Istituto tecnico tecnologico



Scaricare 159.44 Kb.
17.11.2017
Dimensione del file159.44 Kb.


ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO


INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI articolazione INFORMATICA

ANNO SCOLASTICO 2016-2017


PROGRAMMA DIDATTICO ANNUALE


CLASSE IV SEZ. A


MATERIA: COMPLEMENTI DI MATEMATICA




MODULO disciplinare da sviluppare

Contenuti programmatici



MODULO N° 1

STATISTICA DESCRITTIVA E CALCOLO COMBINATORIO



STATISTICA DESCRITTIVA

I dati statistici, la loro organizzazione e la loro rappresentazione

· La frequenza e la frequenza relativa · Gli indici di posizione centrale: media aritmetica, media ponderata, moda e mediana

· Gli indici di variabilità

· La distribuzione gaussiana

· Tabelle semplici, composte e a doppia entrata

· Distribuzioni statistiche

· Regressione






CALCOLO COMBINATORIO:

Permutazioni

· Disposizioni

· Combinazioni

· Potenza di un binomio





MODULO N° 2

EVENTI E PROBABILITA’



EVENTI E PROBABILITA’

Eventi

· Definizione classica della probabilità



· Variabile causale discreta

· Valor medio, moda e mediana

· Varianza e scarto quadratico medio · Distribuzione binomiale

ANALISI:

Serie numeriche.

Serie di funzioni. Serie di Fourier.

Statistica e basi concettuali dell’inferenza.





MODULO N° 3

ALGEBRA LINEARE



ALGEBRA LINEARE:

Matrici.

Sistemi lineari.

Algoritmi e Analisi numerica.



Il docente


ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI articolazione INFORMATICA


ANNO SCOLASTICO 2016-2017


PROGRAMMA DIDATTICO ANNUALE


CLASSE IV SEZ. A


MATERIA: INFORMATICA




MODULO disciplinare da sviluppare

Contenuti programmatici

Modulo 1:

Ripasso e approfondimenti





UDA 1.1 – Ripasso su algoritmi e linguaggio C#: programmazione strutturata; metodologia topdown; stub di un progetto C#; tipi di dato predefiniti; metodi e parametri; algoritmi ricorsivi; algoritmi di ordinamento (per selezione, scambio, inserzione, partizione e fusione); algoritmo di ricerca binaria; principali metodi della classe String.

UDA 1.2 – Sviluppo di applicazioni ad interfaccia grafica in C#: utilizzo dell’IDE e struttura di un progetto; costruzione di una libreria di metodi; documentazione automatica del software (con il tool Doxygen); controlli comuni, caselle combinate e liste, controlli contenitori; manipolazione e creazione di controlli a run-time; gestione dei menu e barre; picture box; finestre di dialogo; applicazioni a più finestre; visualizzazione modale e non.

UDA 1.3 – Complessità computazionale e teoria della computazione: complessità asintotica di un algoritmo e di un problema; notazioni “o grande”, “omega grande”, “theta grande”; problemi polinomiali e non polinomiali; problemi trattabili e intrattabili; classi NP e NP-completi; problemi decidibili e indecidibili: problema della fermata.

Modulo 2:

UDA 2.1 – Basi della programmazione orientata agli oggetti (OOP): vantaggi e caratteristiche della programmazione ad oggetti; gli oggetti dai punti di vista astratto e concreto; concetti di classe e




Analisi e programmazione orientata agli oggetti in C#



oggetto (istanza di una classe); aspetti principali della programmazione orientata agli oggetti (astrazione, incapsulamento, ereditarietà e polimorfismo); tipi e variabili enumeratore

UDA 2.2 – OOP in C#: definizione di una classe; classi e oggetti; livello di accesso ai membri di una classe; metodi; costruttori e distruttore; sovraccarico (overloading) di costruttori, metodi e operatori; garbage collector e suo ruolo; proprietà e indicizzatori; proprietà automatiche; classi contenitore; liste generiche (classe List<>); cenni alle espressioni regolari

UDA 2.3 – Unified Modeling Language (UML): caratteristiche e applicazioni del linguaggio; rappresentazione di classi e oggetti; relazioni tra classi e rappresentazione in UML rappresentazione delle relazioni tra classi in UML; cenni ai design patterns (implementazione del design pattern singleton)

UDA 2.4 – Ereditarietà: ereditarietà e gerarchie di classi; ridefinizione dei metodi; riferimento alla superclasse; chiamata di un metodo della superclasse; chiamata dei metodi costruttori della superclasse; tipi di ereditarietà

UDA 2.5 – Polimorfismo: collegamento anticipato e ritardato; polimorfismo in C#, classe Object, conversioni esplicite e implicite, operatori is e as; gerarchie di classi e classi astratte; interfacce

(rappresentazione nei diagrammi UML, definizione e implementazione, interfacce IComparable<> e

IEquatable<>)

UDA 2.6 – Classi generiche: definizione di classi basate su un tipo generico; condizioni sui tipi generici (clausola where)


Modulo 3:

XML e File





UDA 3.1 – XML: caratteristiche del linguaggio; struttura di un documento e tag; regole sintattiche; documenti ben formati e validi; Document Type Definition e XML Schema per definire una grammatica XML; fogli di stile XSL

UDA 3.2 - Gestione dei file e classi C# per la loro manipolazione: concetti generali sui file; formati file testo di interscambio (CSV e a larghezza fissa); concetti di record e tracciato record; classe

FileStream; elaborare file di testo (classi

StreamReader e StreamWriter); elaborare file binari





(classi BinaryReader e BinaryWriter); classi per gestire il file system (Directory, FileInfo)

UDA 3.3 – Serializzazione XML in C#: classe .NET XmlSerializer; condizioni per serializzare oggetti di una classe; attributi XmlElement e XmlAttribute applicabili ad una classe; applicazione di un foglio di stile e generazione del documento HTML (classe

XslCompileTransform)



Modulo 4:

OOP e strutture dati



UDA 4.1 – Strutture lineari: concetto di ADT (tipo di dato astratto); lista (definizione e operazioni); pila (definizione e operazioni); coda (definizione e operazioni); implementazione in C# del tipo lista, coda e pila

UDA 4.2 – Strutture non lineari: albero binario (definizione, visite, albero binario di ricerca); implementazione in C# del tipo albero binario; grafo (definizione e terminologia, rappresentazione dei grafi, problemi e applicazioni classiche, cammini semplici, euleriani e hamiltoniani, algoritmo di Dijkstra su grafi semplici pesati); implementazioni del tipo grafo mediante matrice di adiacenza, matrice pesata o liste di adiacenza.



Il docente

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI articolazione INFORMATICA


ANNO SCOLASTICO 2016-2017


PROGRAMMA DIDATTICO ANNUALE


CLASSE IV SEZ. A


MATERIA: LINGUA E CULTURA INGLESE




MODULO disciplinare da sviluppare

Contenuti programmatici



Modulo N° 1

WELCOME TO LINUX



Technical English for Computer Science and Telecommunications

Welcome to Linux

  • The Linux World

  • An Interview with Linus Torvalds

  • What Does “Open Source” Mean?



Literature, Society, Language, Art

  • Literature: E. A. Poe “The Good Bug” -

“The Black Cat”

Literature, Society, Language, Art







  • Leisure: American People and Their

Leisure Time

  • Science & Technology: Not Only Great Inventions

  • Art: Celebrating Widerness

Modulo N°2 :

PROGRESSING IN PROGRAMMING



Technical English for Computer Science and Telecommunications

Progress in Programming

  • Object – Oriented Programming and

Development

  • Objects and Visual Basic

  • Java

Literature, Society, Language, Art

  • Literature: M. Twain “The Adventures of Huckleberry Finn”

  • Environment: The Mighty Mississipi  Food: Us: The Melting Pot of Different

Cuisines



Modulo N° 3:

OFFICE SUITES



Technical English for Computer Science and

Telecommunications

Office Suites

  • Tips on Word Processing

  • What is a Database?

  • Spreadsheets

Literature, Society, Language, Art

  • Language & Education: Is There a Standard American English?

  • Media & Society: Ethnicity and Social Structure

  • Art: Africa – American Music: From







Work Songs to Rap

Literature, Society, Language, Art

  • Literature: N. Hawthorne “My Kinsman, Major Molineux” - “The Birthmark”

  • Homes: From the Crystal Palace to

Skyscapers

  • Media & Society: Ten Years of Space Tourism



Modulo N° 4:

ART GRAPHICS AND DESIGN ON THE

COMPUTER

Technical English for Computer Science and Telecommunications

Art Graphics and Design on the Computer

  • Painting with a Pc

  • Drawing Software

  • Design and Drafting

Literature, Society, Language, Art

  • Science and Technology: From Science to Magic

  • Travel: Discovering American Landscapes and Cities

Modulo N° 5:

TELECOMMUNICATIONS

Technical English for Computer Science and Telecommunications

Telecommunications

  • Sending Information

  • Analog Communications

  • Digital Communications

Literature, Society, Language, Art

  • Literature: F. S. Fitzgerald “The Great

Gatsby”

  • Food: Fast Food: an Everyday Part of

American Life

  • Language & Education: Life in High




School

Literature, Society, Language, Art

  • Leisure: NFL, NBA, MBL, NHL, NASCAR: What Sports are These?

  • Science & technology: The American Car Industry: From the Golden age to Current Challenges

  • Art: The Jazz Age: The Flapper

Modulo N° 6:

TRANSMISSION METHOD

Technical English for Computer Science and Telecommunications

Transmission Method

  • Wire Media

  • Impairments to Radio Transmission

  • Satellite

Literature, Society, Language, Art

  • Literature: J. D. Salinger “The Catcher in the Rye”

  • Language & Education: Higher

Education

  • Leisure: An Overview of American Museums

Literature, Society, Language, Art

  • Media & Society: The Magic of

Hollywood

  • Travel: Where to relax or to Do Some Sport While Visiting an American City?

  • Art: Salinger Inspired by the Past and an Inspirator of Pop Culture

Il docente

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO

INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI articolazione INFORMATICA


ANNO SCOLASTICO 2016-2017


PROGRAMMA DIDATTICO ANNUALE


CLASSE V SEZ. A


MATERIA: LINGUA E LETTERATURA ITALIANA




MODULO disciplinare da sviluppare

Contenuti programmatici



Modulo N° 1:

IL SEICENTO

Unità 1. L’età della Controriforma: Manierismo e

Barocco


Unità 2. La nuova scienza. Galileo Galilei





Unità 3. La poesia barocca. Giambattista Marino



Modulo N°2 :

IL SETTECENTO





Unità 4. La cultura del Settecento: Illuminismo

Unità 5. La giustizia illuminata. Cesare Beccaria,

Pietro Verri



Unità 6. Il romanzo del Settecento

Unità 7. La poesia nell’età dell’Illuminismo. Giuseppe Parini.

Unità 8. Il teatro nel Settecento. Carlo Goldoni



Modulo N° 3:

L’OTTOCENTO





Unità 9. Il neoclassicismo e il Preromanticismo

Unità 10. Ugo Foscolo: la vita, la poetica, le opere

Unità 11. Il Romanticismo

Unità 12. Il Romanzo nell’800 e Alessandro

Manzoni



Unità 13. La poesia nell’età romantica e Giacomo Leopardi


Il docente



ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO


INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI articolazione INFORMATICA

ANNO SCOLASTICO 2016-2017


PROGRAMMA DIDATTICO ANNUALE


CLASSE IV SEZ. A


MATERIA: MATEMATICA




MODULO disciplinare da sviluppare

Contenuti programmatici



MODULO N° 1

DISEQUAZIONI



  • Ripasso disequazioni di I e II grado, fratte, sistemi di diseq.;

  • disequazioni irrazionali;

  • disequazioni con valore assoluto;

  • semplici disequazioni esponenziali e logaritmiche



MODULO N° 2

TRIGONOMETRIA





-Teoremi sui triangoli rettangoli;

-risoluzione triangoli rettangoli

-triangoli qualunque: teoremi della corda, dei seni, del coseno;

-risoluzione di un traingolo qualunque.





MODULO N° 3

FUNZIONI REALI DI UNA VARIABILE REALE



GENERALITA’



  • Concetto di funzione reale di una variabile reale; - funzioni pari e dispari, crescenti e decrescenti, funzioni composte;

  • definizione dell'insieme di esistenza di una funzione;

  • determinazione insieme di esistenza di una funzione;

  • intersezione con gli assi e segno di una funzione.

LIMITI E CONTINUITA’



  • Concetto intuitivo di limite;

  • definizione di limite finito e infinito per x che tende ad un valore finito e infinito;

  • limite dx e sin di una funzione;

  • interpretazione grafica dei limiti e loro verifica;

  • teoremi fondamentali sui limiti;

  • limiti fondamentali;

  • operazioni sui limiti;

  • forme indeterminate;

  • calcolo di limiti;

  • funzioni continue e punti di discontinuità di I, II, III




specie;

  • limiti notevoli;

  • applicazioni dei limiti nella rappresentazione grafica di una funzione: asintoti orizzontali, verticali, obliqui.

MODULO N° 4

DERIVATE DELLE FUNZIONI DI UNA VARIABILE REALE





  • Problemi che conducono al concetto di derivata;

  • definizione e significato geometrico di derivata;

  • derivate di funzioni elementari;

  • teoremi sulle derivate (somma, prodotto, quoziente);

  • derivate di funzioni composte;

  • equazione retta tangente ad una curva in un punto;

  • derivate di ordine superiore.



MODULO N. ° 5

CALCOLO DIFFERENZIALE - STUDIO DI FUNZIONI



- Teoremi fondamentali del calcolo differenziale (enunciato); - crescenza e decrescenza di una funzione; - asintoti orizzontali, verticali, obliqui; - punti di massimo e minimo relativo; - concavità e convessità di una funzione; - punti di flesso; - studio completo e rappresentazione grafica di funzioni razionali intere e fratte, irrazionali, esponenziali, logaritmiche.





MODULO N. ° 6

FUNZIONI REALI IN DUE VARIABILI REALI





  • definizione di funzione reale di due variabili reali; - definizione, determinazione e grafico dell'insieme di esistenza delle funzioni di due variabili (delimitato da rette, parabole, circonferenze);

  • derivate parziali prime e seconde;

  • piano tangente ad una superficie in un punto; - massimi e minimi determinabili con lo studio dell’ Hessiano .



Il docente

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE

ANNO SCOLASTICO 2016-2017


PROGRAMMA DIDATTICO ANNUALE


CLASSE IV SEZ. A


MATERIA: Scienze Motorie e Sportive




MODULO disciplinare da sviluppare

Contenuti programmatici



Modulo N° 1:

IL CORPO E LE FUNZIONI SENSOPERCETTIVE





  • Migliorare la capacità di resistenza e di mobilità articolare

  • Migliorare la capacità di forza muscolare e di velocità.

  • Accrescere le proprie capacità di forza veloce e di forza resistente all’interno degli sport di squadra proposti





Modulo N°2 :

IL MOVIMENTO DEL CORPO E GLI

ASPETTI COORDINATIVI



  • Saper progettare e realizzare movimenti finalizzati ad un preciso scopo

  • Saper adattare il proprio movimento alle componenti spazio-temporali

  • Saper leggere e decodificare mappe utili all’orientamento



Modulo N° 3:

IL LINGUAGGIO DEL CORPO COME

MODALITA’ COMUNICATIVOESPRESSIVA





  • Conoscere ed applicare semplici tecniche di espressione corporea

  • Saper decodificare i gesti arbitrali in relazione all’applicazione del

regolamento di gioco





Modulo N° 4:

IL GIOCO, LO SPORT, LE REGOLE E IL FAIR PLAY



  • Acquisire le abilità tecnico-tattiche dei giochi sportivi

  • Conoscere e rispettare le regole del gioco per poterlo arbitrare

  • Partecipare in forma propositiva alla scelta di strategie e tattiche di gioco

  • Saper gestire in modo consapevole e







controllato gli eventi della gare





Modulo N° 5:

SICUREZZA E PREVENZIONE, SALUTE E BENESSERE



-

-


Acquisire consapevolezza dei cambiamenti fisiologici derivanti dall’attività motoria e di quelli psicofisici tipici dell’adolescenza

Saper applicare principi metodologici utili al mantenimento di un buon stato di salute






-



Acquisire conoscenze e competenze relative all’educazione alla salute e alla promozione di corretti stili di vita


La docente



ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO


INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI articolazione INFORMATICA

ANNO SCOLASTICO 2016-2017


PROGRAMMA DIDATTICO ANNUALE


CLASSE IV SEZ. A


MATERIA: SISTEMI E RETI




MODULO disciplinare da sviluppare

Contenuti programmatici

MODULO 1

Comunicazione in rete


Che cosa significa comunicare, protocollo e standard. Il concetto di rete e i paradigmi di comunicazione: Modello Client- Server; Modello

Peer- to- Peer. La struttura delle reti: Classificazione delle reti (LAN-MAN,WAN); .


MODULO 2

Le basi della comunicazione in rete:





  • IL SEGNALE E IL CANALE DI COMUNICAZIONE Il segnale analogico e il segnale digitale; Modulazione ampiezza, frequenza e fase di un segnale analogico; - CODIFICA DI LINEA : Tecnica RZ, NRZ, Manchester Caratteristiche direzionali di una trasmissione dati:

Canale Simplex;Half-Duplex;Full-Duplex

Trasmissione Point to point e

Multipoint;Throughput, BandWidth; Codifica di canale.


  • GLI ERRORI DI TRASMISSIONE: Controllo degli errori; Codici di parità, codici di ridondanza ciclica Calcolo del CRC, Cenni al odice di Hamming;

  • IL CONTROLLO DEL FLUSSO Il meccanismo Stop and Wait, la tecnica a Finestra fissa , cenni a Sliding

Window;

  • PROTOCOLLI PER LA TRASMISSIONE DATI

Protocolli Asincroni Start and Stop; Protocolli

Sincroni: Byte Control Protocol :Bynary Syncronus

Comunication (BSC) Bit Oriented Protocol : High Level Data Link Control (HDLC), Point To Point Protocol (PTP) -LA TOPOLOGIA DELLE RETI:

Topologia fisica :Bus,Anello, Stella e Maglia

Topologia logica :Broadcast, Token Passing


  • LA TRASMISSIONE VIA CAVO : Caratteristiche del cavo elettrico Il doppino : Cavo UTP ,STP,FTP ; Il cavo Coassiale (Thick Coax, Thin Coax) La fibra ottica : Richiamo di ottica (Legge di Snell) Struutura di una fibra ottica : Multimodale e Monomodale

Sistema ottico di Trasmissione : Led Laser e

FotoDiodo



  • LA TRASMISSIONE SENZA FILI : Le onde elettromagnetiche , Spettro delle frequenze

,Sistemi Infrarossi, Le reti Wireless;




  • APPARATI DI RETE LOCALE Scheda di rete

(NIC);Modem; Repeater; Hub; Bridge; Switch

  • APPARATI PER CONNESSIONI A RETE

GEOGRAFICHE : Il Router, I Gateway Cablaggio strutturato degli edifici : Regole e criteri e cenni agli Standard

MODULO 3

I modelli standard di riferimento in rete




  • Architettura di rete , Modello a strati

  • IL MODELLO ISO-OSI ;Funzioni principali di ogni strato del modello OSI Protocolli e PDU servizi e primitive, Affidabilità del servizio

  • L’ARCHITETTURA TCP/IP: I livelli del TCP/IP;

Evoluzione del TCP/IP (IPV6)

  • LA TRASMISSIONE NELLE RETI LAN: Rete Aloha

Rete Ethernet, Cenni Tecnica a contesa CSMA/CD e Rete Token Ring

MODULO 4

STRUTTURA DEGLI INDIRIZZI IP



Le classi A,B,C ; Indirizzi speciali Pianificazione di Rete il SubNetting Indirizzi pubblici/privati e statici/dinamici CIDR : Classless InterDomain Routing

MODULO 5



Attività di laboratorio:

Algoritmi per rilevazione degli Errori di Trasmissione



Controllo bit di parità;Checksum,LRC Algoritmo di Calcolo CRC per la rilevazione degli errori di trasmissione Algoritmo per visualizzazione ONDA QUADRA NRZ Controllo di Linea Algoritmo per Calcolo Bit Stuffing Protocollo HDLC Costruzione cavo UTP con connettore RJ45 Ricerca sui mezzi trasmissivi guidati e wireless

MODULO 6:

Attività di laboratorio:

Uso del software Cisco Packet Tracer per simulazione scenari di Rete Locale



Monitoring dela rete con il protocollo ICMP e ARP

Collegamento tra due pc con cavo Cross



Connessione Peer to Peer con switch Connessione Peer to Peer con Hub Creazione di una Rete LAN topologia Stella concentrica con hub e/o switch Configurazione di sottoreti utilizzando la subnet mask, CIDR

Il docente



ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO


INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI articolazione INFORMATICA

ANNO SCOLASTICO 2016-2017


PROGRAMMA DIDATTICO ANNUALE


CLASSE V SEZ. A


MATERIA: STORIA




MODULO disciplinare da sviluppare

Contenuti programmatici



Modulo N° 1:

L’ETÀ DEL’ASSOLUTISMO



  • Il modello politico dell’assolutismo

  • La guerra dei Trent’anni e i nuovi equilibri europei

  • Successi e fallimenti dell’assolutismo

  • L’Europa orientale: Russia, Prussia, Impero ottomano



Modulo N°2 :

L’EUROPA DEL SETTECENTO



  • Popolazione e agricoltura nel Settecento

  • Società e politica nell’Antico regime

  • L’ Espansione dell’Europa

  • La nascita dell’economia mondo



Modulo N° 3:

L’ETÀ DELLE RIVOLUZIONI



  • L’Illuminismo

  • La rivoluzione americana

  • La rivoluzione francese

  • La repubblica giacobina



Modulo N° 4:

L’EUROPA DA NAPOLEONE AL 1848



  • Gli stati italiani e il problema dell’unificazione

  • Le insurrezioni del ’48 in Italia

  • Il Risorgimento nazionale





Modulo N° 5:

IL RISORGIMENTO ITALIANO



  • L’affermazione di Napoleone Bonaparte

  • L’età napoleonica in Italia e in Europa

  • La Restaurazione

  • La crisi della restaurazione

  • Il Quarantotto europeo



.





  • Le premesse della rivoluzione industriale

  • La rivoluzione industriale

Il docente



ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO


INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI articolazione INFORMATICA

ANNO SCOLASTICO 2016-2017


PROGRAMMA DIDATTICO ANNUALE


CLASSE IV SEZ. A


MATERIA: TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI INFORMATICI E DI TELECOMUNICAZIONI




MODULO disciplinare da sviluppare

Contenuti programmatici



MODULO N. 1

Ripasso


Definizione e tipologie di sistemi operativi:



  • Sistemi batch mono e multi programmati

  • Sistemi time-sharing

Funzionalità generali dei sistemi operativi

Processi e risorse

Nucleo del Sistema Operativo




MODULO N. 2

Gestione memoria centrale



Immagine in memoria di un processo

Preparazione di un programma per l’esecuzione








Rilocazione statica e dinamica – MMU

Organizzazione della memoria virtuale



  • Unica

  • segmentata

Allocazione della memoria fisica

  • Contigua

  • Non contigua



MODULO N. 3

Tecniche di gestione della memoria



Memoria partizionata: - Partizioni fisse



  • Partizioni variabili

Criteri di allocazione delle partizioni libere:

  • First Fit

  • Best Fit

  • Worst Fit

Partizioni e frammentazione:

  • Interna

  • Esterna Paginazione:

  • Definizione di pagine e blocchi

  • Tabelle delle pagine

  • Traduzione degli indirizzi

Memoria virtuale a richiesta di pagine

  • Page-fault

  • Gestione di un page-fault

  • Sostituzione di pagine

  • Algoritmi di sostituzione: Ottimo, Fifo e

LRU



MODULO N. 4

La gestione delle memorie di massa



Organizzazione fisica dei dischi

La schedulazione del braccio del disco:


  • FIFO o SSTF

  • SCAN

  • C-SCAN

Allocazione dello spazio su disco:

Tipi di allocazione:

  • Allocazione contigua

  • Allocazione a blocchi collegati

  • Allocazione a blocchi indicizzati

MODULO N. 5

Programmazione concorrente



Definizione di processi concorrenti Processi indipendenti e interagenti Competizione tra processi

Problema della mutua esclusione e sincronizzazione:



  • L’ approccio software al problema della mutua esclusione

  • Studio di algoritmi con problemi di sincronizzazione e/o mutua esclusione - Algoritmo di Peterson Semafori:




  • Definizione di semaforo

  • Le primitive wait() e signal()

  • Soluzione al problema della mutua esclusione





MODULO N. 6

Attività di laboratorio



Linguaggio C++ su partizioni dinamiche di memoria;

Introduzione all’ambiente di programmazione Processing: nozioni principali;

Processing: istruzioni principali e principali istruzioni di grafica;

Esercizio a piacere in ambiente Processing;

Gestione dei sistemi operativi: i comandi dalla

Command line Interface;

Principali comandi della Command line interface: Dir, Md, Del, Rmdir, Copy, Cd, Move, Ren, Format.

Comandi avanzati: If, For, Choiche;

Costruzione di comandi batch: comando Goto,

Echo, Uso di etichette; Ridirigere l’output: il pipe;

Realizzare file batch per creazione di menu e backup;

Algoritmi di mutua esclusione in linguaggio

Java;

I threads in linguaggio Java: Corsa di biciclette.




ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO


INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI articolazione INFORMATICA

ANNO SCOLASTICO 2016-2017


PROGRAMMA DIDATTICO ANNUALE


CLASSE IV SEZ. A


MATERIA: TELECOMUNICAZIONI




MODULO disciplinare da sviluppare

Contenuti programmatici



MODULO 1:

Reti elettriche in AC: definizione degli elementi e delle grandezze di base.

1. Classificazione delle grandezze: periodiche, alternate, sinusoidali. 2. Espressione nel tempo di una grandezza sinusoidale: ampiezza, pulsazione, fase iniziale. 3. Relazione tra frequenza e pulsazione. 4. Concetto di sfasamento tra grandezze sinusoidali alla stessa pulsazione. 5. Campo elettrico, condensatore. 6. Campo magnetico, induttore. 7. Resistenza in regime sinusoidale. 8. Condensatore in regime sinusoidale: Reattanza capacitiva. 9. Induttore in regime sinusoidale: Reattanza induttiva.





MODULO 2:

Reti elettriche in AC: rappresentazione delle grandezze elettriche in regime sinusoidale.

1. I numeri complessi: definizioni e operazioni elementari, somma prodotto divisione. 2. Piano di Gauss.Il numero complesso come rappresentazione cartesiana di un vettore nel piano di Gauss. 3. La notazione di Steinmetz 4.

Rappresentazioni delle grandezze sinusoidali come vettori rotanti nel piano di Gauss: I fasori. 5. Modulo e fase di un fasore. 6. Sfasamenti tra fasori. 7. Notazione polare in modulo e fase. 8. Calcoli in cui conviene la notazione polare (prodotti, divisioni), tecniche di calcolo. 9. Passaggio da notazione cartesiana a polare e viceversa.




MODULO 3:

Reti elettriche in AC: Legge di Ohm in regime sinusoidale, teoremi e principi in AC.

1. Impedenza, legge di Ohm in regime sinusoidale. 2. Bipoli puramente ohmici, puramente. induttivi, puramente capacitivi, ohmico- induttivo, ohmico-capacitivo. Relazione di fase tra tensione e corrente per ciascuno dei casi. 3. Potenza in regime sinusoidale: potenza. apparente, potenza attiva, potenza reattiva. Teorema di Boucherot, triangolo delle potenze. 4. Fattore di potenza, Rifasamento. 5. Leggi di Kirchhoff.

MODULO 4:

CAMPIONAMENTO, QUANTIZZAZIONE, ADC,DAC.

1. Teorema del campionamento. Periodo di campionamento 2. Errore introdotto dal campionamento. 3. Quantizzazione. 4. Errore introdotto dalla quantizzazione 5. ADC, tecnica di trasformazione di un segnale analogico in uno numerico. 6. DAC, tecnica di ricostruzione di un segnale analogico a partire da un segnale numerico.

MODULO 5:

DIAGRAMMI DI BODE

1. Funzione di trasferimento in jw. 2. Poli e zeri semplici. 3. Poli e zeri nell'origine. 4. Il diagramma in scala semilogaritmica. 5. Tracciamento del diagramma approssimato di una f.d.t.

MODULO 6:

PROPAGAZIONE

1. Introduzione sui campi elettrico e magnetico. 2. Relazione tra frequenza, lunghezza d’onda, velocità della luce. 3. Classificazione della radiazione elettromagnetica secondo la frequenza. 4. Spettro del visibile: I colori. 5. Principali applicazioni delle radiazioni elettromagnetiche a seconda della frequenza. 6. Propagazione delle onde elettromagnetiche nello spazio; velocità di propagazione. 7. Rifrazione e legge di Snell; propagazione ionosferica; indice di rifrazione equivalente.

MODULO 7: ANTENNE

1. Meccanismo di radiazione; 2. Dipolo Hertziano; 3. Dipolo marconiano; 4. Antenna lunga e antenna corta. 5. Diagramma

di radiazione; 6. Antenne riceventi; 7. Aefinizione di guadagno; lunghezza efficace; area efficace, apertura. 8.



Cortine di antenne.

MODULO 8:

FIBRE OTTICHE

1. Generalità sui modi di propagazione; classificazione delle fibre ottiche; calcolo del numero dei modi; Angolo di accettazione. 2. Classificazione dei tipi di dispersione che provocano la distorsione; cause delle dispersioni. 3. Generalità sulle cause di attenuazione; finestre di trasmissione.

MODULO 9:

MODULAZIONE ANALOGICA

1. Modulazione AM, SSB, DSB; 2. Modulazione FM e PM nozioni essenziali.

MODULO 10:

MODULAZIONE IMPULSIVA

1. PAM definizione , esempi. 2. PCM definizione , esempi.

MODULO 11:

MODULAZIONE NUMERICA

1. FSK definizione , esempi. 2. PSK definizione , esempi. 3. ASK definizione , esempi.

MODULO 12:

MULTIPLAZIONE

1. TDM definizione , esempi. 2. FDM definizione , esempi. 3. CDM definizione , esempi.

Il docente



©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale