Le figure retoriche



Scaricare 57 Kb.
Pagina11/17
25.12.2019
Dimensione del file57 Kb.
1   ...   7   8   9   10   11   12   13   14   ...   17
S. Corazzini: verrà la pace con le mani giunte,

ma non la udrai , tu piccola, venire.
U. Saba: Firenze/ taceva assorta nelle sue rovine
Dante: Per me si va nella città dolente/… (dove me indica la porta dell’Inferno, attraverso me)


  1. Ipallage/Enallage: consiste nell’attribuire a una parola di una frase caratteristiche proprie di un’altra parola della stessa frase.

Ci fermammo nella fiorita pace del prato (fiorita è un aggettivo riferibile a prato e non a pace)
Cala con pigre ruote (giravolte) il falco (l’aggettivo pigro è da riferire al falco e non alle giravolte) Carducci
Odi lontano, da giardini ed orti/ di foglie un cader fragile. (la parola fragile si riferisce alle foglie e non al cadere) Pascoli
Enallage: figura grammaticale che consiste nell’usare una parte del discorso diversa da quella che si dovrebbe normalmente usare: Ogni corpo è morte (invece che mortale)/ I contemplatori del bello (invece che della bellezza)/ Parla chiaro (invece che chiaramente)


  1. Ironia: Si afferma qualcosa per intendere l’opposto, può riguardare una sola parola o un’intera frase: Sei stato proprio un genio a presentarti in questo modo.





Condividi con i tuoi amici:
1   ...   7   8   9   10   11   12   13   14   ...   17


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale