L’identità dell’Istituto Margherita di Savoia


Punti di aggregazione – Individuo e interazione sociale



Scaricare 1.02 Mb.
Pagina6/12
22.05.2018
Dimensione del file1.02 Mb.
1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   12

Punti di aggregazione – Individuo e interazione sociale


Processi politici e istituzioni giuridiche

Nuclei fondanti

Contenuti essenziali

Contenuti complementari




Storia della letteratura: da Traiano alla tarda latinità

Obiettivi: 2; 2.1

4

5; 5.2






  • Le trasformazioni sociali, politiche ed economiche

  • La crisi del terzo secolo

  • Il Cristianesimo

  • Gli avvenimenti storici da Traiano alla caduta dell’impero.



  • Paganesimo e Cristianesimo: visioni antitetiche del mondo (Filosofia, Religione)

  • L’incontro – scontro tra la cultura classica e quella cristiana ( Italiano)



L’intervento dell’intellettuale nella società

Cicerone


Seneca

Quintiliano

Obiettivi :1

3; 3.1;3.3

5; 5.1; 5.2




  • La retorica :strumenti e fini

  • La politica :teoria e prassi

  • I generi in prosa: l’epistolografia, l’oratoria, la trattatistica

  • Le concezioni filosofiche. lo stoicismo

  • Il concetto di humanitas

  • L’educazione dell’uomo






  • Il diritto romano nella cultura occidentale ( Diritto)

  • La parola come strumento di potere e di intervento nella realtà ( Storia, Filosofia ,Sociologia)

  • Il concetto di humanitas nella cultura occidentale

( tutte le discipline)

  • Il dibattito sull’educazione (Pedagogia)





Gli intellettuali cristiani

Ambrogio

Girolamo


Agostino

Obiettivi : 3; 3.1;



5; 5.1; 5.2




  • I generi cristiani: l’apologetica, l’agiografia, l’esegesi biblica, l’innografia

  • L’autobiografia come rappresentazione del travaglio di un’anima

  • La difficile posizione dell’intellettuale tra forme pagane e contenuti cristiani.







  • L’influenza degli scrittori cristiani sul pensiero e la cultura europei (Italiano,Francese,Inglese, Religione; Storia dell’arte)


LATINO Liceo Linguistico – Scientifico- Sociopsicopedagogico

Obiettivi disciplinari

classe prima


  • SAPERE

  • SAPER FARE




Linguistica di base

  • Concetto di lingua flessiva (coniugazione, declinazione, funzioni logiche)

  • Le parti del discorso nella lingua latina: analogie e differenze rispetto all’italiano

Morfologia regolare del nome e del verbo

  • Flessione nominale (sostantivo e aggettivo): desinenze e funzioni logiche delle 5 declinazioni e delle due classi dell’aggettivo

  • Il pronome: generalità, funzione e flessione dei pronomi determinativi, dimostrativi e relativi

  • Complementi preposizionali

  • Flessione verbale di sum e forma attiva e passiva delle quattro coniugazioni regolari;

  • Il verbo deponente. La flessione atematica (fero, volo e rispettivi composti)

  • Connettivi coordinanti

  • Connettivi subordinanti che introducono proposizioni secondarie al modo indicativo

  • Cum narrativo

  • Proposizioni finali, consecutive

  • Usi dell’infinito presente come soggetto e come complemento oggetto

  • Forme e funzioni sintattiche dell’infinito

  • Nozioni fondamentali sull’uso del participio ( participio congiunto, ablativo assoluto )



  • Cogliere le continuità lessicali, grammaticali e sintattiche fra latino e italiano

  • Riconoscere le desinenze nominali e verbali, associandole all’equivalente funzione morfologica e logica in italiano

  • Analizzare le componenti sintattiche di frase e periodo

  • Individuare il significato di parole ad alta frequenza d’uso

  • Consultare correttamente il dizionario

  • Comprendere brevi testi in latino

  • Trasferire la comprensione del testo latino nel codice della madrelingua





Obiettivi disciplinari LATINO: classe seconda


SAPERE

SAPER FARE



Morfologia regolare dei nomi,degli aggettivi, del pronome e del verbo

  • Completamento della flessione e delle funzioni del pronome e dell’aggettivo pronominale: pronomi indefiniti e interrogativi

  • Nozioni fondamentali della sintassi dei casi

  • Connettivi subordinanti che introducono proposizioni secondarie con il congiuntivo


Morfologia del verbo

Completamento

  • Verbi impersonali e verbi usati impersonalmente: concetto di soggetto logico e di soggetto indeterminato

Modelli sintattici peculiari del periodo latino

  • Congiuntivi indipendenti

  • Forme nominali del verbo (participio, gerundio, gerundivo)

  • Proposizione complementari con l’infinito

  • Proposizioni complementari con il congiuntivo

  • Proposizione interrogative (dirette e indirette)

  • Periodo ipotetico indipendente




  • Cogliere analogie e differenze lessicali, grammaticali e sintattiche fra latino e italiano

  • Riconoscere le desinenze e le dipendenzesintattiche dei verbi deponenti, atematici, impersonali.

  • Riconoscere i modelli sintattici della frase latina gli usi del congiuntivo sia nelle frasi indipendente sia nelle subordinate

  • Individuare il significato di parole ad alta frequenza d’uso.

  • Consultare correttamente il dizionario

  • Individuare i modelli linguistici equivalenti in italiano

  • Comprendere testi d’autore di difficoltà crescente

  • Trasferire la comprensione del testo latino nel codice della madrelingua





Obiettivi disciplinari : classe terza


SAPERE

SAPER FARE


Lingua

  • Eventuale completamento della sintassi dei casi

  • Costruzioni di videor, dei verba dicendi, aestimandi, iubendi

  • Costruzione dei verbi impersonali col soggetto logico in accusativo

  • Verbi col doppio accusativo

  • Verbi col dativo

  • Verbi col doppio dativo

  • Verbi e aggettivi col genitivo

  • Verbi e aggettivi con l’ablativo

  • Determinazioni di luogo

  • Lessico di base relativo all’ambito dei testi tradotti più comunemente.


Letteratura

  • Il quadro storico-cronologico dalle origini di Roma all’età di Cesare

  • Le caratteristiche generali della letteratura latina delle origini con qualche riferimento alla produzione letteraria greca.

  • Le caratteristiche generali della letteratura delle età arcaica e della prima età repubblicana

  • La produzione letteraria .nei suoi aspetti fondamentali- dei seguenti autori: Plauto e Terenzio (teatro), Nevio ed Ennio (epica), Catone (storiografia) e Catullo (lirica) Lucrezio ( poema didascalico filosofico ) Cesare ( monografia storica )

  • Le caratteristiche essenziali dei generi letterari cui appartengono le opere degli

autori studiati.

  • Fondamentali aspetti istituzionali ed antropologici della civiltà romana

  • I miti più noti della cultura classica

  • Un adeguato numero di testi di Cesare e di Catullo




  • Analizzare la struttura di un periodo nei suoi elementi costitutivi.

  • Usare il vocabolario con padronanza.

  • Scegliere il significato più appropriato di un termine in base al contesto

  • Tradurre testi in prosa non troppo complessi

  • Tradurre - guidati- testi poetici Utilizzare il manuale sia come strumento di integrazione della lezione dell’insegnante, sia come strumento di apprendimento autonomo.

  • Esporre in modo chiaro e ordinato le nozioni sugli autori e sul contesto culturale studiato.

  • Stabilire connessioni tra contesto storico-culturale e produzione letteraria.

  • Leggere con autonomia un testo di un autore studiato riconoscendone le caratteristiche fondamentali

  • Riconoscere nelle diverse epoche la

riproposizione dei miti più noti della cultura classica




Obiettivi disciplinari Latino: classe quarta


SAPERE

SAPER FARE


Lingua

  • Consolidamento delle nozioni di base relative alla sintassi dei casi

  • La sintassi del verbo (indicativo, congiuntivo nelle proposizioni indipendenti, imperativo, infinito, participio, gerundio, gerundivo)

  • Sintassi del periodo ( proposizioni completive )

  • Lessico di base relativo ai nuovi ambiti oggetto di studio: storia, filosofia, retorica

Letteratura

  • Il quadro storico-cronologico per i testi studiati

  • Le caratteristiche generali della letteratura delle età tardo-repubblicana e augustea ( Lucrezio e Cesare se non sono stati trattati nell’ anno precedente )

  • La produzione letteraria .nei suoi aspetti fondamentali- dei seguenti autori: Cesare, Sallustio, Livio (storiografia), Lucrezio e Virgilio (epica), Orazio e i poeti elegiaci (lirica), Cicerone (oratoria)

  • Le caratteristiche dei generi letterari cui appartengono le opere degli autori studiati

  • Fondamentali aspetti istituzionali ed antropologici della civiltà romana con particolare riferimento all’epoca tardo repubblicana ed augustea

  • Ampliamento delle conoscenze relative al Mito

  • Un adeguato numero di testi di Sallustio, Cicerone, Virgilio, Orazio, Livio




  • Consolidamento delle competenze sintattiche e lessicali acquisite in precedenza

  • Cogliere il significato complessivo di un testo senza un uso costante del vocabolario

  • Tradurre testi in prosa non troppo complessi di genere storico, filosofico e oratorio

  • Tradurre . guidati . testi poetici degli autori più rappresentativi dell.età classica

  • Utilizzare con sufficiente autonomia gli strumenti didattici.

  • Esporre in forma coerente le nozioni sugli autori e sul contesto culturale studiato

  • Stabilire connessioni progressivamente più consapevoli tra contesto storico-culturale e produzione letteraria.

  • Leggere con sufficiente autonomia il testo già studiato di un autore riconoscendone le caratteristiche fondamentali.

  • Riconoscere le caratteristiche e le tematiche della cultura classica e la loro influenza sulla cultura moderna






Obiettivi disciplinari Latino: classe quinta


SAPERE

SAPER FARE


Lingua

  • Consolidamento e potenziamento, attraverso la lettura dei testi, delle conoscenze, abilità e competenze, strutturate nel corso del triennio

  • Lessico di base relativo agli ambiti oggetto di studio: storia, filosofia, retorica, poesia epica e satirica

Letteratura

  • Il quadro storico-cronologico per i testi studiati

  • Le caratteristiche generali della letteratura delle età imperiale dalla dinastia Giulio-Claudia alla letteratura cristiana

  • La produzione letteraria .nei suoi aspetti fondamentali, dei seguenti autori: Fedro, Seneca, Lucano, Petronio, Tacito, Marziale, Giovenale, Quintiliano, Apuleio, Agostino

  • Le caratteristiche dei generi letterari cui appartengono le opere degli autori studiati

  • Fondamentali aspetti istituzionali ed antropologici della civiltà romana con particolare riferimento all’età imperiale

  • Un adeguato numero di testi degli autori scelti




  • Consolidamento delle competenze sintattiche e lessicali acquisite in precedenza

  • Cogliere il significato complessivo di un testo senza un uso costante del vocabolario

  • Tradurre testi in prosa non troppo complessi di genere storico, filosofico e oratorio

  • Tradurre . guidati . testi poetici degli autori più rappresentativi dell’ età classica

  • Utilizzare con sufficiente autonomia gli strumenti didattici.

  • Esporre in forma coerente le nozioni sugli autori e sul contesto culturale studiato

  • Stabilire connessioni progressivamente più consapevoli tra contesto storico-culturale e produzione letteraria.

  • Leggere con sufficiente autonomia il testo già studiato di un autore riconoscendone le caratteristiche fondamentali.

  • Riconoscere le caratteristiche e le tematiche della cultura classica e la loro influenza sulla cultura moderna





Scienze sociali

Definizione delle competenze

  1. COMPETENZE SOCIO-RELAZIONALI

Indicatori : valutare, decidere, agire

Descrittori :

  • riconoscere e criticare modi di pensare e di rappresentare inadeguati, settari e menzogneri;

  • assumere atteggiamenti e comportamenti aperti all’accettazione e all’interazione con l’altro, tolleranti nella diversità di formazione e condizioni;

  • assumere progressivamente capacità di orientamento rispetto ai continui mutamenti di assetto di idee e valori e alle proprie scelte culturali, etiche, politiche;

  • tendere ad una progressiva e consapevole elaborazione di un autonomo sistema di riferimenti culturali e di valori che consente la fattiva partecipazione alla vita sociale.

  • assumere atteggiamenti di iniziativa autonoma e di collaborazione responsabile;




  1. COMPETENZA COGNITIVO-ELABORATIVA

Indicatori : elaborare logicamente ed operativamente

Descrittori :

  • riconoscere gli aspetti problematici di un evento, di una situazione ; saper enucleare le questioni fondanti e adoperare efficaci strategie argomentative;

  • analizzare l’oggetto del problema secondo ottiche e procedure diverse

  • collocare il problema nel contesto storico-culturale;

  • saper confrontarsi con le differenze culturali ed ambientali;

  • produrre messaggi efficaci utilizzando anche diversi linguaggi;

  • comunicare in maniera efficace nella forma scritta ed orale

  • elaborare in modo personale le informazioni ed i contenuti disciplinari;

  • ricostruire un percorso concettuale in forma creativa

  • sapere individuare le variabili soggettive ed oggettive che possono favorire, ostacolare od impedire il processo di interazione;

  • contestualizzare teorie e sistemi, cogliendoli nella loro complessità storica, sociale e culturale

  • cogliere l’autonomia e la specificità delle diverse discipline afferenti alle scienze sociali, individuandone i limiti, la complessità, la continua evoluzione e il necessario collegamento con le altre discipline.

  • acquisire la consapevolezza che ogni conoscenza è legata a scelte di metodo e ad un atteggiamento di ricerca e perciò non è da considerarsi definitiva, ma aperta a verifiche, correzioni e successive rielaborazioni ed evoluzioni

  1. COMPETENZE PROCEDURALI

Indicatori progettare, risolvere

Descrittori :

  • decodificare testi scientifici, descrittivi, espositivi, argomentativi, analogici, musicali, filmici, sapendo coglierne i concetti chiave,

  • elaborare strategie di memorizzazione: mappe concettuali, quadri di sintesi, schemi

grafici, ….

  • utilizzare tecniche, formule, criteri, metodi

  • operare autonomamente, ponendosi obiettivi e scopi definiti

  • elaborare in modo personale le informazioni ed i contenuti disciplinari;




  1. COMPETENZE COMUNICATIVE

Indicatori : comprendere e produrre

Descrittori :

  • decodificare testi scientifici, descrittivi, espositivi, argomentativi, analogici, sapendo coglierne i concetti chiave, le strategie argomentative e le procedure logiche;

  • utilizzare il lessico specifico e comunicare in maniera efficace (anche con linguaggi diversi ).

  • decodificare e utilizzare un lessico appropriato, chiaro e fluido;

  • comunicare in maniera efficace, nei differenti contesti e utilizzando linguaggi verbali e non purché adeguati alla situazione e agli interlocutori.



  1. COMPETENZA PROCEDURALE


Indicatori : eseguire, progettare

Descrittori :

  • raccogliere, ordinare, consultare in modo adeguato fonti di informazione, testi , articoli,materiale fotografico, video etc.

  • effettuare compiutamente l’analisi dei testi scientifici, informativi, cogliendone i nessi fondanti e la struttura argomentativa ;

  • saper leggere ed utilizzare mappe concettuali, schemi, tabelle, schemi di ricerca, diagrammi, grafici…

  • acquisire la capacità di lavoro autonomo, porsi, quindi, obiettivi ben definiti, adottando strumenti e rinvenendo soluzioni adeguate;

  • essere in grado di cooperare allo svolgimento di una ricerca rispettando una corretta impostazione metodologica.


  1. COMPETENZA CRITICA E CREATIVA




  • Leggere gli eventi, situazioni, ricerche, saggi, prodotti filmici, inchieste, individuandone i punti di forza,, di debolezza

  • esercitare la riflessione critica sulle diverse problematiche affrontate, sulle loro condizioni di possibilità e sul loro senso, giungendo per questa via ad una visione non dogmatica dei contenuti.

  • saper dare apporti coerenti ed originali nell’affrontare temi e questioni.


PRIMO ANNO



1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   12


©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale