La civiltà degli Etruschi



Scaricare 26.24 Kb.
Pagina5/15
14.02.2020
Dimensione del file26.24 Kb.
1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   15

Organizzazione sociale

  • Gli Etruschi non costituirono mai un unico stato, ma le loro città erano indipendenti l’una dall’altra, anche se unite da una cultura comune e da strette alleanze militari.
  • Le città Etrusche erano Città Stato governate da un re chiamo Lucomone.
  • Nella società etrusca acquistarono sempre più importanza i nobili: proprietari terrieri e imprenditori che gestivano l’estrazione dei metalli.
  • Il resto della popolazione lavorava per i nobili ed era costituto da mercanti, artigiani, contadini e servi. I nobili avevano, oltre ai servi, numerosi schiavi che impiegavano nelle miniere.
  • Gli unici legami tra le città etrusche erano di carattere religioso. Nel 600 a.C. circa gli Etruschi formarono la lega dei dodici popoli un specie di confederazione che si riuniva una volta all’anno, in primavera i rappresentati delle città stato etrusche si riunivano presso il santuario di Vertumno, per onorare il dio e per discutere i problemi comuni.
  • Verso la fine del V secolo a.C. il sistema di governo delle città etrusche divenne oligarchico: tutti i poteri che prima aveva il re vennero suddivisi fra vari magistrati.



Condividi con i tuoi amici:
1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   15


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale