espresse nei principi educativi;

  • individuare gli aspetti che concorrono all’elaborazione del piano di lavoro dell’area di progetto;

  • definire il peso e i collegamenti tra le discipline dell’area stessa;

  • prevedere un raccordo tra aree affini (es. area letteraria del triennio e area linguistica) e aree di biennio e triennio per definire e potenziare contenuti e obiettivi comuni;

  • proporre acquisti di materiale didattico per migliorare e aggiornare l’offerta formativa.



  1. Dipartimento di Disciplina

La programmazione per disciplina traccia le linee fondamentali relative alle singole discipline secondo lo schema seguente:



  • definizione degli obiettivi

  • scansione dei contenuti

  • individuazione di griglie per verifiche scritte e orali

  • quantificazione del numero delle prove di verifica

  • individuazione di attività e progetti integrativi dell’attività didattica.




  1. Consiglio di Classe

Gli insegnanti che compongono il Consiglio di classe delineano la programmazione educativa e didattica e definiscono i percorsi formativi da seguire nel corso dell’anno scolastico con l’individuazione delle ragioni, delle possibilità e delle modalità (tempi e strumenti) della loro realizzazione.

Il Consiglio di classe individua:


  • la situazione di partenza della classe

  • le attività di recupero

  • gli obiettivi trasversali

  • le metodologie da attuare per raggiungere gli obiettivi

  • gli strumenti per la verifica formativa

  • gli strumenti per la verifica sommativa

  • i criteri di valutazione



  1. Il docente

I diversi percorsi formativi prevedono al loro interno varie unità didattiche. Per le verifiche e le valutazioni, ogni docente si attiene a quanto stabilito in seno al Collegio dei docenti.



Tenendo conto della programmazione di area e per disciplina, elabora il piano di lavoro individuale e stipula con gli alunni il contratto formativo.

  1. Il contratto formativo

Per quanto previsto dalle vigenti disposizioni di legge, fatte salve le prerogative della funzione docente, il Consiglio di Classe promuove il Contratto Formativo.

Il Contratto Formativo è la dichiarazione, esplicitata in forma scritta, dell’operato della scuola. Esso si stabilisce tra docente e studenti sulla base della programmazione disciplinare.

Sulla base del Contratto Formativo (elaborato in coerenza con gli obiettivi formativi definiti dagli OO.CC.), e con riferimento allo Statuto delle Studentesse e degli Studenti approvato con D.P.R. n. 249/98 e con D.P.R. 235/2007 e alla Carta dei servizi approvata con D.P.C.M nel 1995,


lo studente ha il diritto di conoscere:

  1. gli obiettivi del curricolo di studio;

  2. il percorso per raggiungerli;

  3. le fasi del curricolo;

  4. valutazione trasparente e tempestiva.


lo studente ha il dovere di garantire:

  1. impegno e partecipazione responsabile alle attività didattiche, comprese le verifiche;

  2. frequenza regolare delle lezioni.


il docente ha il diritto di:

  1. avere garantita la propria libertà di insegnamento;

  2. esigere il rispetto della propria funzione e ruolo da parte di genitori e alunni.


il docente ha il dovere di:

  1. esplicitare la propria offerta formativa curricolare (programmazione disciplinare);

  2. motivare, in itinere, il proprio intervento didattico;

  3. esplicitare le strategie, gli strumenti di verifica, i criteri di valutazione.


il genitore ha il diritto/dovere di:

  1. conoscere l’offerta formativa, come espressa nel P.O.F. della Scuola;

  2. partecipare alle iniziative di incontro scuola-famiglia promosse dall’Istituto;

  3. essere informato, nell’ambito degli incontri scuola-famiglia, dei risultati delle verifiche disciplinari;

  4. esprimere pareri e proposte nelle sedi proprie (consiglio di classe, consiglio di istituto) nel rispetto delle competenze delle altre componenti scolastiche;

  5. collaborare alle attività previste nel P.O.F. nei termini consentiti dall’attuale normativa.



Organigramma funzionale nell’ambito didattico-progettuale
_s1056





_s1044_s1060

GROTTAMMARE

RIPATRANSONE

DIPARTIMENTO D’INDIRIZZO

GEOMETRI


DIPARTIMENTO D’INDIRIZZO

TECNICO PER IL TURISMO




DIPARTIMENTO D’INDIRIZZO

LICEI:


  • SOCIO-PSICO-PEDAGOGICO

  • SCIENTIFICO-TECNOLOGICO




DIPARTIMENTO ASSI CULTURALI ED AREE DISCIPLINARI

DIPARTIMENTO ASSI CULTURALI ED AREE DISCIPLINARI

DIPARTIMENTO ASSI CULTURALI ED AREE DISCIPLINARI


DIPARTIMENTO DI DISCIPLINA



DIPARTIMENTO DI DISCIPLINA

DIPARTIMENTO DI DISCIPLINA


PIANO DI LAVORO CONSIGLIO DI CLASSE



PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE

PIANO DI LAVORO CONSIGLIO DI CLASSE

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE


PIANO DI LAVORO CONSIGLIO DI CLASSE


PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE




Capitolo terzo


Principi educativi

Le singole discipline e le diverse aree disciplinari perseguono le seguenti abilità comportamentali:



  1. Porsi in relazione con gli altri in modo corretto:


  • riconoscere la positività degli altri

  • ascoltare gli altri con disponibilità ed empatia

  • aiutare i compagni ed accettare di essere aiutato

  •  intervenire in classe per esprimere il proprio pensiero

  • partecipare in modo consapevole alle discussioni, al lavoro di gruppo e alle assemblee

  • interagire in modo corretto col personale della scuola 
  1. Rispettare le regole:


a)     rispettare gli impegni

  • essere puntuale nella esecuzione dei compiti assegnati in ambito scolastico sia per quanto riguarda  il lavoro individuale sia il lavoro di gruppo

  • essere puntuale nei lavori extrascolastici

b)     rispettare leggi e regolamenti

  • essere puntuale nell’entrare in classe

  • essere puntuale nel giustificare:

  • assenze

  • ritardi

  • uscite anticipate

c)     rispettare il patrimonio

  • della classe

  • degli spazi comuni, compresi laboratori e palestre

 

 

 



 
  1. Lavorare in gruppo:


  • partecipare al lavoro in modo propositivo

  • impegnarsi a portare a termine l’attività rispettando il compito

  • essere disponibile al confronto

  • ascoltare, fare domande, esprimere il proprio pensiero

  • operare scelte

  • rispettare le regole che il gruppo si è dato (nell’intervenire, nell’usare gli strumenti, nel rispettare i ruoli e i compiti ecc.) 
  1. Essere flessibili:


  • non bloccarsi davanti a situazioni nuove

  • accettare e discutere idee diverse dalle proprie

  • accettare critiche e ammettere i propri errori

  • accettare di affrontare i problemi da angolazioni diverse

  • accettare di operare con procedure diverse nello svolgimento dell’attività

  • ricoprire ruoli diversi adeguati a nuove situazioni

  • utilizzare tutti i tipi di risorse disponibili (Personal computer, laboratori, biblioteca ecc.) 
  1. Essere autonomi:


  • sapersi muovere all’interno della scuola

  • saper studiare in modo efficace

  • saper usare correttamente il libro di testo

  • saper prendere appunti

  • saper rielaborare gli appunti presi in classe

  • saper recuperare gli argomenti già trattati rappresentandoli sotto forma di schema

  • saper pianificare il proprio impegno settimanale

  • saper riflettere sul proprio metodo di lavoro

  • saper compiere scelte, valutando tutte le variabili



Raccordo con le istituzioni territoriali
Principi fondamentali
Didattica curricolare ed extracurricolare
Obiettivi e competenze disciplinari
Istituto tecnico-settore tecnologico
Griglia di corrispondenza livelli di misurazione/valutazione della condotta biennio e triennio
Gli allegati capitolo primo
Doveri del personale amministrativo
Trasparenza nella didattica
Indicazioni indicazioni generali
Parte generale (a cura del coordinatore di classe e del consiglio di classe)
Decreto di costituzione del gruppo di lavoro d’istituto (g.l.h)
Articolo 5 interventi didattici individualizzati e personalizzati


1   ...   11   12   13   14   15   16   17   18   ...   50


©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale