Istituto Magistrale "Luigi Mercantini"


I criteri di misurazione/valutazione del comportamento



Scaricare 2.77 Mb.
Pagina22/50
14.11.2018
Dimensione del file2.77 Mb.
1   ...   18   19   20   21   22   23   24   25   ...   50

7. I criteri di misurazione/valutazione del comportamento


GRIGLIA DI CORRISPONDENZA LIVELLI DI MISURAZIONE/VALUTAZIONE DELLA CONDOTTA BIENNIO E TRIENNIO

Il Collegio dei Docenti, nella seduta del 19/05/2009, ha deliberato la seguente tipizzazione del voto di condotta ai sensi della Legge di conversione n. 169 del 30/10/2008, dell’O.M. 40 del 08/04/2009 e della Circolare n. 46 del 07/05/2009



VOTO

INDICATORI

DESCRITTORI

10

frequenza

assidua alle lezioni e alle attività integrative, di recupero e/o potenziamento e alle iniziative extracurricolari e/o extrascolastiche, nessun ritardo o uscita anticipata o rari ritardi e/o uscite anticipate.




comportamento

corretto, propositivo, collaborativo, costruttivo.

Rispetto esemplare ed interiorizzazione personale del Patto educativo e del Regolamento di Istituto; comportamento che esprime piena coscienza dello status di alunno e consapevole assunzione di proprie responsabilità nella vita della Scuola, con attivo esercizio del ruolo; accurato rispetto per le persone e per le cose comuni; continuo perseguimento dei valori democratici e costante cura della legalità nelle espressioni della componente studentesca; ricerca di soluzioni praticabili e condivise nei problemi di convivenza, fattiva collaborazione con le altre componenti scolastiche; vigile cura e difesa attiva degli attori scolastici più deboli.




partecipazione

interessata, responsabile, costruttiva, critica, creativa nel dialogo educativo; collaborativa alla vita della comunità scolastica.




impegno

notevole; cura, assiduità, completezza e autonomia nei lavori assegnati.




sanzioni

Nessuna sanzione disciplinare

9

frequenza

assidua alle lezioni e alle attività integrative, di recupero e/o potenziamento e alle iniziative extracurricolari; nessun ritardo o uscita anticipata o rari ritardi e/o uscite anticipate




comportamento


corretto, responsabile.

Lodevole rispetto del Patto educativo e del Regolamento di Istituto; comportamento che esprime marcata consapevolezza dello status di alunno e assunzione di proprie responsabilità nella vita della Scuola, con attivo esercizio del ruolo; accurato rispetto per le persone e per le cose comuni; costante perseguimento dei valori democratici e attenzione alla legalità nelle espressioni della componente studentesca; fattiva collaborazione con le altre componenti scolastiche nella soluzione dei problemi della Scuola; attenzione e cura attiva degli attori scolastici più deboli.




partecipazione

attenta, responsabile, collaborativa; interazione corretta ed equilibrata con compagni e docenti.




impegno

soddisfacente; diligente cura e completezza nei lavori assegnati, rispetto delle consegne.




sanzioni

nessuna sanzione disciplinare

8

frequenza

sporadiche assenze, rari ritardi e/o uscite anticipate




comportamento

corretto, rispettoso delle regole, abbastanza responsabile; diligente rispetto del Patto educativo e del Regolamento di Istituto; comportamento che esprime consapevolezza dello status di alunno e attivo esercizio del proprio ruolo nella vita della comunità scolastica; attento rispetto per le persone e per le cose comuni; perseguimento dei valori democratici e rispetto della legalità nelle espressioni della componente studentesca; tendenza alla collaborazione con le altre componenti scolastiche nella soluzione dei problemi della Scuola; attenzione alle esigenze degli attori scolastici più deboli.




partecipazione

attenta, recettiva, sollecitata; interazione corretta con compagni e docenti.




impegno

diligente; consegna puntuale dei lavori assegnati.




sanzioni

ammonizioni verbali +1 ammonizione scritta di grado lieve.




7

frequenza

sporadiche assenze, qualche ritardo e/o uscita anticipata




comportamento

corretto, rispettoso delle regole; adeguato rispetto del Patto educativo e del Regolamento di Istituto; comportamento che esprime consapevolezza dello status di alunno e pratica quotidiana di tutti i fondamentali doveri correlati; discreto rispetto per le persone e per le cose comuni; adesione ai valori democratici e rispetto della legalità nelle espressioni della componente studentesca; considerazione delle altre componenti scolastiche nella soluzione dei problemi della Scuola; considerazione e rispetto delle esigenze degli attori scolastici più deboli.




partecipazione

recettiva, sollecitata; interazione abbastanza corretta con compagni e docenti.




impegno

diligente ; consegna abbastanza puntuale dei lavori assegnati.




sanzioni

ammonizioni verbali e scritte




6

frequenza

frequenti/numerose assenze, ritardi e/o uscite anticipate (salvo casi certificati)




comportamento

poco controllato, non sempre corretto; accettabile rispetto delle norme fondamentali del Patto educativo e del Regolamento di Istituto, ma con reiterata infrazione delle regole ‘ordinarie’ (ritardi sistematici, uscite dall’aula senza permesso; rinvii nella giustificazione di assenze e ritardi; uso improprio degli spazi e delle strutture scolastiche); episodico mancato rispetto della dignità della persona (offesa verbale non grave nei confronti di un attore scolastico; bisticcio ‘banale’ tra alunni, con assenza di percosse); comportamento che esprime labile consapevolezza dello status di alunno e/o episodico mancato rispetto dei fondamentali doveri correlati; piccoli danneggiamenti, dovuti ad incuria e non miranti ad attentare al normale svolgimento della vita scolastica; episodico atteggiamento di prevaricazione e/o di ‘nonnismo’nei confronti dei compagni oppure di maleducata insofferenza nei confronti di un operatore scolastico nel normale esercizio delle proprie funzioni.




partecipazione

selettiva, recettiva e/o passiva, dispersiva, qualche volta di disturbo e/o saltuaria.




impegno

accettabile, selettivo, limitato.




sanzioni

Ammonizioni verbali e scritte;

Provvedimento disciplinare secondo il D.P.R. 235/2007 e il Regolamento di Istituto




5

frequenza

Irregolare; assenze strategiche, ritardi e uscite anticipate mirati e non adeguatamente giustificati




comportamento

Scorretto, con scarso rispetto delle regole, delle persone, delle cose e dell’ambiente. Reiterata infrazione delle norme del Pec e del Regolamento di Istituto. Ruolo negativo all’interno del gruppo-classe. Atteggiamento irresponsabile durante le attività didattiche svolte al di fuori dell’Istituto.

Comportamenti recidivi che violano la dignità ed il rispetto della persona umana (violenza privata, minaccia verbale grave, percosse, ingiurie e calunnie infamanti, reati di natura sessuale) e/o che implicano pericolo per l’incolumità fisica degli attori scolastici (incendio, allagamento, distribuzione di sostanze tossiche o stupefacenti); atti di grave violenza che compromettono la civile convivenza (danneggiamenti vandalici, miranti ad attentare al normale svolgimento della vita scolastica; aggressione fisica nei confronti di un operatore scolastico nel normale esercizio delle proprie funzioni; atteggiamenti reiterati di prevaricazione e/o di ‘bullismo’ nei confronti dei compagni con presenza di ricatti, minacce gravi o taglieggiamenti); comportamenti di particolare gravità tali da determinare apprensione a livello sociale (propaganda diretta all’esercizio dell’illegalità e dell’odio e/o incitazione all’uso della violenza sulla base di motivazioni razziali, ideologiche o religiose).




partecipazione

inadeguata al dialogo educativo, scarsa motivazione; grave e frequente atteggiamento di disturbo per la classe e insensibilità ai richiami




impegno

Non rispettoso dei tempi di consegna dei lavori e delle esercitazioni assegnati; inadempiente nello svolgimento dei compiti.




sanzioni

sospensioni di più giorni per infrazioni gravi reiterate.

Cfr. Parte I del Regolamento Interno art.1 commi f) e g):

f) sospensione con o senza obbligo di frequenza fino a 10 giorni per infrazioni gravi e frequenti (es.: videoriprese a fini illeciti, offese gravi all’integrità fisica e morale della persona, danneggiamenti ripetuti, etc. Provvedimento del Consiglio di Classe);

g) sospensione con o senza obbligo di frequenza fino a quindici giorni per infrazioni molto gravi e ricorrenti (es.: uso di sostanze alcoliche o stupefacenti all’interno dell’edificio, nel cortile, durante viaggi di istruzione o visite guidate, atti di nonnismo/ bullismo, etc. Provvedimento del Consiglio di Classe)




<5

frequenza

scarsa, scarsa puntualità e scarso rispetto dell’orario scolastico




comportamento

Atteggiamenti delinquenziali rilevanti sotto il profilo morale. Stesse tipologie descritte nell’indicatore omologo del campo precedente, con l’aggravante della premeditazione, della organizzazione in bande e/o della particolare natura delle vittime del comportamento illecito (organizzazione e/o partecipazione a bande per condurre attività illegali all’interno della scuola o direttamente finalizzate ad impedire il normale funzionamento della vita scolastica; agguato di gruppo e/o aggressione premeditata di operatori scolastici; violenza o sopraffazione di gruppo a danno di coetanei disabili o portatori di handicap).




partecipazione

Inesistente; scarsa motivazione; grave e frequente atteggiamento di disturbo per la classe e insensibilità ai richiami




impegno

Scarso; Non rispettoso dei tempi di consegna dei lavori e delle esercitazioni assegnati; inadempiente nello svolgimento dei compiti.




sanzioni

Cfr. Parte I del Regolamento Interno art.1 comma h)

h) sospensione per più di quindici giorni quando siano stati commessi reati che violano la dignità e il rispetto della persona umana o vi sia pericolo per l’incolumità delle persone o quando la situazione di pericolo perdura (Provvedimento del C. d.I.)





  1. Raccordo con le istituzioni territoriali
    Principi fondamentali
    Didattica curricolare ed extracurricolare
    Obiettivi e competenze disciplinari
    Istituto tecnico-settore tecnologico
    Gli allegati capitolo primo
    Doveri del personale amministrativo
    Trasparenza nella didattica
    Indicazioni indicazioni generali
    Parte generale (a cura del coordinatore di classe e del consiglio di classe)
    Decreto di costituzione del gruppo di lavoro d’istituto (g.l.h)
    Articolo 5 interventi didattici individualizzati e personalizzati


1   ...   18   19   20   21   22   23   24   25   ...   50


©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale