Liceo scientifico statale “R



Scaricare 18.79 Kb.
18.11.2017
Dimensione del file18.79 Kb.

LICEO SCIENTIFICO STATALE “R. CACCIOPPOLI” ANNO SCOL. 2014/2015 CLASSE V F

PROGRAMMA DI DISEGNO E STORIA DELL’ARTE

Prof.ssa Livia Barbareschi

STORIA DELL’ARTE


I PRESUPPOSTI DELL’ART NOVEAU

Il ruolo di W. Morris. La Morris, Marshall, Faulkner e Co. La Arts and Crafts Exhibition Society.



L’ART NOUVEAU

Il nuovo gusto Borghese. La ringhiera dell’Hotel Solvay di V. Horta.

La “Secessione viennese”.

G. Klimt : “Giuditta” , “Ritratto di Adele Bloch- Bauer“, “Danae”, “La culla”.

L’architettura e le arti applicate, il “Palazzo della Secessione” di J. M. Olbrich, la “Casa Scheu” di A. Loos.


LE AVANGUARDIE STORICHE DEL PRIMO NOVECENTO


L’Espressionismo
I “Fauves”

H. Matisse : “Donna con cappello”, “La stanza rossa ”, “La danza”.

Il gruppo Die Brucke (Il ponte)

E. L. Kirchner : “Due donne per strada”, “Autoritratto in divisa”.

E. Heckel : “Giornata limpida”.

E. Nolde : “Gli orafi”, “La ballerina”.

Il ruolo di precursore di E. Munch e le sue opere: “La fanciulla malata”, “Sera nel corso Karl Johann”,” Il grido”,

“Pubertà.

L’Espressionismo Viennese.

O. Kokoschka : “Ritratto di Adolf Loos”, “La sposa del vento”.

E. Schiele :”Sobborgo I”, “Abbraccio”.

Il cubismo

P. Picasso : “Poveri in riva al mare”, “Famiglia di saltimbanchi”, “Le demoiselles d’Avignon”,

“Ritratto di Ambroise Vollard”, “Natura morta con sedia impagliata”, “I tre musici”, “Guernica”,

“Nobiluomo con pipa”.

G Braque : “Case all’ Estaque”, “ Violino e Brocca”, “Le quotidien, violino e pipa”.

J. Gris : “Ritratto di Picasso”, “Bicchiere e Violino”, “Fruttiera e violino”.

Il futurismo

U. Boccioni : “La città che sale ”, “Stati d’animo: gli addii” , “Forme uniche della continuità nello spazio”.

G. Balla : “Dinamismo di un cane al guinzaglio”,“Velocità astratta”, “Compenetrazioni iridescenti”, “Tarscibalbu”.

A. Sant’Elia : “La centrale elettrica”, “Progetto per la città nuova: casa a gradinata su più piani”,

”Stazione d’aeroplani e treni ferroviari con funicolari ed ascensori, su tre piani stradali”



Dall’arte meccanica all’Aeropittura, riferimenti alle opere: “Apparizione cosmica” e “Intervista con la materia”di E. Prampolini, “Primavera umbra” e “Trittico della velocità” di G. Dottori.
Il dadaismo

M. Duchamp : “Fontana”, “La Gioconda con i baffi”.

H. Arp : “Ritratto di Tristan Tzara”.

M. Ray : “Cadeau”, “Le violon d’Ingres”.
Il surrealismo

M. Ernst : “La puberté proche”, “Alla prima parola chiara”.

J. Mirò : “Il carnevale di Arlecchino”, “Pittura”, “La scala dell’evasione”.

R. Magritte : “Questa non è una pipa”, “La condizione umana”, “La battaglia delle Argonne”.

S. Dalì : “Costruzione molle con fave bollite”, “Apparizione di un volto e di una fruttiera sulla spiaggia”,

“Sogno causato dal volo di un’ape”.


L’Astrattismo

L’esperienza de “Il cavaliere azzurro” in Germania.

F. Marc : “I cavalli azzurri”, “Capriolo nel giardino di un monastero”:

W. Kandinsky : “Coppia a cavallo”, “Senza titolo (primo acquerello astratto del 1910)”, “Composizione VI”,

“Alcuni cerchi”.



P. Klee : “Adamo e la piccola Eva”, “Fuoco nella sera”, Monumenti a G.”
De Stijl

P. Mondrian : ”Mulino: il mulino Winkel al sole”, “Serie degli alberi”, “Composizione 10 con bianco e nero”,

“Composizione 11, in rosso blu e giallo”.



ARCHITETTURA DEL PRIMO NOVECENTO

Il Werkbund tedesco con riferimenti alla “Fabbrica delle turbine” di P. Behrens.

Il Razionalismo.

Il Bauhaus con riferimenti alla “Sede di Dessau “ di W. Gropius”, alla “Poltrona Barcellona” di Mies van der Rohe, alla “Poltrona Vasilij” di M. Breuer.

Le Corbusier :”Villa Savoye”, ”Unità di abitazione di Marsiglia”, “Cappella di Rochamp”.


L’ Architettura organica.

F. L. Wright : “Robie house”, “Casa sulla cascata”, “Guggenheim Museum” di New York.

L’Architettura fascista con riferimenti al “Palazzo della civiltà italiana” di G. Guerini, E. Lapadula e M. Romano, alla “Casa del Fascio” di G. Terragni, al “Palazzo di giustizia” a Milano di M. Piacentini, alla “Stazione di Santa Maria Novella” di G. Michelucci.

L’ARTE METAFISICA

G. De Chirico : “L’enigma dell’ora”, “Le muse inquietanti”, “Villa romana”., “Piazza d’Italia con statua e roulotte”.

C. Carrà : “I funerali dell’anarchico Galli”, “Simultaneità: donna al balcone”, “La musa metafisica”,

“Le figlie di Loth.



LA SCUOLA DI PARIGI

M. Chagall : ”Io e il mio villaggio”, “Parigi alla finestra”, “L’anniversario”.

A. Modigliani : “Nudo disteso con capelli sciolti”, “Bambina in blu”, “Jeanne Hebuterne”.

LE TENDENZE DELL’ARTE CONTEMPORANEA


Aspetti distintivi dell’arte contemporanea in rapporto alla tradizione ed alle Avanguardie storiche del ‘900 .

La scultura di H. Moore ( Figura giacente e Madre con bambino) e A. Calder (Four directions, La grande vitesse, Flying colors DC8).



L’Arte Informale con riferimenti a J. Fautrier (Testa d’ostaggio), H. Hartung (T 1946-16), A. Burri (Sacco e rosso, Cretto nero), L. Fontana (Concetto spaziale, teatino, Concetto spaziale, attese).

L’Espressionismo astratto con riferimenti all’ Action painting di J. Pollock (Foresta incantata, Pali blu), e alla Colorfield Painting di M. Rothko (No. 301).

New Dada e Nouveau Realisme con riferimenti a R. Rauchemberg (Bed), J. Johns (Flag, Pittura con due palle), Tinguely (Omaggio a New York, L’avanguardia).

Fra New Dada e Pop art. Y. Klein (Monocromo blu senza titolo), P. Manzoni (Achrome, Linea m. 4,50, Merda d’artista).



La Pop Art con riferimenti a A. Warhol (Bottiglie di Coca-Cola verdi, Marilyn, Sedia elettrica, Minestra Campbell’s), R. Lichtenstein (M-Maybe), R. Hamilton (Cosa rende le case moderne così diverse e affascinanti?), C. Oldenburg (Toilette molle, Volani).

Process Art e Anti-Form con riferimenti a B. Nauman (Fontana, Cento vivi o muori).

Arte concettuale con riferimenti a J. Kosuth (Una e tre sedie, Nothing).

Arte povera con riferimenti a M. Merz ( Igloo).

Land Art con riferimenti a R. Smithson (Angolo di specchi con corallo, Spiral Jetty), Christo (Impacchettamento del Reichstag, Isole circondate).

Body Art con riferimenti a H. Nitsch (Azione n.80).

Iperrealismo con riferimenti a Don Eddy (Pittura) , J. De Andrea (Diane), D. Hanson (Casalinga, Turisti).

Il ritorno alla tradizione figurativa con riferimenti all’ Anacronismo (La mano ubbidisce all’intelletto di C. M. Mariani) e alla Transavanguardia (Senza titolo di M.Paladino).



Il Graffitismo con riferimenti a K. Haring (Senza titolo, Tuttomondo), e J. M. Basquiat (Angelo caduto).

L’ Architettura dal secondo dopoguerra ad oggi con riferimenti all’International Style, al Brutalismo , al Neorazionalismo, al Postmoderno, all’architettura High Tech , al Decostruttivismo e alle seguenti opere:

Edificio dell’ Assemblea Nazionale e Biblioteca Philips di L. Khan, Florey Building (residenza per studenti del Queen’s College di Oxford, di J. Stirling, Unità residenziale al Gallaratese 2 a Milano di A. Rossi, AT e T di P. Johnson, Centre Pmpidou e Shard of glass di R. Piano, Museo Guggenheim di Bilbao di F. O. Gehry.


LA LETTURA DELL’OPERA D’ARTE

Dati preliminari, lettura iconografica, iconologia e puro-visibilista .



DISEGNO

Applicazione dei diversi metodi di rappresentazione tecnica (proiezioni ortogonali, assonometria, prospettiva e teoria delle ombre) nell’analisi o progettazione di manufatti di architettura o design.



Maggio 2015 La docente

Gli alunni: Prof.ssa Livia Barbareschi



©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale