La psiche del consumo


Una psicologia postmoderna per un fenomeno postmoderno



Scaricare 114.5 Kb.
Pagina5/30
28.03.2019
Dimensione del file114.5 Kb.
1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   30
Una psicologia postmoderna per un fenomeno postmoderno

Per comprendere il consumo dovremo ricorrere ad una psicologia che accoglie quanto ci aiuta a capire i processi di fluidità, di molteplicità, di confusione tra razionale e non-razionale: le conoscenza sulle struttura logiche e linguistiche, sulle basi biologiche, non possono essere considerate in alcun modo superate. A livello del sistema della personalità questi processi alterano il loro modo “puro” di funzionamento e si innestano con altri processi dando luogo ad un “sistema uomo” diverso da quello sotto condizioni di osservazioni sperimentali. Il consumo coinvolge una gamma di processi e di livelli che forma un sistema ipercomplesso, che a sua volta genera instabilità e pertanto obbliga a lavorare sulle “eccezioni” rispetto alla “logica razionale”. Anche la psicologia contemporanea sta superando i canoni che ne hanno caratterizzato il primo secolo di vita, recuperando la sua anima funzionalista legata a interazione socioculturale, simbolica, linguistica e dando vita ad un processo a cui guardare per costruire una psicologia dei consumi, sensibile al simbolico, contestuale e interattiva, che aiuti a comprendere il processo di consumo come fenomeno simbolico, culturale, di personalità. La società postmoderna ha prodotto anche la personalità adeguata al consumo, e non possiamo pretendere di comprendere la personalità che abita ed agisce la cultura del consumo con la psicologia moderna.





Condividi con i tuoi amici:
1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   30


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale