La comunicazione in carcere


D: Che tipo di rapporto hai con i detenuti?



Scaricare 0.62 Mb.
Pagina37/44
28.03.2019
Dimensione del file0.62 Mb.
1   ...   33   34   35   36   37   38   39   40   ...   44
D: Che tipo di rapporto hai con i detenuti?

R: Se devo definire la qualità del rapporto con loro, credo di avere in comune molte cose,ma di non avere le stesse esperienze, gusti o storie personali. Ho in comune con i detenuti il lavoro che stiamo portando avanti: è il territorio su cui giochiamo, ci confrontiamo.

Poi posso non condividere le scelte, le esperienze di vita,…però abbiamo in comune qualcosa.

Ho tentato di imporre un ritmo, di spiegare che un certo tipo di valore non ha senso: chi commette un reato deve prendersi le responsabilità.

Fare informazione vuol dire essere utili agli altri e spiegare la propria vita, raccontare la disperazione, fare un’opera di mediazione culturale: i cittadini possono, o no, essere interessati, ma del carcere non ci si può essere completamente disinteressati.





Condividi con i tuoi amici:
1   ...   33   34   35   36   37   38   39   40   ...   44


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale