La dieta perfetta



Scaricare 0.68 Mb.
Pagina33/54
29.03.2019
Dimensione del file0.68 Mb.
1   ...   29   30   31   32   33   34   35   36   ...   54
Grassi Essenziali :
Sono degli acidi grassi che il nostro organismo non è in grado di produrre e debbono essere introdotti con gli alimenti.

Vengono indicati come vitamina F e sono: l’acido linoleico e acido linolenico, cioè omega 3 e omega 6 e si trovano nei pesci ,(soprattutto azzurri) nella frutta secca come noci, nocciole ecc. o cereali come il lino o miglio. Debbono essere presenti in percentuali dal 3 al 10%.

La loro mancanza causa “la sindrome di Burr” (immunodeficienza , caratterizzante anche l’ aspetto assunto nello stato terminale dai malati di tumore) e desquamazione dell’epidermide.

Le due funzioni principali di questi grassi essenziali, che sono polinsaturi , sono la costruzione delle membrane cellulari e ne permettono la fluidità.

Nello specifico gli omega 6 hanno funzioni nella riproduzione e per l’integrità della pelle; intervengono nella produzione delle piastrine (coagulazione del sangue), regolano la lipemia (quantità di grassi e quindi anche di colesterolo), regolano il sistema immunitario e infiammatorio.

Gli omega 3 hanno funzioni nella vista, sul sistema nervoso, regolano il tasso di trigliceridi. Gli omega 6 e omega 3 possono entrare in competizione, pertanto è importante che il loro rapporto sia di 5 a 1.

In un regime alimentare equilibrato ci deve essere una presenza di circa un 25- 30% di lipidi.

La ripartizione ottimale è:

acidi grassi saturi 8%

acidi grassi monoinsaturi 20%

acidi grassi polinsaturi 5% con un rapporto di 1/5 tra acido alfa innoleico (omega 3) /acido linoleico (omega 6).

La trasformazione industriale nella forma TRANS, aumenta anche la concentrazione di colesterolo LDL, così aumentano il rischi di patologie cardiovascolari.






Condividi con i tuoi amici:
1   ...   29   30   31   32   33   34   35   36   ...   54


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale