La dieta perfetta



Scaricare 0.68 Mb.
Pagina34/54
29.03.2019
Dimensione del file0.68 Mb.
1   ...   30   31   32   33   34   35   36   37   ...   54

Relax – Response


(La risposta del rilassamento)

Oggi sappiamo che tutte le scelte e le dinamiche alimentari, derivano dall’interazione tra modelli culturali sociali e religiosi. Il dominio delle funzioni del cervello è indiscutibile ma allo stesso tempo molto difficile da comprendere.

Mentre conosciamo abbastanza bene l’azione di tutti i nostri organi interni, lo studio o meglio la conoscenza dell’attività del cervello è molto indietro, perché è più difficile, data la singolarità di ogni individuo, la elaborazione di propri stati emotivi , ai quali contribuisce tanto il tessuto nervoso Centrale, quando il tessuto nervoso Autonomo ( periferico o simpatico).

Il cervello è stato sempre considerato come un organo recettore e trasmettitore di impulsi, o elaboratore di stimoli sensoriali. Invece è molto altro…..

Conosciamo molti mediatori “sinaptici intelletivi,” ma ancora non sono ben comprese tutte le relative interazioni con quella fase funzionale che chiamiamo “funzione neuro-ghiandolare” e la funzione “neuro-vegetativa”.

Certamente non mi riferisco alla conoscenza delle molecole ormonali prodotte, ma a tutte le interazioni delle endorfine e encefaline, che soltanto in certi “stati d’animo”, vengono prodotte, e in modo specifico , come queste sostanze condizionano e determinano anche il comportamento di tutti gli altri organi e soprattutto il nostro “stato d’animo”.

Per studiare le dinamiche di queste molecole all’interno del cervello e dei loro effetti nei vari organi periferici, è necessario aver a disposizione una strumentazione di altissimo livello e un “panel” di persone, naturalmente vive, che accettino di farsi indagare.

Sono appunto queste ultime condizioni la causa principale delle difficoltà conoscitive.

Tra i primi a superare queste difficoltà c’è l’Università di Harward (USA) a Boston , dove il professor Herbert Benson studia dal 1960 la connessione tra la mente il corpo.

Benson, che in partenza è un cardiologo, si accorge che non molto è conosciuto su come lo stress fosse una risposta a specifici stimoli, e come nella comunità scientifica , c’erano pregiudizi su come l’area della meditazione interferisse con lo stress.

Prende delle persone a cui fa alternare periodi di normale vita quotidiana, a periodi di meditazione e tranquillità, quindi misura clinicamente diversi indicatori come: il loro metabolismo, l’eliminazione diossido di carbonio, le pulsazioni cardiache e le onde cerebrali…..

Benson e la sua equipe scoprono che cambiamenti dello stato mentale, cambiano le attività cliniche dei soggetti. Cioè le loro attività fisiche cambiano al cambiare dei loro pensieri.

Durante il periodo di meditazione e di calma, la pressione arteriosa diminuisce, il battito cardiaco diminuisce, cambia il metabolismo, cambiano le onde cerebrali, migliora l’eliminazione di diossido di carbonio.

Benson realizza che se gli individui ogni giorno si concedessero del tempo per la meditazione, riuscirebbero a rompere lo stato di stress che normalmente si costruisce intorno ad essi.

Dopo molti studi sulle varie religioni e la relativa letteratura secolare, trova che in prossimità di ogni umana civilizzazione è utilizzata qualche forma di questa pratica che è data dai “tempi religiosi”.

Dopo molti percorsi clinici, ha chiamato questo effetto (“mente/corpo “ ) “Risposta al Rilassamento”, per descrivere i cambiamenti psicologici , oltre che fisici, che accadono in malattie metaboliche, con variazioni nel ritmo respiratorio, nel battito cardiaco , nel metabolismo basale, nell’attività delle onde cerebrali, ecc.

Benson dimostra che la risposta al rilassamento (R.R.) è una effettiva terapia per i disordini causati dallo stress-ansietà, moderata depressione, arrabbiature, ostilità, insonnia, alta pressione del sangue, tensioni premestruali, crampi mestruali, artrite reumatoide….

Nell’anno 2006 è riuscito a misurare la (R.R.) in molti dettagli. Le sue ricerche hanno mostrato che la mente può calmare il corpo.

La scienza dell’Occidente ha separato la mente dal corpo.

Gli studi degli ultimi 10 anni hanno appurato il tema del tempo della R.R, che altera la espressione (attività) dei geni. Questo campo è chiamato, da questo ricercatore, Epigenitica.

I geni che controllano il metabolismo, lo stress, agiscono sul corpo attivandolo per le opportune difese.

Ci sono Geni che controllano il sistema immunitario ed infiammatorio , attivando il primo e quietando il secondo. Questo è un piccolo sistema di controllo.

Con questa scoperta si vide che non vi era alcuna separazione tra mente e corpo.

La mente può calmare il corpo ed il livello dell’attività dei Geni, fino al loro controllo tramite la R.R. Mostra che l’attività dei singoli geni inizia a cambiare dopo un lungo tempo di pratica della meditazione.

Naturalmente non bisogna dire che si possa abbandonare l’uso di farmaci o chemioterapia, tradizionali della medicina occidentale.

Ci sono diverse tecniche che permettono il rilascio della R.R; queste possono essere: lo yoga, la meditazione in tutte le sue differenti forme, ivi compresi i momenti della preghiera (meditazione mistica)…

Le sperimentazioni hanno misurato anche l’attività genetica nei vari globuli bianchi del sangue. Si è dimostrato che la R.R non cambia la struttura dei geni, ciò che cambia è l’attività dei geni.

Questo è l’ Epigenetica.

L’attività della mente può alterare l’attività delle cellule del corpo in un aiuto funzionale.

Benson ha mostrato che la risposta alla meditazione è il miglior aiuto, specialmente in individui con ipertensione. Persone che meditavano regolarmente, abbassavano il livello di stress ed erano capaci di ridurre la pressione sanguigna e ristabilivano un corretto battito cardiaco.

Efficaci studi li esegue su un “panel “di monaci tibetani, dove riesce a documentare un aumento dei collegamenti sinaptici tra le varie zone del loro cervello.

Sappiamo che nel nostro cervello ci sono circa 100 miliardi di neuroni, e 1000 miliardi circa di possibili connessioni sinapitiche. Con la meditazione, il dott. Benson, ha visto aumentare i collegamenti sinaptici tra le varie zone del cervello.

Questa è in sintesi la grande scoperta. Ciò spiega anche il motivo della simbiosi tra tutte le dinamiche mistiche o religiose dei diversi popoli della terra.

La R.R è essenzialmente l’opposta reazione alla risposta del “combatti o fuggi”.

La risposta al combatti o fuggi, avviene naturalmente quando noi percepiamo che siamo sotto pressione e questa risposta è deputata a proteggere il nostro corpo.

Il sistema nervoso simpatico inizia subito una serie di cambiamenti psicologi, cambiamenti che includono: aumento del metabolismo, della pressione del sangue, del battito cardiaco, dilatazione delle pupille. Tutte condizioni che possono contribuire alla risposta a situazioni di stress o pericolo, cioè del “combatti o fuggi”.

Sarebbe necessario praticare la tecnica della risposta al rilassamento ogni giorno per almeno 10 o 20 minuti. In questo modo si può contenere lo stress ed ottenere una pace interna. Il dott. Benson ci indica quali sono le tecniche per ottenere i benefici della R.R. :

sedere tranquilli in una posizione confortevole

chiudere gli occhi

rilassare tutti i muscoli , iniziando dai piedi fino a quelli del viso

inspirare con il naso. Ad ogni espirazione , con la bocca, pensare la parola “uno”. Inspirare dolcemente e lentamente

continuare per 10 o 20 minuti. Potete aprire gli occhi per verificare il tempo, ma non usare mai un allarme.

Quando avete finito, restate seduti tranquilli per qualche minuto. Inizialmente con gli occhi chiusi e alla fine apriteli. Non alzatevi di scatto.

Restate calmi ancora per alcuni istanti in modo da non disturbare il livello di rilassamento raggiunto.

Con la pratica, la risposta diverrà un sostegno. Non prolungate la pratica per tempi più lunghi e soprattutto dovete fare questi esercizi senza aver assunto cibo, in modo che i processi digestivi non interferiscano

Durante lo svolgimento dell’esercizio, scegliete un qualsiasi pensiero purché positivo.





Condividi con i tuoi amici:
1   ...   30   31   32   33   34   35   36   37   ...   54


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale