Legge1329/65 – Disciplina delle attività rientranti nel settore della trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli



Scaricare 90.4 Kb.
21.11.2017
Dimensione del file90.4 Kb.

ALLEGATO B





Legge 598/94

Disciplina delle attività rientranti soggette a particolari limitazioni nei settori della trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli

(classificazione Istat 1991)


Codici Istat:

15.11.1

Produzione di carne, non di volatili, e di prodotti della macellazione

  • la produzione di carne fresca non di volatili, refrigerata, in carcasse

  • la produzione di carne fresca non di volatili, refrigerata, in tagli

  • la fusione di grassi commestibili di origine animale

  • la lavorazione delle frattaglie; produzione di farine e polveri di carne

15.11.2

Conservazione di carne, non di volatili, mediante congelamento e surgelazione

15.13

Produzione di prodotti a base di carne

  • la produzione di carne essiccata, salata o affumicata

  • la produzione di prodotti a base di carne: salsicce, salami, sanguinacci, andouillettes, cervellate, mortadelle, patè, galantine, rillettes, prosciutto cotto, estratti e sughi di carne

  • la produzione di piatti di carne precotti


Carne bovina, suina (*), ovina e caprina




investimenti ammissibili



gli investimenti finalizzati alla produzione di prodotti a marchio Dop/Igp (nei limiti fissati dai disciplinari produttivi), di prodotti innovativi (terze e quarte lavorazioni);



gli investimenti finalizzati ad implementare un sistema di etichettatura delle carni in grado di fornire informazioni più complete rispetto alla normativa esistente;



gli investimenti finalizzati all'adeguamento degli impianti ai sistemi di gestione qualità, in base alle norme Iso 9000, e ai sistemi di gestione ambientale, in base alle norme Iso 14000;



gli investimenti finalizzati ad aumentare la capacità di conservazione della carne;



gli investimenti per impianti dedicati per il trattamento dei sottoprodotti di lavorazione degli scarti di macellazione.

(*)

non sono ammissibili nuovi impianti, né investimenti che determinino un aumento della capacità produttiva.


* * *


Codici Istat:

15.12.1

Produzione di carni di volatili e di conigli e di prodotti della macellazione;

  • la macellazione di volatili e di conigli

  • la preparazione di carne di volatili e di conigli

  • la produzione di carne di volatili e di conigli, fresca

15.12.2

Conservazione di carni di volatili e di conigli mediante congelamento e surgelazione;

15.13

Produzione di prodotti a base di carne

  • la produzione di carne essiccata, salata o affumicata

  • la produzione di prodotti a base di carne: salsicce, salami, sanguinacci, andouillettes, cervellate, mortadelle, patè, galantine, rillettes, prosciutto cotto, estratti e sughi di carne

  • la produzione di piatti di carne precotti


Carne avicola




investimenti ammissibili



gli investimenti finalizzati alla produzione di prodotti innovativi (quarte e quinte lavorazioni);



gli investimenti finalizzati all'adeguamento degli impianti ai sistemi di gestione qualità, in base alle norme Iso 9000, e ai sistemi di gestione ambientale, in base alle norme Iso 14000;



gli investimenti per impianti dedicati al trattamento dei sottoprodotti di lavorazione degli scarti di macellazione.


Carne di struzzo




investimenti ammissibili



gli investimenti volti alla realizzazione di impianti specializzati per la macellazione;



gli investimenti finalizzati all'adeguamento degli stabilimenti esistenti alle caratteristiche specifiche dell’animale (ad es. introduzione di adeguati sistemi di mobilità degli animali allo scopo di ridurne lo stress);



gli investimenti finalizzati all'adeguamento degli impianti ai sistemi di gestione qualità, in base alle norme Iso 9000, e ai sistemi di gestione ambientale, in base alle norme Iso 14000;



gli investimenti finalizzati ad aumentare la capacità di conservazione della carne;



gli investimenti per impianti dedicati al trattamento dei sottoprodotti di lavorazione degli scarti di macellazione.


* * *


Codici Istat:

15.31

Lavorazione e conservazione delle patate

  • la produzione di patate surgelate precotte

  • la produzione di purè di patate disidratato

  • la produzione di snacks a base di patate

  • la fabbricazione di farina e fecola di patate

  • la sbucciatura industriale delle patate







investimenti ammissibili



gli investimenti per l'ammodernamento tecnologico degli impianti di condizionamento e trasformazione;



gli investimenti mirati alla realizzazione/adeguamento di piattaforme logistiche;



gli investimenti finalizzati all'adeguamento degli impianti ai sistemi di gestione della qualità, in base alle norme Iso 9000, e ai sistemi di gestione ambientale, norme Iso 14000;



gli investimenti diretti a ristrutturare ed incrementare la capacità di trasformazione per prodotti innovativi;



gli investimenti diretti ad ampliare, ristrutturare le strutture destinate allo stoccaggio di tuberi freschi nell'arco delle campagne di commercializzazione.


* * *


Codici Istat:

15.32

Produzione di succhi di frutta ed ortaggi

15.33

Lavorazione e conservazione di frutta e ortaggi

  • la conservazione di frutta, frutta a guscio od ortaggi: congelamento, surgelazione, essiccazione, immersione in olio o in aceto, inscatolamento, ecc.

  • la fabbricazione di prodotti alimentari a base di frutta o di ortaggi

  • la fabbricazione di confetture, marmellate e gelatine di frutta


Ortofrutta




Investimenti ammissibili



investimenti per l'ammodernamento tecnologico degli impianti di condizionamento e trasformazione;



investimenti mirati alla realizzazione/adeguamento di piattaforme logistiche;



investimenti finalizzati all'adeguamento degli impianti ai sistemi di gestione della qualità in base alle norme Iso 9000 e ai sistemi di gestione ambientale, norme Iso 14000;



investimenti diretti a ristrutturare ed incrementare la capacità di trasformazione per prodotti innovativi;



investimenti diretti a ristrutturare ed incrementare la capacità di trasformazione per prodotti non vincolati da quote.


* * *


Codici Istat:

15.41.1

Fabbricazione di olio d'oliva grezzo

15.42.1

Fabbricazione di olio d'oliva raffinato







Investimenti ammissibili



Nel caso di materie prime di esclusiva origine comunitaria e di prodotti trasformati appartenenti alle categorie “olio extra vergine” e “olio vergine”: tutti gli investimenti;



Nel caso di materie prime di esclusiva origine comunitaria: tutti gli investimenti che non comportano un incremento totale della produzione.


* * *


Codici Istat:

15.41.2

Fabbricazione di oli da semi oleosi grezzi

  • la produzione di oli vegetali grezzi: olio di semi di soia, di palma, di semi di girasole, di semi di cotone, di ravizzone, colza o senape, di lino, di granoturco

  • la produzione di farina o polvere non disoleata di semi o noccioli oleosi

  • la produzione di linters di cotone, di panelli e altri prodotti residui della lavorazione dell'olio







Investimenti ammissibili



gli investimenti per il miglioramento del controllo di qualità del prodotto.


* * *


Codici Istat:

15.51.1

Trattamento igienico e confezionamneto di latte pastorizzato e a lunga conservazione

  • la produzione di latte liquido fresco, pastorizzato, sterilizzato, omogeneizzato

  • la produzione di panna ottenuta con latte liquido fresco, pastorizzato, sterilizzato, omogeneizzato

  • la produzione di yogurt

15.51.2

Produzione dei derivati del latte: burro, formaggi, ecc.

  • la fabbricazione di latte concentrato, dolcificato o meno

  • la fabbricazione di latte in polvere

  • la produzione di burro

  • la produzione di formaggio e cagliata

  • la produzione di siero di latte in polvere

  • la produzione di caseina greggia o lattosio







Investimenti ammissibili



solo per il comparto lattiero-caseario bufalino sono ammessi tutti gli investimenti;



gli investimenti finalizzati alla produzione di prodotti a marchio Dop/Igp (nei limiti fissati dai disciplinari produttivi);



gli investimenti finalizzati all'adeguamento degli impianti ai sistemi di gestione qualità, in base alle norme Iso 9000, e ai sistemi di gestione ambientale, in base alle norme Iso 14000.


* * *


Codici Istat:

15.61.1

Molitura dei cereali:

  • produzione di farina, semole, semolini o agglomerati di frumento, segale, avena, mais o altri cereali

15.61.2

Altre lavorazioni di semi e granaglie:

  • la lavorazione del riso: produzione del riso semigreggio, lavorato, lucidato, brillato, essiccato o convertito. Produzione di farina di riso;

  • la produzione di farina o polvere di legumi da granella secchi, di radici o tuberi o di frutta a guscio;

  • la fabbricazione di cereali per la prima colazione;

  • la fabbricazione di farina miscelata per prodotti di panetteria, pasticceria e biscotteria


Cereali e riso




investimenti ammissibili



gli investimenti per il miglioramento del controllo di qualità e delle condizioni sanitarie del prodotto.


* * *


Codici Istat:

15.71

Fabbricazione degli alimenti per l'alimentazione degli animali da allevamento


Foraggi e mangimi




investimenti ammissibili



gli investimenti finalizzati a razionalizzare l'attività dell'industria dell'alimentazione zootecnica - ad eccezione dell'attività produttiva riguardante i foraggi -, attraverso processi di concentrazione (acquisizioni, fusioni, ecc.);



gli investimenti finalizzati all'adeguamento degli impianti ai sistemi di gestione qualità, in base alle norme Iso 9000, e ai sistemi di gestione ambientale, in base alle norme Iso 14000;



gli investimenti per impianti dedicati, per il trattamento dei sottoprodotti di lavorazione e degli scarti di macellazione finalizzati alla produzione di alimenti per il bestiame.


* * *


Codici Istat:

15.83

Fabbricazione dello zucchero

  • la produzione di zucchero (saccarosio), di sciroppo e di surrogati dello zucchero a base di canna, barbabietola, acero, palma, ecc.

  • la raffinazione dello zucchero

  • la produzione di melassa







Investimenti ammissibili



In conformità all’art. 53 del regolamento 2038/99 solo ed esclusivamente investimenti nella regione sud (*) fino alla campagna di commercializzazione 2000-2001 (investimenti iniziati entro il 2001).



misure al sud (*) per interventi industriali che possano allungare la filiera dello zucchero favorendo ulteriori canali di sbocco (ad esempio nell'industria chimica).

(*)

Regioni: Abruzzo, Molise, Puglia, Sardegna, Campania, Basilicata, Calabria, Sicilia.



Codici Istat:

15.89.3

Fabbricazione di altri prodotti alimentari:

  • la fabbricazione di aceto, lievito, uova in polvere e ricostituite


Uova




investimenti ammissibili



gli investimenti finalizzati alla produzione di prodotti innovativi (ovoprodotti di prima e seconda generazione);



gli investimenti finalizzati all'adeguamento degli impianti ai sistemi di gestione qualità, in base alle norme Iso 9000, e ai sistemi di gestione ambientale, in base alle norme Iso 14000.


* * *


Codici Istat:

15.91

Fabbricazione di bevande alcoliche distillate

  • la fabbricazione di bevande alcoliche distillate, whisky, brandy, gin, cordiali, liquori, ecc.

15.92

Fabbricazione di alcol etilico di fermentazione

  • la produzione di alcol etilico di fermentazione

  • la produzione di alcol etilico rettificato

  • la produzione di lievito alcolico per la panificazione

15.93.1

Fabbricazione di vino di uve (non di produzione propria), esclusi i vini speciali

Questa categoria comprende:

  • la produzione di vino: vino da tavola, vino v.q.p.r.d. (vini di qualità prodotti in regioni determinate), altro vino

  • la produzione di vino da mosto d'uva concentrato

15.93.2

Fabbricazione di vini speciali







investimenti ammissibili



nel caso di materie prime e di prodotti trasformati di esclusiva origine comunitaria:

tutti gli investimenti;

2.

nel caso di materie prime di esclusiva origine comunitaria:

tutti gli investimenti che non comportano un incremento totale della produzione.


* * *


Codici Istat:

16.00

Industria del tabacco

  • la stagionatura, manipolazione, selezione, ed imbottamento delle foglie del tabacco

  • la fabbricazione di prodotti a base di tabacco

  • la fabbricazione di tabacco omogeneizzato o ricostituito.







investimenti ammissibili



investimenti per l'ammodernamento e l'adeguamento tecnologico degli impianti di trasformazione;



investimenti finalizzati alla riconversione produttiva degli impianti di trasformazione.




Non sono ammissibili nuovi impianti né investimenti che determinino un aumento della capacità produttiva



Settori e/o comparti produttivi per i quali è escluso dagli aiuti qualsiasi tipo di investimento



15.41.3

Fabbricazioni di olii e grassi animali grezzi

  • la produzione di olii e grassi animali non commestibili

  • l’estrazione di olii di pesce e di mammiferi marini

15.42.2

Fabbricazione di olii e grassi da semi e frutti oleosi raffinati

  • la produzione di olii vegetali raffinati: produzione di olio di seni di soia, di arachidi, mais, ecc.

  • la lavorazione degli oli vegetali: soffiatura, cottura, ossidazione, standolizzazione, disidratazione, idrogenazione.

15.42.3

Fabbricazione di grassi animali raffinati

15.43

Produzione di margarina e di grassi commestibili simili

  • la fabbricazione di margarina

  • la fabbricazione di altri succedanei del burro (creme da spalmare)

  • la fabbricazione di grassi da cucina composti

15.62

Fabbricazione di prodotti amidacei

  • la fabbricazione di amidi di riso, di patate, di granoturco

  • la macinatura umida del granoturco

  • la fabbricazione di glucosio, sciroppo di glucosio, maltosio

  • la fabbricazione di glutine

  • la fabbricazione di tapioca

15.72

Fabbricazione di prodotti per l’alimentazione degli animali domestici

15.94

Produzione di sidro e di altri vini a base di frutta

15.95

Produzione di altre bevande fermentate non distillate

  • produzione di altre bevande fermentate non distillate, quale ad esempio, idromele, sakè.

15.97

Fabbricazione di malto.







©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale