La dieta perfetta



Scaricare 0.6 Mb.
Pagina5/54
29.03.2019
Dimensione del file0.6 Mb.
1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   54
Il cibo per bambini :
Nasce da questa necessità: controllare il palato dei bambini per controllare il loro sviluppo. A questo controllo contribuiscono tutte le agenzie della socializzazione, dalla famiglia alla scuola, con un ruolo decisivo svolto dalle prescrizioni mediche.

Questi processi di razionalizzazione mirano ad escludere eventuali imbarazzi sociali dovuti alla assunzione di certi cibi. Cipolle e aglio ed il conseguente alito cattivo che ne deriva, sono esempi evidenti. Da ciò il gusto e il disgusto, divengono una questione sociale e non personale.

Poi c’è un’altra articolazione in cui i rifiuti di certi cibi vengono collegati a ragioni morali. Da queste ragioni nasce il tema dei tabù alimentari, in genere collegati a schemi di classificazione degli animali, degli uomini e del mondo in generale. Un esempio di cibo che viene tradizionalmente evitato, è rappresentato dagli animali domestici.

Dal punto di vista nutrivo, non ci sono ragioni per questo rifiuto. Tradizionalmente gli animali che vengono individualizzati con un nome, seppure allevati, non vengono mangiati. La nominazione diventa un segno di umanizzazione e unicità degli animali, diventano così parte di un universo umano, diventano un individuo unico e irripetibile ( non è più un animale qualsiasi).

Vi sono altri modi per umanizzare questi animali, il più evidente è quello di farli convivere negli stessi alloggi dell’uomo. Perfino il cibo servito agli animali domestici è cibo con caratteristiche umane. Quindi alla prossimità sociale corrisponde il processo di umanizzazione.
Tuttavia vi sono altre prossimità che inducono al rifiuto del cibo degli animali, ad esempio la prossimità con i primati (le scimmie in generale); il rifiuto della carne dei carnivori è dovuta alla prossimità con l’uomo anche esso predatore e carnivoro.

Facciamo un ulteriore punto sui cibi di origine animale. Questi una volta portati sulla tavola hanno perso totalmente gli indizi che il piatto di carne abbia qualcosa a che fare con l’ uccisione di un animale, quindi con la Morte. Nel corso del processo di civilizzazione gli uomini hanno cercato di sopprimere in loro qualsiasi caratteristica sentita come animale. Allo stesso modo abbiamo cercato di sopprimere tali caratteristiche nel nostro cibo. La testa è una delle prime parti a cadere in questo processo di civilizzazione, gli occhi, le orecchie, la bocca, sono indizi troppo forti della vita tolta agli animali.





Condividi con i tuoi amici:
1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   54


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale