Istituto Magistrale "Luigi Mercantini"


Analisi del contesto storico, sociale, antropologico e culturale in cui opera la scuola



Scaricare 2.77 Mb.
Pagina3/50
14.11.2018
Dimensione del file2.77 Mb.
1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   50

Analisi del contesto storico, sociale, antropologico e culturale in cui opera la scuola

L’utenza che afferisce alla sede "Luigi Mercantini" vive in un ambito territoriale diversificato, costituito in parte da comuni dell’entroterra collinare (prevalentemente agricolo e scarsamente dotato di servizi, specie culturali), in parte da comuni della fascia costiera dove, nonostante la presenza di importanti poli urbani, l’offerta formativa giovanile non è ancora completamente strutturata.

Il livello culturale e sociale delle famiglie, anch’esso eterogeneo, fa sì che gli alunni spesso non trovino nel contesto privato tutti quei supporti atti a soddisfare per intero i loro bisogni formativi. La scuola, pertanto, è chiamata, per esplicita richiesta emersa dai questionari somministrati annualmente agli alunni in merito alla valutazione del servizio scolastico, a svolgere un’ampia azione integrativa, ampliando i curricoli con percorsi aggiuntivi e garantendo il sostegno didattico ai soggetti maggiormente bisognosi di recupero e consolidamento.

Sul versante dell’offerta, l’esigenza più evidente, individuata dall’analisi dei risultati raggiunti negli anni scorsi, è quella, peraltro coerente con gli ultimi indirizzi normativi sull’autonomia, di portare a sistema le numerose attività ed iniziative progettuali già avviate, per poter valorizzare in maniera ottimale le risorse impiegate e finalizzare gli sforzi verso obiettivi convergenti e trasversali.


Analisi delle risorse strutturali interne
L’Istituto “Mercantini”, con sede storica ubicata in pieno centro, occupa i locali di un antico monastero filippino da sempre dedito all’insegnamento magistrale; attualmente ristrutturato dalla Provincia, unisce il “sapore storico” dell’importante tradizione pedagogica a quello dell’innovazione di alcuni ambienti e strutture.

L’edificio è parte della cinta esterna del vecchio incasato e raccorda dal basso l’ampio cortile esterno, utilizzato come parcheggio, con via Consorti, dove è collocato l’ingresso principale; in tal modo, dei cinque piani complessivi che formano la struttura, due livelli risultano sottostrada e si sviluppano dal cortile fino alla quota dell’ingresso.

Al piano terra, oltre all’atrio e alla portineria, si trovano due laboratori di informatica, dotati complessivamente di 44 computer utilizzati per le attività di ricerca e di disegno tecnico, un laboratorio di biologia, gli uffici di segreteria e di presidenza, la vicepresidenza, l’archivio generale, la sala d’attesa, la sala insegnanti, un’aula per l’integrazione scolastica e una biblioteca fornita di un ricco materiale storico e di approfondimento; tale spazio viene utilizzato anche per le attività del Cic (Centro Informazione e Consulenza psicologica). Al primo piano vi sono dieci aule e una piccola stanza utilizzata come spazio didattico. Al secondo piano sono situate cinque aule, un’aula video, due locali deposito e l’Aula Magna “Baccelli”. Tutte le aule sono attrezzate con un computer collegato ad internet e sono coperte dal segnale della rete wireless.

Al primo piano sottostrada sono collocate cinque grandi stanze: una è adibita ad archivio storico; due vengono usate come deposito; una accoglie un laboratorio di chimica ben attrezzato, pienamente funzionante e a norma; la restante, con una postazione Lim, viene utilizzata dai docenti per lo svolgimento delle verifiche scritte. Nel secondo piano sottostrada si trova il laboratorio di fisica.

Ogni piano è dotato di servizi igienici e di un ascensore che facilita l’accesso ai diversamente abili. I collegamenti verticali sono, inoltre, garantiti da due scale interne e da una esterna con funzione anche antincendio.

Per l’educazione fisica vengono utilizzati sia la palestra della Scuola Media attigua che il Palazzetto dello Sport, raggiungibile con un servizio di pulmini messi a disposizione dall’Amministrazione Comunale.

Le recenti ristrutturazioni, oltre che ammodernare le dotazioni impiantistiche, hanno consentito il rifacimento della copertura, la sostituzione degli infissi e, soprattutto, l’adeguamento funzionale dell’edificio alle normative di sicurezza per l’edilizia scolastica.

La “Sala Baccelli”, per cui è prevista la riconversione in aula per video-conferenze, è già utilizzata sia dall’utenza scolastica per le attività di autoaggiornamento, di gemellaggio elettronico e simili sia da quella extrascolastica per eventi culturali, convegni e congressi.



ISTITUTO “PERICLE FAZZINI”

DI GROTTAMMARE
Istituto Tecnico per il Settore Tecnologico Indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio (C.A.T.)

Istituto Tecnico Settore Economico Indirizzo Turismo



1b. L’istituto “P. Fazzini”: la storia, il contesto, le risorse
La storia
L’Istituto Tecnico per Geometri “P. Fazzini”, già sede staccata dell’Istituto “Umberto I” di Ascoli Piceno, ha avuto l’autonomia nell’a.s. 1986/1987; al tempo era dislocato a Grottammare in tre plessi, con sede amministrativa in via G. Matteotti, n. 24.

Porta il nome dell’illustre scultore Pericle Fazzini di cui la cittadina di Grottammare vanta i natali.

L’offerta formativa è stata ampliata, in risposta ad esigenze del territorio, a partire dall’anno scolastico 2001/2002 con il nuovo indirizzo di “Tecnico per il Turismo” e, dall’anno scolastico 2005/2006, con l’indirizzo di “Scienze architettonico-ambientali e delle costruzioni”.

Nel 2002 l’Istituto si è trasferito nella nuova sede in via S. D’Acquisto, n. 30.

Con la riforma della Scuola Secondaria Superiore, a partire dall’a. s. 2010/2011, Il Tecnico per Geometri confluisce nell’Istituto Tecnico per il Settore Tecnologico Indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio (C.A.T.) e il Tecnico per il Turismo nell’Istituto Tecnico Settore Economico Indirizzo Turismo.


Analisi del contesto storico, sociale, antropologico e culturale in cui opera la scuola

L’Istituto “P. Fazzini” usufruisce di una struttura all’avanguardia per luminosità, spazi, efficienza ed attrezzature didattiche.

La scuola risponde alla domanda di circa 120.000 abitanti, distribuiti nel territorio limitrofo che comprende sia la zona costiera da Pedaso ad Alba Adriatica sia quella interna fino a Montalto.

Il contesto sociale, culturale ed economico del territorio è caratterizzato da piccoli e medi imprenditori turistici, agroalimentari, vivaisti, edili, operai, artigiani, operatori della pesca e liberi professionisti.

Il livello medio di cultura presenta una larga fascia di diplomati alla scuola media dell’obbligo, una contenuta percentuale di diplomati alla scuola superiore e un numero minore di laureati. Il reddito si attesta su livelli medio/alti.

L’Istituto accoglie una popolazione scolastica in uscita dalla scuola media piuttosto eterogenea, essendo di provenienza varia.

Un curriculum che si caratterizza per la sua sostanziale connotazione scientifica, l’alto grado di pendolarità degli studenti ed un quadro orario di 32 ore settimanali, richiesto dai nuovi indirizzi “Costruzioni, Ambiente e Territorio” e “Turismo”, impongono scelte obbligate quali il tutorato, il supporto intensivo, il recupero motivazionale allo studio attraverso attività integrative. Tutto ciò al fine di favorire l’acquisizione di professionalità qualificate ed arricchite da competenze complementari e di respiro più integrato a livello europeo.
Analisi delle risorse strutturali interne dell’Istituto “Fazzini”
L’Istituto “Fazzini” dispone di una moderna sede, inaugurata nel 2002, dotata di un vasto piazzale destinato a parcheggio, adeguato alle esigenze degli allievi e del corpo docente.

La struttura risulta composta da tre corpi di fabbrica collegati fra loro, il più esteso dei quali ospita le aule e gli spazi per la didattica, mentre gli altri sono destinati ad auditorium e palestra.

Le 35 aule disponibili, di circa 55 mq. ciascuna, modernamente attrezzate con computer, collegamento internet e copertura del segnale rete wireless, luminose e accoglienti sono distribuite su tre piani; in particolare 4 aule (usate per corsi esterni) sono nel pianoterra, 15 (di cui una dotata di postazione Lim e un’altra allestita ad aula video con sistema Home theatre) al piano rialzato, dov’è collocato l’ingresso principale, e 16 al primo piano (di cui una destinata alle attività di L2).

Da quest’anno è in corso di allestimento, in ogni classe dell’Indirizzo CAT (Geometri), una postazione multimediale e tecnologica costituita da un PC di ultima generazione per l’utilizzo di software specifici per la realizzazione di disegni e progetti in 3D. Il PC sarà collegato a un televisore Led da 55 pollici.

Ogni piano risulta facilmente raggiungibile anche da alunni con disabilità, vista la presenza di un ascensore e di apposite rampe interne ed esterne; vi sono inoltre servizi sanitari adeguati al numero di allievi ospitati ed accessibili agevolmente dai diversamente abili.

Al piano rialzato sono collocati gli uffici di presidenza e vicepresidenza, l’ufficio personale e contabilità, la portineria, uno spazio per le funzioni strumentali e relative commissioni, un’area per l’integrazione scolastica e la biblioteca, fornita di cospicuo materiale e di testi di approfondimento, con una zona per la lettura e consultazione immediata. Di recente nell’atrio è stato attrezzato uno spazio per l’assistenza e il supporto alle famiglie per le iscrizioni on line e per il servizio fotocopie.

L’archivio, un’aula video, l’aula per gli attrezzi ginnici, i laboratori di chimica, fisica, scienze e costruzioni pienamente funzionanti e a norma, secondo la vigente legislazione sulla sicurezza, trovano spazio nel pianoterra.

Al primo piano sono situate 3 aule di informatica attrezzate con un numero complessivo di 96 computer, utilizzate sia per attività di disegno e progettazione sia come laboratorio linguistico/multimediale. Sono presenti, inoltre, l’aula destinata al Cic (Centro Informazione e Consulenza) e alle Attività Alternative all’Insegnamento della Religione Cattolica, l’aula riservata ai tecnici di laboratorio, il laboratorio di topografia, dotato di ulteriori 22 computer, e uno spazio polifunzionale di circa 155 m2 (Aula Magna).

Dal 2007 gli allievi possono usufruire anche di un moderno e funzionale Palazzetto dello Sport integrato nell’edificio scolastico, omologato Coni per le discipline della pallavolo, del basket, del calcetto, etc.

La struttura, adiacente all’edificio scolastico, complessivamente di circa 1500 mq., è in grado di ospitare fino a 700 spettatori ed è inoltre dotata di una sala per l’attività attrezzistica, di un locale da adibire a servizio bar e di tre ampi spogliatoi. Per il terzo corpo di fabbrica è prevista una riconversione d’uso.

Sotto il profilo della sicurezza sono state realizzate tutte le strutture previste dalle vigenti normative in materia. Sono presenti, infatti, scale di sicurezza esterne all’edificio, porte tagliafuoco, dispositivi antincendio e porte antipanico. L’istituto è, inoltre, dotato di due stanze adibite ad infermeria, di cui una in prossimità della palestra, e di un locale per le visite medico-sportive.

Recentemente è stato installato un impianto di pannelli fotovoltaici di potenza 49.5 Kw, che pone l’istituto all’avanguardia nel campo delle energie alternative.

La scuola garantisce infine i seguenti standard di sicurezza, accoglienza ed igiene:


  1. la sicurezza degli allievi all’interno del complesso scolastico con adeguate forme di vigilanza del personale docente ed ausiliario;

  2. l’igiene dei servizi con intervento ripetuto durante la giornata oltreché a fine attività scolastica giornaliera;

l’indicazione in maniera chiara delle norme di comportamento da adottare in caso di incendio o terremoto o altro evento di natura eccezionale.




  1. Raccordo con le istituzioni territoriali
    Principi fondamentali
    Didattica curricolare ed extracurricolare
    Obiettivi e competenze disciplinari
    Istituto tecnico-settore tecnologico
    Griglia di corrispondenza livelli di misurazione/valutazione della condotta biennio e triennio
    Gli allegati capitolo primo
    Doveri del personale amministrativo
    Trasparenza nella didattica
    Indicazioni indicazioni generali
    Parte generale (a cura del coordinatore di classe e del consiglio di classe)
    Decreto di costituzione del gruppo di lavoro d’istituto (g.l.h)
    Articolo 5 interventi didattici individualizzati e personalizzati


1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   50


©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale