L’amministrazione europea e le sue regole capitolo I: le competenze dell’amministrazione europea


Azione di responsabilità e suo rapporto con azione di annullamento



Scaricare 351.66 Kb.
Pagina70/71
17.04.2019
Dimensione del file351.66 Kb.
1   ...   63   64   65   66   67   68   69   70   71
Azione di responsabilità e suo rapporto con azione di annullamento.

Il giudice comunitario può essere chiamato a dirimere controversie risarcitorie nascenti dalla responsabilità contrattuale ed extracontrattuale dell’Unione. Primo caso: la sua giurisdizione dipende dall’esistenza di una clausola compromissoria che disponga in tal senso (art.270 TFUE); secondo caso: la competenza del giudice comunitario è stabilita in via generale dal 268, che prevede la sua sola giurisdizione sulle richieste di risarcimento presentate dai privati per i danni cagionati dalle istituzioni comunitarie e dai suoi agenti. L’azione di danni è soggetta al termine di prescrizione di 5 anni. Disciplina: la Corte ha tratto dai principi generali comuni ai diritti degli Stati membri gli elementi necessari a configurare l’illecito, consistenti nell’antigiuridicità della condotta, nell’esistenza di un danno certo e specifico e nel nesso causale che deve sussistere tra il danno e la condotta dell’amministrazione. Al pari degli ordinamenti nazionali, il pregiudizio può essere la conseguenza di un’attività materiale o giuridica e, nel secondo caso, può essere prodotto dall’emanazione di un provvedimento individuale oppure generale.

Si pone anche nell’UE il problema del rapporto tra l’azione di danno da un provvedimento illegittimo e l’eventuale azione di impugnazione di quest’ultimo. La questione nasce in ragione delle diverse condizioni di accesso previste anche nell’UE per le due vie di tutela: l’azione di danni va esperita entro un termine di prescrizione di 5 anni, mentre l’azione di annullamento deve proporsi entro due mesi. La Corte, pur affermando l’autonomia dell’azione risarcitoria rispetto all’azione di annullamento, tende a negare il risarcimento ogni volta che con l’azione di danni il ricorrente miri a ottenere il medesimo risultato che poteva e doveva essere raggiunto con l’azione costitutiva. Se dunque l’azione di danni è esperita per privare un atto dei suoi effetti da parte di un soggetto che era legittimato ad attaccarlo con l’azione di annullamento, la domanda potrà essere dichiarata infondata.



Servizi amministrativi
Capitolo 3: tipologie di atti dell’amministrazione europea.
Delimitazione del rispettivo campo di applicazione:
Forza derogatoria degli atti delegati e degli atti di esecuzione
Capitolo 5: le amministrazioni europee. piani d’azione e regime dell’attivita’.
Procedimenti finali:
Procedimenti compositi:
Atti e contratti nella cura delle funzioni.
Efficacia e invalidità dell’atto europeo.
Partecipazione e trasparenza.
Accountability e responsabilità.
Capitolo 6: amministrazioni nazionali ed esecuzione del diritto europeo
Fondi strutturali e politica agricola comune.
Attuazione della normativa doganale.
Commercializzazione di acque minerali
Misure temporanee a tutela dei diritti di proprietà intellettuale.
Attività amministrative degli stati membri conformate dal diritto europeo.
Funzioni e procedimento.
Profili organizzativi
Regime dei provvedimenti.
Doveri di cooperazione con le istituzioni europee e gli altri stati membri.
Tutela nei confronti dell’attività amministrativa nazionale in funzione comunitaria.
Capitolo 7: strumenti di cooperazione per l’esecuzione del diritto europeo
Esecuzione indiretta.
Esecuzione coordinata.
Gestione e utilizzo di banche dati transnazionali.
Concetto e profili strutturali.
Profili funzionali.
Capitolo 8: sistema integrato di tutela
Organi giudiziari dell’unione.
Azione di annullamento.
Limitata impugnabilità dei regolamenti: requisiti del 263.
Sindacabilità degli atti individuali.
Sindacato di legittimità sugli atti degli organi e organismi dell’unione tra giudice comunitario e ricorsi amministrativi.
Azione di annullamento delle decisioni rese in procedimenti congiunti: ricerca del giudice competente.
Azione in carenza ed eccezione di illegittimità.
Sindacato sulla discrezionalità.


Condividi con i tuoi amici:
1   ...   63   64   65   66   67   68   69   70   71


©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale