Laboratorio sulla clorofilla



Scaricare 55 Kb.
23.05.2018
Dimensione del file55 Kb.

ALESSANDRO MANATTINI 2°G 23/10/2013

LABORATORIO SULLA CLOROFILLA



Cosa c'è dentro le foglie?

In questo laboratorio scopriremo cosa si trova dentro le foglie...

Per scoprire cosa c'è dentro le foglie,abbiamo bisogno di:

.alcool


.mortaio

.foglie verdi

.carta da filtro

.becker


.H20

.garze


Dopo aver controllato il materiale,bisogna tritare col pestello le foglie,in modo che esca un liquido verde. Fatto questo passaggio,prendere l' alcool e versarne un po' nella scodellina in cui ci sono le foglie precedentemente tritate. Aspettare un po' di minuti... Intanto mettere la garza sopra al becker. Una volta che è passato il tempo necessario,versare con cautela il liquido verde sopra alla garza. (Mettere un dito nella garza e spingere sino ad arrivare a metà bicchiere,in modo che il liquido non si espanda e finisca fuori dal becker). Questo passaggio serve a filtrare il liquido e a non far entrare i resti delle foglie tritate.

Una volta che l'estratto è stato filtrato,prendere la garza e spremerla dentro il becker in modo che l'estratto di foglie rimasto ci vada dentro. Fatti questi passaggi ,l' estratto è pronto!



(estratto di clorofilla)

MA A COSA SERVE LA CARTA DA FILTRO?

Una volta finito l'estratto,tagliare un strisciolina di carta da filtro. Fatto questo,prendere una matita o qualcosa di lungo a forma cilindrica o pentagonale e attaccare una puntina alla carta da filtro. Poi immergere la carta da filtro nell'estratto;in modo che la carta da filtro non tocchi il fondo del becker e lasciare la carta da filtro in posizione verticale.



(carta da filtro)

Fatto questo si deve aspettare un giorno e il risultato è...



(risultato carta da filtro)

OSSERVAZIONI:

Come vedete la clorofilla può essere verde,ma anche verde scuro/verde blu!La clorofilla quando è verde scura,è detta "clorofilla A". Mentre quella verde chiaro,è detta "clorofilla B". Sono evidenti altre piccole bande colorate che rappresentano altri pigmenti:una banda di pigmento giallo e una banda di pigmento arancione. Quello giallo si chiama "xantofilla",mentre quello arancione si chiama "carotene"(il nome deriva dal colore della carota). Infine l'ultimo pigmento era quello rosa,che è il colorante dell'alcool. La tecnica di separazione utilizzata prende il nome di cromatografia su colonna. Per separare le molecole si sfrutta la capillarità.

Questo laboratorio dà risposta ad un'altra domanda:

PERCHE' D'AUTUNNO LE FOGLIE CAMBIANO IMPROVVISAMENTE COLORE?

Durante il cambio di stagione le foglie passano da color verde acceso a color giallo/arancione. Ma questo perchè? Questo fenomeno,avviene perchè gli alberi smettono di produrre clorofilla e rimane evidente il colore degli altri pigmenti che erano mascherati dalla presenza della clorofilla: La xantofilla,che è di colore giallo,mentre il carotene è di colore arancio.



(foglie d'autunno. Possono essere di colore giallo,arancio e rosso e tutti i mix di questi colori che formano bellissime sfumature)



Condividi con i tuoi amici:


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale