L’amministrazione europea e le sue regole capitolo I: le competenze dell’amministrazione europea


Implicazioni per la tutela giurisdizionale



Scaricare 351.66 Kb.
Pagina14/71
17.04.2019
Dimensione del file351.66 Kb.
1   ...   10   11   12   13   14   15   16   17   ...   71
6.3 Implicazioni per la tutela giurisdizionale.

La nuova categoria ha rilevanza anche per la tutela giurisdizionale dei singoli. Per impugnare un atto regolamentare è ora sufficiente che il ricorrente sia direttamente colpito da esso, a condizione che l’atto non richieda misure di esecuzione. Atto regolamentare, concetto simile a quello di regolamento europeo, un atto non legislativo: secondo tale lettura l’ampia legittimazione ad agire dei soggetti non privilegiati non si sarebbe dovuta applicare agli atti legislativi del Trattato costituzionale, ossia alle leggi europee e alle leggi quadro europee; la Corte di giustizia ha deciso che il termine deve essere interpretato nel senso di includere tutti gli atti di applicazione generale eccetto gli atti legislativi. In altri termini un atto legislativo non può per definizione costituire un atto regolamentare ai fini dell’azione di annullamento. Dal nostro punto di vista sarebbe preferibile che la distinzione formale tra atti legislativi e non legislativi fosse ininfluente sotto il profilo della tutela giurisdizionale. Tale distinzione non fornisce un criterio utile per l’identificazione della tutela giurisdizionale più adeguata, vale a dire se l’obiettivo dell’effettività della tutela avverso gli atti ad applicazione generale sia meglio servito da un’azione diretta o indiretta. Allo stato attuale pertanto, la parlamentarizzazione dell’U ha avuto ripercussioni disfunzionali nel diritto processuale europeo.




Servizi amministrativi
Capitolo 3: tipologie di atti dell’amministrazione europea.
Delimitazione del rispettivo campo di applicazione:
Forza derogatoria degli atti delegati e degli atti di esecuzione
Capitolo 5: le amministrazioni europee. piani d’azione e regime dell’attivita’.
Procedimenti finali:
Procedimenti compositi:
Atti e contratti nella cura delle funzioni.
Efficacia e invalidità dell’atto europeo.
Partecipazione e trasparenza.
Accountability e responsabilità.
Capitolo 6: amministrazioni nazionali ed esecuzione del diritto europeo
Fondi strutturali e politica agricola comune.
Attuazione della normativa doganale.
Commercializzazione di acque minerali
Misure temporanee a tutela dei diritti di proprietà intellettuale.
Attività amministrative degli stati membri conformate dal diritto europeo.
Funzioni e procedimento.
Profili organizzativi
Regime dei provvedimenti.
Doveri di cooperazione con le istituzioni europee e gli altri stati membri.
Tutela nei confronti dell’attività amministrativa nazionale in funzione comunitaria.
Capitolo 7: strumenti di cooperazione per l’esecuzione del diritto europeo
Esecuzione indiretta.
Esecuzione coordinata.
Gestione e utilizzo di banche dati transnazionali.
Concetto e profili strutturali.
Profili funzionali.
Capitolo 8: sistema integrato di tutela
Organi giudiziari dell’unione.
Azione di annullamento.
Limitata impugnabilità dei regolamenti: requisiti del 263.
Sindacabilità degli atti individuali.
Sindacato di legittimità sugli atti degli organi e organismi dell’unione tra giudice comunitario e ricorsi amministrativi.
Azione di annullamento delle decisioni rese in procedimenti congiunti: ricerca del giudice competente.
Azione in carenza ed eccezione di illegittimità.
Azione di responsabilità e suo rapporto con azione di annullamento.
Sindacato sulla discrezionalità.


Condividi con i tuoi amici:
1   ...   10   11   12   13   14   15   16   17   ...   71


©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale