Istituto tecnico settore tecnologico



Scaricare 60.93 Kb.
24.01.2018
Dimensione del file60.93 Kb.

ISTITUTO TECNICO SETTORE TECNOLOGICO

J.F. Kennedy Pordenone
PROGRAMMAZIONE DEL CONSIGLIO DELLA CLASSE

TERZA ____ INFORMATICA a.s. 2017/2018

§ 1. Profilo educativo, culturale e professionale (PECUP) e traguardi formativi attesi

La normativa di riferimento

  • Raccomandazione del Parlamento europeo e del Consiglio 18 dicembre 2006 relativa alle competenze chiave per l’apprendimento permanente;

  • Linee Guida sull’obbligo di istruzione, pubblicate in data 27/12/2007, ai sensi del D.M. 22/08/2007 n. 139, art. 5 c. 1;

  • D. M. 27/01/2010 n. 9, relativo all’adozione di un modello nazionale di certificazione dei livelli di competenza raggiunti dagli studenti al termine del ciclo dell’obbligo, trasmesso con nota prot. AOODPIT0001208 del 12/04/2010;

  • Indicazioni per la certificazione delle competenze relative all’assolvimento dell’obbligo di istruzione nella scuola secondaria superiore allegate alla nota MIUR prot. 1208 del 12/4/2010;

  • D.P.R. 15 marzo 2010 n. 88 – Regolamento recante norme concernenti il riordino degli istituti tecnici;

  • D.I. prot. 7431 del 24/4/2012

  • Linee Guida degli Istituti Tecnici, emanate a cura della competente Commissione, ai sensi dell’art. 8 c. 3 lett. 1 del Regolamento degli Istituti Tecnici citato, contenute nella Direttiva del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca n. 57 del 17 luglio 2010;

  • Linee Guida degli Istituti Tecnici per il secondo biennio e l’ultimo anno, contenute nella Direttiva del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca n. 4 del 16/1/2012;

  • Linee Guida per i percorsi degli Istituti Tecnici relative alle ulteriori articolazioni delle aree di indirizzo negli spazi di flessibilità previsti dall’art. 5 c. 3 lett. b e dall’art. 8 c. 2 lett.d del DPR 15/3/2010 n. 88, contenute nella direttiva n. 69 del 1/8/2012

  • D.legs. 13/04/2017 n. 62 recante norme in materia di valutazione e certificazione delle competenze nel primo ciclo ed esami di Stato, a norma dell’art. 1, commi 180 e 181, lettera i), della legge 13 luglio 2015, n. 107


Per il PECUP (Profilo Educativo, Culturale e Professionale dello studente) al termine del ciclo di studi si rimanda all’allegato A al D.P.R. 15 marzo 2010 n. 88.
§ 2. Situazione in ingresso
Composizione della classe:


n. totale allievi




n. studenti che frequentano per la seconda volta




n. femmine




n. studenti con ripetenze nel curricolo scolastico precedente




n. maschi




n. studenti provenienti da altre scuole





§ 3. Articolazione delle competenze da sviluppare nel corso dell’anno in indicatori e compiti
In base alle progettazioni disciplinari e di dipartimento, il Consiglio di Classe organizza nel seguente modo indicatori e compiti da perseguire per il raggiungimento dei traguardi formativi espressi in termini di competenze:

ASSE DEI LINGUAGGI





Competenze

Indicatori

Prestazioni attese

Disciplina di

riferimento

Discipline concorrenti

L1

Padroneggiare gli strumenti espressivi e argomentativi indispensabili per gestire l’interazione comunicativa

  1. Comprendere le idee principali e secondarie di un messaggio orale

  2. Riconoscere e utilizzare i differenti codici comunicativi all’interno del messaggio ascoltato

  3. Svolgere presentazioni chiare e logicamente strutturate

  4. Possedere proprietà di linguaggio adeguate ai diversi contesti

  1. Identificare e descrivere l’idea principale e secondaria espresse in un messaggio orale

  2. Identificare e descrivere il codice di un messaggio ascoltato

  3. Produrre oralmente un testo semplice, sviluppandolo in punti consequenziali

  4. Utilizzare termini appropriati ai diversi contesti e dedicare attenzione alla correttezza orto-morfo-sintattica

  5. Dialogare in L2 scambiando idee e informazioni su argomenti noti

Lingua e Letteratura italiana

Storia

Inglese


IRC

Materie di indirizzo



L2

Leggere per comprendere e interpretare

  1. Comprendere e interpretare testi di varia tipologia attivando strategie di comprensione diversificate

  2. Identificare le informazioni fattuali e i giudizi

  3. Riconoscere e distinguere testi appartenenti alla produzione letteraria e straniera di epoche ed autori diversi

  1. Spiegare e commentare con parole proprie testi di vario tipo, anche letterari, utilizzando diverse tecniche

  2. Saper distinguere i fatti dalle opinioni in un testo

  3. Leggere testi appartenenti alla produzione letteraria italiana e testi comunicativi o graduati in L2

  4. Estrapolare il significato di parole sconosciute in L2 intuendole dal contesto

Lingua e Letteratura italiana

Storia

Inglese


IRC

Materie di indirizzo




L3

Produrre testi di vario tipo in relazione ai differenti scopi comunicativi


  1. Produrre testi scritti comprensibili, coerenti, corretti di diversa tipologia




  1. Produrre testi in modo pertinente e corretto relativamente a:

  • Ordine grafico convenzionale e adeguato alla tipologia del testo

  • Rispetto delle regole di base della lingua italiana/L2

  • Lessico specifico (microlingua)

  • Contenuto con informazioni corrette e complete

Lingua e Letteratura italiana

Storia

Inglese


IRC

Materie di indirizzo



L4

Utilizzare una lingua straniera per i principali scopi comunicativi ed operativi

  1. Interagire in conversazioni brevi e semplici su temi di interesse personale e quotidiano

  2. Utilizzare appropriate strategie ai fini della ricerca di informazioni e della comprensione dei punti essenziali in messaggi semplici, di breve estensione, scritti e orali, su argomenti noti e di interesse personale, quotidiano, sociale o d’attualità e inerenti le aree di indirizzo

  3. Utilizzare un repertorio lessicale ed espressioni di base, per esprimere bisogni concreti della vita quotidiana, descrivere esperienze e narrare avvenimenti di tipo personale e argomenti inerenti le aree di indirizzo

  4. Utilizzare dizionari monolingue e bilingue, compresi quelli multimediali

  5. Descrivere esperienze ed eventi, relativi all’ambito personale, sociale, d’attualità o di indirizzo

  6. Scrivere testi brevi, semplici e coerenti su tematiche di interesse personale, quotidiano, sociale e inerenti le aree di indirizzo utilizzando in modo adeguato lessico e strutture grammaticali

  7. Riconoscere gli aspetti strutturali della lingua utilizzata in testi comunicativi nella forma scritta, orale e multimediale

  8. Cogliere il carattere interculturale della lingua inglese, anche in relazione alla sua dimensione globale e alle varietà geografiche

  1. LEGGERE: comprendere le informazioni di semplici testi di tipo informativo, descrittivo e narrativo

  2. ASCOLTARE: comprendere le informazioni principali in semplici testi in ambito quotidiano, personale e professionale

  3. PARLARE: interagire in situazioni comunicative di tipo quotidiano e personale, a livello formale e informale, esporre sulla base di un input (scaletta, immagine, tabella) su argomenti noti e di indirizzo

  4. SCRIVERE: produrre testi scritti su argomenti noti di tipo personale e quotidiano, letterario e di indirizzo, appropriati nelle scelte lessicali e sintattiche

Inglese

Lingua e Letteratura italiana


ASSE STORICO-SOCIALE





Competenze

Indicatori

Prestazioni attese

Disciplina di

riferimento

Discipline concorrenti

S1

Comprendere il cambiamento e la diversità dei tempi storici in una dimensione diacronica attraverso il confronto fra


epoche e in una dimensione sincronica attraverso il confronto fra aree geografiche e culturali

  1. Riconoscere le dimensione del tempo e dello spazio attraverso l’osservazione di eventi storici e di aree geografiche

  2. Collocare i più rilevanti eventi storici affrontati secondo le coordinate spazio-tempo

  3. Identificare gli elementi maggiormente significativi per confrontare aree e periodi diversi

  4. Comprendere il cambiamento in relazione agli usi, alle abitudini, al vivere quotidiano confrontandolo con la propria esperienza personale

  5. Leggere, anche in modalità multimediale, le diverse fonti letterarie, documentarie, cartografiche ecc. ricavandone informazioni su eventi storici

  6. Individuare i principali mezzi e strumenti che hanno caratterizzato l’evoluzione tecnico-scientifica

  1. Riconoscere e inserire i principali fenomeni storici nello spazio e nel tempo, individuando le periodizzazioni della storia medioevale, moderna e contemporanea

  2. Confrontare i principali fenomeni sociali, economici che hanno caratterizzato il Medioevo, la storia moderna e quella contemporanea

  3. Utilizzare le diverse tipologie di fonti per ricavarne informazioni

  4. Riconoscere alcuni mezzi e strumenti che nel corso della storia hanno caratterizzato l’innovazione tecnico-scientifica

  5. Individuare lo sviluppo dei diversi modelli istituzionali

  6. Ricercare e individuare nella storia le possibili premesse di situazioni della contemporaneità e dell’attualità, cogliendone le tracce nel proprio territorio

  7. Operare confronti costruttivi tra realtà storiche e geografiche diverse identificandone gli elementi maggiormente significativi

Storia

IRC

Inglese


S3

Collocare l’esperienza personale in un sistema di regole fondato sulla tutela e sul reciproco riconoscimento dei diritti per il pieno esercizio della cittadinanza

  1. Comprendere la dimensione storica dei sistemi di organizzazione sociale, mettere a confronto modelli diversi tenendo conto del contesto storico/culturale di riferimento

  2. Riconoscere il significato e il valore della diversità all’interno di una società basata su un sistema di regole che tutelano i diritti di tutti

  1. Spiegare linearmente i differenti sistemi di organizzazione sociale, riconoscendone il contesto storico

  2. Cogliere il nesso tra riconoscimento della soggettività giuridica di ogni persona, esercizio delle libertà individuali e principio di uguaglianza

  3. Individuare e rapportarsi ai ruoli sociali

Storia

tutte

S4

Conoscere il funzionamento del sistema economico

  1. Riconoscere le principali caratteristiche del mercato dei beni e della moneta




  1. Riconoscere gli elementi che caratterizzano le diverse tipologie di mercato

  2. Spiegare il rapporto tra il potere d’acquisto della moneta e l’inflazione

Storia

nessuna


ASSE MATEMATICO


Competenze

Indicatori

Prestazioni attese

Disciplina di

riferimento

Discipline concorrenti

  • Utilizzare le tecniche e le procedure del calcolo aritmetico ed algebrico, rappresentandole anche sotto forma grafica

  • Confrontare ed analizzare figure geometriche del piano e dello spazio individuando invarianti e relazioni

  • Individuare le strategie appropriate per la soluzione dei problemi

  • Analizzare dati e interpretarli sviluppando deduzioni e ragionamenti sugli stessi, anche con l’ausilio di rappresentazioni grafiche, usando consapevolmente gli strumenti di calcolo e le potenzialità offerte da applicazioni specifiche di tipo informatico

  • Utilizzare il linguaggio e i metodi propri della matematica per organizzare e valutare adeguatamente informazioni qualitative e quantitative




  • Spiegare il procedimento seguito, convalidare e argomentare i risultati ottenuti, utilizzando il linguaggio e la simbologia specifici

  • Formalizzare il percorso risolutivo attraverso modelli algebrici e grafici

  • Comprendere e/o strutturare i passaggi logici di una dimostrazione o di una verifica, riproponendoli con la simbologia e il linguaggio specifici

  • Individuare ed applicare il modello più appropriato alla situazione e saperlo utilizzare ed interpretare

  • Produrre una strategia risolutiva di problemi (anche a partire da contesti proposti da altre discipline: scientifici, sociali ed economici, tecnici)

  • Rappresentare in forma simbolica la relazione tra i vari elementi di una situazione problematica e utilizzarle per risolvere con lo stesso modello una classe di problemi in cui variano solo i dati (valori numerici e parametrici)

  • Riconoscere e descrivere in modo formale le proprietà di coniche, funzioni particolari, enti e figure geometrici, e utilizzarli per “modellizare” situazioni in contesti diversi

  • Rappresentare analiticamente luoghi di punti: riconoscere dagli aspetti formali dell’equazione le proprietà geometriche del luogo e viceversa

  • Interpretare graficamente fenomeni che si descrivono con equazioni di secondo grado

  • Risolvere equazioni e disequazioni di vario genere: algebriche, goniometriche, esponenziali e logaritmiche, sia in forma analitica che grafica

  • Formalizzare una situazione problematica in diversi contesti, determinandone l’algoritmo risolvente

  • Analizzare fenomeni riferiti all’esperienza reale o alle discipline tecnico-scientifiche, utilizzando le principali proprietà di funzioni goniometriche, esponenziali, logaritmiche e studiando i loro grafici

  • Risoluzione di problemi mediante il calcolo delle disposizioni e combinazioni di classe k di n elementi anche ripetuti e delle permutazioni di n elementi anche ripetuti; sviluppo della potenza n-esima di un binomio

  • Risoluzione di problemi mediante teorema della somma, del prodotto, della probabilità contraria, teorema di Bayes

  • Per l’indirizzo Meccanica: risolvere problemi che coinvolgono triangoli rettangoli e triangoli qualunque utilizzando formule goniometriche e metodi trigonometrici anche nell’ambito di altri settori disciplinari

Matematica

Complementi di Matematica



nessuna


COMPETENZE DI INDIRIZZO: INFORMATICA





Competenze

Indicatori

Saperi essenziali

Prestazioni attese

T1

  • Descrivere e comparare il funzionamento di dispositivi e strumenti informatici

  • Scegliere dispositivi e strumenti in base alle loro caratteristiche funzionali


(TEC, INF, SIS)

  1. Saper realizzare un modello di un sistema di elaborazione

  2. Conoscere i principi fondamentali del funzionamento dei microprocessori

  3. Conoscere e saper utilizzare i principali dispositivi periferici in base all’applicazione

  4. Conoscere la struttura e le caratteristiche di un Sistema Operativo valutandone le funzionalità rispetto ad un determinato ambiente

  5. Saper utilizzare almeno un sistema operativo




  • Struttura generale di un sistema di elaborazione

  • Classificazione dei sistemi di elaborazione

  • Architetture di Von Neumann.

  • Fasi del funzionamento di una CPU

  • Linguaggio macchina e categorie di istruzione

  • Codifica dei dati numerici e alfanumerici

  • Struttura dei SO

  • Classificazione dei SO

  • Gestione dei processi e tecniche di scheduling

  • Concorrenza, cooperazione e comunicazione fra processi

  • Tecniche di gestione della memoria

  • Gestione dei dispositivi periferici

  • Le interruzioni

  • Struttura del FS e tecniche di memorizzazione dei file in MM

  • Interprete comandi

  1. Saper individuare ingressi, uscite e stati di un sistema di elaborazione

  2. Saper definire la funzione di transizione e di trasformazione di un sistema di elaborazione

  3. Saper descrivere l’architettura e il funzionamento di un microprocessore

  4. Saper interpretare e scrivere semplici programmi con un linguaggio a bassissimo livello

  5. Saper elaborare dati utilizzando le opportune codifiche

  6. Saper descrivere l’architettura di un sistema operativo

  7. Saper descrivere le tecniche di gestione dei processi, della memoria, dei dispositivi periferici e dei file su supporti di memoria di massa, da parte di un SO










Competenze

Indicatori

Saperi essenziali

Prestazioni attese

T2

  • Descrivere e comparare il funzionamento di dispositivi e strumenti elettronici e di telecomunicazione

  1. Scegliere dispositivi e strumenti in base alle loro caratteristiche funzionali


(TLC, SIS, Complementi di matematica)

  1. Realizzare il circuito combinatorio e/o sequenziale scegliendo i singoli componenti

  2. Rilevare le grandezze elettriche su un ramo di una rete elettrica anche con l’utilizzo di idonei strumenti

  3. Realizzare e verificare caratteristiche e prestazioni di un semplice circuito elettronico, anche con l’ausilio di strumentazione apposita

  4. Descrivere le funzioni svolte dai componenti di un sistema di TLC ed individuare i mezzi trasmissivi adatti al particolare problema oggetto di studio

  5. Analizzare le caratteristiche di un segnale nel dominio del tempo e della frequenza

  6. Comparare caratteristiche e prestazioni dei principali codici di linea e di canale

  7. Individuare le operazioni necessarie per la riduzione degli effetti dei disturbi

  8. Selezionare la tecnica di modulazione più adatta al sistema di trasmissione oggetto di studio

  • Tecniche e strumenti per l’analisi e la sintesi di circuiti combinatori e sequenziali

  • Componenti elettrici fondamentali; principi e teoremi fondamentali delle reti elettriche

  • Componenti elettronici fondamentali

  • Elementi componenti un sistema di TLC

  • Caratteristiche dei principali mezzi trasmissivi

  • Tecniche e strumenti per l’analisi di un segnale nel dominio del tempo e della frequenza

  • Informazione e tecniche di codifica

  • Tipologie di rumore e caratteristiche relative

  • Tipi di modulazione analogica e digitale

  1. Progettare un semplice circuito combinatorio a partire dalle specifiche

  2. progettare un semplice ASF

  3. Analizzare una rete elettrica in regime stazionario e sinusoidale

  4. Analizzare e progettare circuiti elettronici nella configurazione di base

  5. Rappresentare mediante la tecnica dei diagrammi a blocchi la struttura di un sistema di TLC e dimensionare un collegamento in base alle specifiche

  6. Analizzare un segnale nel dominio del tempo e della frequenza

  7. Descrivere gli effetti del rumore

  8. Individuare il messaggio ottenuto in seguito ad operazioni di codifica

  9. Individuare le operazioni necessarie per modulare e demodulare un segnale








Competenze

Indicatori

Saperi essenziali

Prestazioni attese

T3

Gestire progetti secondo le procedure e gli standard previsti dai sistemi aziendali di gestione della qualità e della sicurezza


(TEC, INF, SIS)

  1. Analizzare un problema e indicare obiettivi e risultati attesi

  2. Definire i requisiti di un sistema e le relative caratteristiche tecniche

  3. Progettare algoritmi e realizzare programmi e componenti

  4. Analizzare, verificare e collaudare programmi e sistemi




  • Strumenti di organizzazione delle informazioni: tabelle, grafici, diagrammi, mappe concettuali

  • Analizzare un sistema identificandone gli elementi

  • Definire le fasi di un progetto ed i risultati attesi

  • Identificare i componenti di un progetto

  • Conoscenza dei linguaggi più adatti alla realizzazione

  • Tecniche e metodologie per il progetto di applicazioni

  • Tecniche e regole per la progettazione di dispositivi

  • Verifica delle funzionalità e testing

  1. Progettare e realizzare soluzioni software orientate al problema

  2. reperire le informazioni necessarie alla soluzione di un problema, valutando obiettivi e risorse

  3. Identificare requisiti e caratteristiche di un prodotto e dei suoi componenti fornendone una descrizione dettagliata

  4. Verificare la rispondenza di un prodotto software o di un dispositivo agli obiettivi prefissati nella fase di progettazione










Competenze

Indicatori

Saperi essenziali

Prestazioni attese

T4

Configurare, installare e gestire sistemi di elaborazione dati e reti
(SIS, INF, TEC, TLC, Inglese)

  1. Installare, configurare e gestire SO rispondenti ad obiettivi proposti, anche in ambito client/server e con l’ausilio di una VM, garantendone la sicurezza

  2. Eseguire il progetto, l’installazione, la configurazione ed il collaudo di una LAN ex-novo oppure il suo aggiornamento a partire da una configurazione preesistente

  3. Integrare diversi sistemi operativi di rete

  4. Documentare una rete ed i servizi offerti utilizzando correttamente la relativa terminologia, sia nella lingua madre che in lingua inglese

  5. Programmare la manutenzione e la risoluzione guasti, con l’ausilio di adeguato software, gestendo le operazioni di troubleshooting e di ripristino del sistema

  6. Gestire la configurazione dei dispositivi di una LAN




  • SO Windows e Linux nelle diverse edizioni

  • Macchine virtuali

  • Modello di riferimento ISO-OSI

  • Architettura IPS

  • Dispositivi di rete

  • Protocolli di livello 3. Indirizzamento IP

  • Protocolli di livello 4. TCP e UDP

  • Standard e normative di riferimento per il cablaggio strutturato

  • Standard e normative di riferimento per la sicurezza sul posto di lavoro e protezione elettrica

  • VLAN

  • Firewall hardware e software, ACL

  • VPN

  • NAT e PAT

  • Server e servizi

  • Linguaggi di programmazione server-side

In base a contesti ed ambiti specifici:

  1. Installare un SO Windows o Linux su macchina reale o virtuale

  2. Creare e gestire account di utente e di gruppo

  3. Pianificare l’esecuzione dei lavori in un SO

  4. Installare e configurare una piccola LAN o PAN con cablaggio fisico o wireless

  5. configurare e verificare le funzionalità di un router

  6. Identificare e risolvere problemi connessi al cablaggio e/o ai dispositivi di rete










Competenze

Indicatori

Saperi essenziali

Prestazioni attese







T5

Sviluppare applicazioni informatiche

(INF, TEC)

  • Progettare e implementare algoritmi utilizzando diverse tipologie di strutture di dati.

  • Analizzare e confrontare algoritmi diversi per la soluzione dello stesso problema.

  • Scegliere il tipo di organizzazione dei dati più adatto a gestire le informazioni in una situazione data.

  • Gestire file di testo.

  • Progettare e realizzare interfacce utente.

  • Progettare e realizzare applicazioni che interagiscono direttamente con le funzionalità dei sistemi operativi

  • Linguaggi e macchine a vari livelli di astrazione

  • I diversi paradigmi di programmazione

  • Iterazione e ricorsione

  • Principali strutture dati e loro implementazione

  • Gestione dei file di testo

  • Elementi di teoria della complessità algoritmica

  • Programmazione ad oggetti

  • Programmazione guidata dagli eventi e interfacce grafiche

  • Strumenti per lo sviluppo del software e supporti per la robustezza dei programmi

  • Tecniche e tecnologie per la programmazione concorrente e la sincronizzazione dell’accesso a risorse condivise

  • Esempi significativi di funzionalità programmabili rese disponibili da un sistema operativo

Progettare e implementare applicativi secondo diversi paradigma













Competenze

Indicatori

Saperi essenziali

Prestazioni attese

T6

Sviluppare applicazioni informatiche per reti locali o servizi a distanza.
(INF, SIS, TEC)

  1. Progettare e documentare la struttura di siti web statici

  2. Progettare e realizzare pagine web statiche

  3. Curare l’aspetto di pagine web statiche con l’ausilio dei fogli di stile, in funzione della presenza di diversi dispositivi di presentazione

  4. Adeguare pagine web statiche ai requisiti di legge sull’accessibilità

  5. Progettare interfacce statiche per applicazioni web-based

  6. Progettare e realizzare pagine web con interazione locale

  7. Gestire gli eventi in un documento web

  8. Validare l’input utente in un documento web

  9. Modificare dinamicamente l’aspetto e/o la struttura di un documento web

  10. Progettare semplici protocolli di comunicazione per applicazioni client-server

  11. Realizzare applicazioni client-server per la comunicazione di rete secondo protocolli definiti

  12. Sviluppare applicazioni web-based integrando anche data base

  13. Realizzare semplici applicazioni orientate ai servizi

  14. Valutare problematiche di sicurezza di applicazioni in rete

  15. Realizzare semplici web-services

  16. Applicare le normative sulla sicurezza dei dati e sulla privacy

  17. Applicare le normative sul diritto d’autore

  • Linguaggi di mark-up (xHTML)

  • Linguaggi per la definizione dell’aspetto delle pagine web (CSS)

  • Norme di legge e requisiti tecnici sull’accessibilità dei siti web

  • Paradigma di programmazione orientato alle classi (OOP)

  • Linguaggi di scripting client-side

  • Linguaggi di scripting server-side

  • Modello ad oggetti di documenti web (DOM)

  • Linguaggi per lo sviluppo di applicazioni di rete

  • Linguaggi per lo sviluppo di applicazioni web-based

  • Utilizzo di database

  • Linguaggi per l’aggiornamento e l’interrogazione di database

  • Protocolli di trasporto e di supporto alle applicazioni in ambito IPS

  • Protocolli applicativi della suite IPS

  • Nozioni di sicurezza informatica; normativa sulla gestione della privacy e sul diritto d’autore



  1. Utilizzare un linguaggio di scripting client-side per la gestione di eventi e per la validazione dell’input utente

  2. Utilizzare un linguaggio di scripting client-side per la modifica di attributi ed elementi delle pagine web




§ 4. Contributo del Consiglio di Classe al conseguimento delle competenze di cittadinanza





Competenze

Indicatori

Prestazioni attese

Disciplina di

riferimento

C1

Imparare ad imparare


  • Usare un metodo di studio autonomo e flessibile per selezionare e organizzare le informazioni, utilizzando gli strumenti e le strategie, al fine di riconoscere problemi e risolverli in tempi ottimizzati




  • Dato un compito da svolgere, distinguere le fasi e pianificarle nel tempo; scegliere gli strumenti e le strategie da utilizzare; individuare le informazioni necessarie, verificando quelle possedute e reperendo quelle mancanti

  • Data un’attività di ricerca da svolgere, individuare le informazioni necessarie al compito, mutuandole da fonti molteplici e differenti; confrontarle tra loro, verificandone l’attendibilità; selezionarle secondo un indice di priorità e organizzarle in sintesi coerenti, utilizzando schematizzazioni diagrammi, mappe concettuali

tutte

C2

Progettare


  • Intraprendere comportamenti e scelte con autonomia di giudizio, responsabilità e decisione

  • Assumere decisioni in funzione dei percorsi individuati

  • Reperire le fonti normative e individuare le procedure pertinenti alla soluzione di problemi generali




  • Pianificare le fasi di un’attività, indicando i risultati attesi, gli obiettivi, le azioni, le metodologie, i tempi, le risorse disponibili e quelle da reperire

  • Individuare la responsabilità ed il rischio connesso ad attività svolte in laboratori, palestra, officine ecc …

  • Organizzare un’attività, utilizzando le risorse a disposizione. (es.: organizzare un’assemblea di classe; organizzare un’attività di raccolta di materiale vario ecc.)

  • Portare a termine il compito assunto

tutte

C3

Comunicare

Comprendere

Rappresentare

  • Individuare e utilizzare conoscenze, abilità e capacità argomentative, relazionali e comunicative, per affrontare e gestire problemi di natura sociale e di convivenza anche relativi all’ambiente e alla sicurezza




  • Lavoro di gruppo: sulla base di materiali selezionati, riportare i risultati con strumenti multimediali

  • Prestare attenzione alle attività didattiche per un tempo adeguato

  • Utilizzare un linguaggio adeguato al contesto evitando espressioni gergali e/o volgari

tutte

C4

Collaborare e partecipare


  • Ascoltare, comunicare e socializzare esperienze e saperi apportando il proprio contributo, adattandosi ai diversi contesti in modo pertinente e corretto

  • Partecipare responsabilmente alla vita sociale nel rispetto dei valori dell’inclusione e dell’integrazione


  • Riconoscere e rispettare la diversità (di opinione, di svantaggio, di status, di ruolo)

  • Intervenire in modo ordinato e costruttivo rispettando le opinioni altrui

  • Riconoscere i bisogni dell’altro

  • Porsi in ascolto attivo

  • Identificare e pianificare i flussi di informazione all’interno del gruppo di lavoro. Coordinare lavori di gruppo

  • Gestire il proprio ruolo, all’interno delle dinamiche di gruppo, in modo collaborativo, assumendo, anche, funzione di controllo e coordinamento

tutte

C5

Agire in modo autonomo e responsabile


  • Assumersi responsabilità in relazione a compiti affidati o autonomamente intrapresi o ad azioni personali

  • Mettere a disposizione le proprie capacità e risorse nell’ambito della vita di relazione, rispetto alle persone, alle cose e all’ambiente




  • Organizzare il proprio lavoro

  • Portare il materiale occorrente e tenerlo in ordine

  • Comprendere le istruzioni e applicarle correttamente

  • Impegnarsi

  • Eseguire i compiti e affrontare regolarmente le verifiche richiedendo sempre meno la guida degli insegnanti

  • Assumersi le responsabilità in relazione agli impegni scolastici

  • Essere consapevole dei propri diritti e doveri

  • Riconoscere i propri limiti

  • Rispettare il Regolamento di Istituto

  • Frequentare regolarmente le lezioni e rispettare l’orario scolastico

  • Rispettare il regolamento di classe/contratto formativo

  • Rispettare gli ambienti scolastici, utilizzare gli spazi, i materiali, gli strumenti e le attrezzature in modo appropriato

  • Conoscere e rispettare le regole di comportamento relative alla sicurezza in vigore all’interno dell’istituto

tutte

C6

Risolvere problemi


  • Reperire, rielaborare e utilizzare le informazioni provenienti da campi diversi (tecniche, giuridiche, linguistiche, economiche, ecc…), che siano necessarie per risolvere efficacemente problemi in differenti contesti scolastici

  • Dato un problema da risolvere, scegliere gli strumenti più utili a seconda dei diversi contesti e delle differenti situazioni

  • In situazioni problematiche: discutere e scegliere il metodo risolutivo più opportuno, analizzando e confrontando le alternative e le informazioni raccolte

tutte

C7

Individuare collegamenti e relazioni


  • Usare un metodo di studio autonomo e flessibile per selezionare e organizzare le informazioni, utilizzando gli strumenti e le strategie, al fine di riconoscere problemi

  • Reperire, rielaborare e utilizzare le informazioni provenienti da campi diversi, che siano necessarie per gestire situazioni in differenti contesti scolastici

  • Formulare giudizi personali e articolati servendosi delle informazioni raccolte e selezionate

  • Collegare ed elaborare informazioni possedute in ambiti diversi per risolvere problemi e per affrontare situazioni e compiti specifici

tutte

C8

Acquisire ed interpretare l’informazione


  • Selezionare le fonti dirette e indirette, verificarne l'attendibilità e utilizzarle, per trarne informazioni, che rielaborate consentano la produzione di testi documentati

  • Confrontare il testo con altri testi

  • Organizzare e collegare le informazioni

  • Utilizzare efficacemente i servizi in Rete per approfondire la conoscenza del proprio territorio e per rapportarsi con le Istituzioni

tutte


§ 5. Esperienze da proporre alla classe, anche ai fini dello sviluppo delle competenze chiave di cittadinanza e della ASL
(Viaggi e visite di istruzione, progetti vari, Olimpiadi e gare varie, concorsi, stage, altro)
Si intende proporre alla classe le seguenti esperienze didattiche:


  1. visita guidata a ________________, con docenti accompagnatori ___________________________, il periodo di effettuazione è __________________, con mezzo di trasporto ___________________; sono coinvolte anche le classi ___________________ e gli obiettivi didattici perseguiti mediate l’attività proposta sono i seguenti: __________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

  2. partecipazione alle Olimpiadi de _______________________

  3. partecipazione ai seguenti progetti: ____________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Per quanto riguarda l’ASL le attività si svolgeranno come segue:

________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

§ 6. Ipotesi di percorsi integrati e/o unità di apprendimento interdisciplinari e/o interasse previsti
(Individuare possibili temi e/o discipline coinvolte nella progettazione; la relazione con la descrizione dettagliata dell’attività verrà raccolta a fine attività in un archivio dell’istituto)


Unità di Apprendimento e/o percorso integrato

Disciplina/e

Periodo













































In funzione del percorso didattico da affrontare, potranno essere adottate una o più delle seguenti strategie di insegnamento:



  • lezioni frontali e dialogate

- lettura e spiegazione puntuale di alcune parti del manuale in uso

- esercitazioni

- esame della parte iconografica del testo ed eventuale lettura e commento di parti significative dello stesso

- sintesi di alcuni contenuti mediante schemi proposti dall’insegnante o costruiti dagli allievi sulla base delle istruzioni fornite

- trascrizione sul quaderno della definizione di alcuni termini specifici

- svolgimento di esercizi

- formulazione di quesiti finalizzati a favorire l’individuazione autonoma da parte dei singoli allievi dei punti essenziali dei contenuti esaminati

- uso dei sussidi didattici disponibili (CD, DVD, filmati)



  • peer education

  • tutoring

  • flipped classroom

  • project-based learning

  • problem-based learning

  • CLIL (apprendimento integrato di lingua e contenuti)

  • debate

  • altro …


§ 8. Valutazione
§ 8.1 Valutazione in itinere
Attraverso sondaggi ripetuti, utilizzando differenti tipologie di prove: verifiche formative, verifiche sommative (al termine di una UdA, di un periodo o di un percorso), prove di competenza, prodotti vari ...

(Si richiama l’attenzione sul fatto che tutte le prove concorrono alla valutazione dell’allievo, sia per le competenze acquisite che per le singole materie).
§ 8.2 Valutazione finale
In funzione delle conoscenze, capacità operative e competenze da valutare e della disciplina, potranno essere adottate uno o più tra i seguenti strumenti di valutazione:

  • raccolta dei risultati: di singole prove disciplinari, interdisciplinari e/o di prodotti dello studente, realizzati nel corso del periodo/anno

  • interventi spontanei o sollecitati dall’insegnante nel dialogo scolastico

  • controllo del lavoro scritto o orale assegnato per casa

  • valutazione delle competenze: riguarda l’impiego di prove costituite da quesiti, situazioni problematiche e/o uno o più compiti di prestazione che riflettono un problema reale/verosimile rispetto al quale i ragazzi provano ad applicare le conoscenze/abilità acquisite; tali verifiche forniscono le evidenze per stimare il livello di padronanza delle competenze acquisite.


§ 8.3 Possibili tipologie di strumenti per la valutazione


Risultato

di apprendimento

Tipologia di strumento

CONOSCENZE

QUESTIONARI A RISPOSTA CHIUSA, quesiti a scelta multipla, quesiti a completamento (con scelta tra opzioni date), quesiti a riempimento (con scelta tra opzioni date), minicasi (con scelta tra opzioni date), quesiti a corrispondenza

QUESTIONARI A RISPOSTA APERTA, quesiti a risposte aperte, quesiti a completamento (con formulazione libera), quesiti a riempimento (con formulazione libera), minicasi (con quesiti a risposte aperte)

CAPACITA’ OPERATIVE

QUESTIONARI A RISPOSTA CHIUSA

QUESTIONARI A RISPOSTA APERTA

CHECK LIST DI OSSERVAZIONE DI CAPACITA’ (processo)

CHECK LIST DI VALUTAZIONE (prodotto)

TEST MOTORIO

COMPETENZE

QUESTIONARI A RISPOSTA CHIUSA

QUESTIONARI A RISPOSTA APERTA

CHECK LIST DI OSSERVAZIONE DI CAPACITA’ (processo)

CHECK LIST DI VALUTAZIONE (prodotto)

PROBLEM SOLVING



§ 9. Modalità e tempi delle prove di competenze interdisciplinari e/o interasse
Tempi: fine periodo, fine anno scolastico.

Modalità: da definire sulla base dei percorsi realizzati.


§ 10. Modalità di recupero e potenziamento
Sono conformi a quelle approvate dal Collegio dei Docenti del ____________ e riportate nel PTOF.

§11. Modalità di realizzazione della didattica orientante (1^biennio, 2^biennio e 5^anno): esperienze di alternanza scuola-lavoro da realizzare (1^ biennio, 2^ biennio e 5^anno), finalizzate al conseguimento delle competenze di asse e dei traguardi formativi di indirizzo conclusivi del ciclo di studi.
Gli alunni saranno indirizzati, come libera attività, alla partecipazione alle giornate di “Scuola aperta” nei mesi di _________________. Sono comunque le singole discipline curricolari a svolgere una funzione orientativa e informativa adeguata.
§ 12. Criteri di attribuzione del voto di condotta con riferimento alle competenze chiave di cittadinanza
I criteri di attribuzione del voto di condotta con riferimento alle competenze chiave di cittadinanza sono riportati nella griglia approvata dal Collegio dei docenti e inserita nel PTOF dell’Istituto.


Condividi con i tuoi amici:


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale