Istituto Magistrale "Luigi Mercantini"


Il diritto/dovere dell’alunno



Scaricare 2.77 Mb.
Pagina28/50
14.11.2018
Dimensione del file2.77 Mb.
1   ...   24   25   26   27   28   29   30   31   ...   50

3. Il diritto/dovere dell’alunno

Introdotto con L.53/2003, in particolare con il D. Lgs 76/05, il diritto/dovere all’istruzione e alla formazione professionale si estende fino al diciottesimo anno di età e lo si espleta in diversi canali: 1) istruzione e formazione professionale con una qualifica di durata almeno triennale; 2) formazione professionale regionale; 3) apprendistato di cui all’art. 48 del D. Lgs 276/03; 4) istruzione parentale.

DIRITTO-DOVERE all’Istruzione e alla Formazione (estratto da D. lgs. 76/05)

La Repubblica assicura il D.D.I.F. per almeno dodici anni o sino al conseguimento di una QUALIFICA di durata almeno TRIENNALE entro il diciottesimo anno di età.

Il D.D.I.F. si realizza:

1. Nel sistema dell’ISTRUZIONE

2. Nel sistema della FORMAZIONE PROFESSIONALE

3. In APPRENDISTATO

4. In ISTRUZIONE PARENTALE

• Gratuità dei percorsi (primi 3 anni) da tassa scolastica o di frequenza

• GENITORI: Responsabili del dovere di adempimento del D.D.I.F.

• OBBLIGO DI VIGILANZA , sanzionabile, sull’adempimento del D.D.I.F. per:

A) SINDACO DEL COMUNE DI RESIDENZA

B) DIRIGENTE SCOLASTICO DEL SISTEMA D’ISTRUZIONE

C) RESPONSABILE DELLA STRUTTURA FORMATIVA

D) ENTE PROVINCIA (C.I.O.F. TERRITORIALE)

E) RESPONSABILE DEL CONTRATTO DI APPRENDISTATO

4. Azioni di sostegno e di recupero dei debiti formativi ed attività di approfondimento/ preparazione agli esami di Stato per le classi quinte


4a. Piano delle attività di sostegno per lacune in itinere e corsi estivi di recupero (D.M. 80/2007 e O.M. 92/2007)
Al fine di prevenire l'insuccesso scolastico e di ridurre gli interventi di recupero, il Collegio dei docenti ed i singoli Consigli di classe, in sede di programmazione educativa e didattica, hanno deliberato lo svolgimento di attività di sostegno in orario pomeridiano durante tutto l’anno scolastico, secondo quanto di seguito riportato, per gli studenti che hanno evidenziato carenze di preparazione in una o più discipline.

Tali interventi verteranno, prioritariamente, sulle discipline scritte e/o di indirizzo, compatibilmente con le esigenze e i vincoli di bilancio dell’istituto.

Nel quadro di un’offerta formativa qualificata e diversificata, volta a colmare le situazioni di carenza che si vengono a determinare durante l’a. s., viene programmato un piano di sostegno e recupero così articolato:

1) avvio corsi pomeridiani di recupero a classi aperte al termine degli scrutini del trimestre (inizio corsi da metà gennaio): i docenti, nel periodo compreso tra il primo scrutinio e la prima decade di marzo, effettueranno prove di verifica (scritte o orali) in orario curricolare o extracurricolare, per rilevare il “risanamento” dei debiti riportati nella pagella del trimestre. Ogni docente provvederà a riportare le valutazioni delle prove sul registro elettronico nell’apposita voce “recuperi”;

2) eventuale ulteriore integrazione di corsi di sostegno pomeridiani, a classi aperte, nella seconda decade di aprile;

3) corsi di recupero al termine dello scrutinio del pentamestre: inizio corsi da metà giugno fino a metà luglio solo sulle discipline di indirizzo per gli studenti che non hanno ottenuto la sufficienza in una o più discipline (sospensione del giudizio).

Si effettueranno poi le verifiche finali dal 27 al 29 agosto 2015, sulla base delle quali si concluderà lo scrutinio con il giudizio definitivo: promozione o non promozione.

I genitori potranno decidere se far seguire ai propri figli i corsi di recupero, sia quelli intermedi che quelli estivi, oppure se avvalersi di altre modalità di recupero comunicandolo sempre alla scuola. Anche in quest’ultimo caso, i docenti della classe mantengono la responsabilità didattica nell’individuare la natura delle carenze, nell’indicare gli obiettivi del recupero e nel verificare l’esito.



4b. Modalità di preparazione degli Esami di Stato

Simulazione di tutte le prove (I, II, III) e del colloquio pluridisciplinare.


L’approfondimento disciplinare per le classi quinte si svolgerà in orario extracurricolare, relativamente alle aree disciplinari dei vari indirizzi secondo il piano finanziario stabilito nel contratto d’Istituto.

5. Il Servizio del Centro Informazione e Consulenza psicologica (C.I.C.)


Nelle due sedi, quella di Grottammare e quella di Ripatransone, è funzionante il C.I.C. con 3 ore settimanali per ogni sede; nell’ambito dell’iniziativa vengono erogate, nel rispetto assoluto dell’anonimato, servizi di informazione e consulenza di natura prevalentemente psicologica. La finalità del servizio è quella di sostenere/aiutare, gli studenti nella problematica fase dell’adolescenza alla ricerca dell’identità personale. Gli esperti psicologi e/o medici sono forniti, in convenzione, dall’A.S.U.R. zona 12 di S. Benedetto del Tr. Sono altresì previsti interventi nelle classi sui temi della prevenzione delle malattie sessualmente trasmesse e/o su altri temi di educazione alla salute coordinati dall’apposita commissione. Tali interventi saranno tenuti in orario antimeridiano sulla base della disponibilità alla collaborazione da parte dei docenti interessati.

SEZIONE SECONDA


L’AMPLIAMENTO DELL’OFFERTA FORMATIVA

  1. Macroarea dimensione Europa


La macro-area "DIMENSIONE EUROPA" dell'I.I.S. Fazzini-Mercantini si inserisce nell'ambito delle iniziative comunitarie previste dai Programmi Europei, in particolare SOCRATES, il cui fine è quello di realizzare la costruzione di uno spazio europeo dell'Educazione, orientato allo sviluppo delle conoscenze. La nostra scuola infatti cerca di muoversi all’interno di “un’etica della responsabilità”, ispirata ai quattro pilastri dell’Educazione della Commissione Delors:

  • imparare a conoscere

  • imparare a fare

  • imparare ad essere

  • imparare a vivere insieme

al fine di preparare i giovani alle sfide della società del futuro, una “società conoscitiva”, dominata dai media informatici che, se non ben padroneggiati, rischiano di trasformarsi in “educatori selvaggi”.

L'offerta formativa del nostro Istituto comprende diverse iniziative di scambio, partenariato e contatto con studenti europei, aperte al maggior numero possibile di classi/docenti e finalizzate a favorire l'avvicinamento a realtà culturali diverse dalla propria e l'acquisizione di modalità di lavoro su progetto utilizzando la lingua straniera in modo veicolare.

Tutti gli scambi prevedono una fase di ospitalità e una fase di accoglienza reciproca. Progetti di maggiore rilevanza:



      • Stages linguistici (per entrambe le sedi) ) in lingua inglese a Malta, tedesca Austria-Germania: sono previsti corsi di studio di circa 20 ore di lezione alla fine dei quali verrà rilasciato un attestato o una certificazione linguistica.

  • English 4 U” (per entrambe le sedi): L’Istituto “Fazzini-Mercantini” ha vinto per il settimo anno consecutivo il progetto del bando “P.O.R. Marche” (Programma Operativo Regionale) finanziato con fondi F.S.E. (Fondo Sociale Europeo). L’iniziativa prevede la partecipazione gratuita di alunni selezionati al Corso di formazione della lingua inglese, finalizzata al conseguimento della certificazione linguistica europea “First Certificate - livello B2”, e la possibilità di fare uno stage all’estero presso il Centre of English Studies di Dublino (Irlanda). La frequenza minima prevista è del 75%. Il corso della durata di 85 ore sarà articolato in 67 ore di teoria e pratica, 10 di FAD e 8 di Esame finale. Sono previsti 2 o 3 incontri pomeridiani alla settimana (da Lunedì a Venerdì).

      • Stage linguistico-culturale-artistico in Austria indetto dal Ministero della Cultura austriaco. Il progetto coinvolge classi di diverse scuole italiane e prevede visite guidate ai principali luoghi di interesse artistico, storico e culturale di Vienna con tutor di madrelingua tedesca. Agli alunni sarà data ospitalità presso un ostello (sette giorni e sei pernottamenti); il vitto e l’alloggio saranno offerti dall’Ente promotore. L’iniziativa è destinata alle classi quarte.

  • Gemellaggio/Scambio con la Finlandia (prioritariamente per Ripatransone);

  • Gemellaggio/Scambio in lingua tedesca;

  • Gemellaggio con una Scuola Superiore italo-tedesca di Brunico;

  • Gemellaggio/Scambio con il Liceo francese “Hessel” di Epernay (Parigi).




      • E-twinning “Gemelle diverse”: ricerca di una scuola partner inglese per il nostro gemellaggio.

Tutti gli scambi prevedono una fase di ospitalità e una fase di accoglienza reciproca.

      • Progetto Teatro in Lingua.

  • Progetto Leonardo/Gulliver (attività lavorative e di studio di tre settimane in Francia e/o paesi anglofoni): partecipano alcuni ragazzi di quarta che partiranno scaglionati da aprile fino a maggio. Il progetto ha come obiettivo il coinvolgimento degli studenti in un processo permanente e capillare di apprendimento, confronto e condivisione degli standard d'eccellenza formativa in un'ottica d'innovazione del sistema nazionale. L'iniziativa si sviluppa in particolare in cinque diversi settori: apprendistato, tirocini, obbligo formativo, formazione continua e permanente, formazione integrata superiore. Strumento principe di attuazione di tale programma di diffusione dell'eccellenza formativa sono le visite di studio, concepite quali azioni strutturate di apprendimento.

  • L'offerta formativa del nostro Istituto comprende altresì la certificazione europea delle lingue straniere (Delf, Cambridge, Goethe, Dele). La certificazione, istituita per iniziativa del Consiglio d'Europa e della Comunità Europea e rilasciata da Enti convenzionati con il Ministero della Pubblica Istruzione e le Università, permette di attestare le competenze dei cittadini europei nelle lingue dell'Unione ed è riconosciuta in tutti i paesi membri. Gli studenti potranno quindi far valere la certificazione conseguita nelle diverse lingue ( Inglese, Francese, Tedesco, Spagnolo) non solo come credito formativo, ma anche ai fini del proseguimento degli studi e dell'inserimento nel mondo del lavoro. L'iniziativa è rivolta a tutti gli studenti di tutti gli indirizzi che volessero misurare la propria preparazione attraverso esami che certificano l'acquisizione di determinati livelli di competenza.





  1. Raccordo con le istituzioni territoriali
    Principi fondamentali
    Didattica curricolare ed extracurricolare
    Obiettivi e competenze disciplinari
    Istituto tecnico-settore tecnologico
    Griglia di corrispondenza livelli di misurazione/valutazione della condotta biennio e triennio
    Gli allegati capitolo primo
    Doveri del personale amministrativo
    Trasparenza nella didattica
    Indicazioni indicazioni generali
    Parte generale (a cura del coordinatore di classe e del consiglio di classe)
    Decreto di costituzione del gruppo di lavoro d’istituto (g.l.h)
    Articolo 5 interventi didattici individualizzati e personalizzati


1   ...   24   25   26   27   28   29   30   31   ...   50


©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale