L’amministrazione europea e le sue regole capitolo I: le competenze dell’amministrazione europea



Scaricare 351.66 Kb.
Pagina25/71
17.04.2019
Dimensione del file351.66 Kb.
1   ...   21   22   23   24   25   26   27   28   ...   71
Procedimenti compositi:

l’amministrazione europea può essere coinvolta in procedimenti composti. Tendenza che si sta consolidando nel diritto amministrativo europeo: ripartire la titolarità di funzioni tra organi europei e amministrazioni nazionali. Alla base di ciò vi è la messa in comune di funzioni che deriva principalmente dall’abbattimento delle barriere nazionali nel mercato interno e dalla conseguente esigenza di dare maggiore unità all’esecuzione. Si connettono parti di attività svolte da amministrazioni nazionali con altre parti eseguite da uffici o organi sovranazionali.

I procedimenti composti possono a volte iniziare a livello statale e concludersi con un atto europeo, altre volte può aversi l’inverso.

Le comunicazioni elettroniche presentano interessanti esempi di procedimenti composti.

I procedimenti a struttura composta sono impiegati nell’ordinamento europeo come strumento per completare dinamicamente l’organizzazione amministrativa europea dandole un assetto comune, creando cioè connessioni verticali, con gli organi sovranazionali, e orizzontali, con le amministrazioni degli altri Stati membri.

L’affermazione di questo modello ha due implicazioni: 1) dimostra come sempre più spesso gli apparati europei svolgono compiti che non sfociano in atti che producono effetti immediati nei confronti dei privati; 2) la limitata estensione degli atti europei propriamente finali non significa che l’amministrazione europea non giochi un ruolo condizionante non solo nella normazione, ma anche nell’attuazione delle politiche europee.





Servizi amministrativi
Capitolo 3: tipologie di atti dell’amministrazione europea.
Delimitazione del rispettivo campo di applicazione:
Forza derogatoria degli atti delegati e degli atti di esecuzione
Capitolo 5: le amministrazioni europee. piani d’azione e regime dell’attivita’.
Procedimenti finali:
Atti e contratti nella cura delle funzioni.
Efficacia e invalidità dell’atto europeo.
Partecipazione e trasparenza.
Accountability e responsabilità.
Capitolo 6: amministrazioni nazionali ed esecuzione del diritto europeo
Fondi strutturali e politica agricola comune.
Attuazione della normativa doganale.
Commercializzazione di acque minerali
Misure temporanee a tutela dei diritti di proprietà intellettuale.
Attività amministrative degli stati membri conformate dal diritto europeo.
Funzioni e procedimento.
Profili organizzativi
Regime dei provvedimenti.
Doveri di cooperazione con le istituzioni europee e gli altri stati membri.
Tutela nei confronti dell’attività amministrativa nazionale in funzione comunitaria.
Capitolo 7: strumenti di cooperazione per l’esecuzione del diritto europeo
Esecuzione indiretta.
Esecuzione coordinata.
Gestione e utilizzo di banche dati transnazionali.
Concetto e profili strutturali.
Profili funzionali.
Capitolo 8: sistema integrato di tutela
Organi giudiziari dell’unione.
Azione di annullamento.
Limitata impugnabilità dei regolamenti: requisiti del 263.
Sindacabilità degli atti individuali.
Sindacato di legittimità sugli atti degli organi e organismi dell’unione tra giudice comunitario e ricorsi amministrativi.
Azione di annullamento delle decisioni rese in procedimenti congiunti: ricerca del giudice competente.
Azione in carenza ed eccezione di illegittimità.
Azione di responsabilità e suo rapporto con azione di annullamento.
Sindacato sulla discrezionalità.


Condividi con i tuoi amici:
1   ...   21   22   23   24   25   26   27   28   ...   71


©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale