Lo strumento principale con cui l’ufficio stampa comunica con IL mondo dei media



Scaricare 445 b.
24.11.2017
Dimensione del file445 b.



Lo strumento principale con cui l’ufficio stampa comunica con il mondo dei media

  • Lo strumento principale con cui l’ufficio stampa comunica con il mondo dei media

  • Testo sintetico che riporta “notizie”

  • Documento breve ma complesso da scrivere

  • Scrittura giornalistica: titolo con notizia, messaggio principale in testa, poi una serie di informazioni che affrontano i diversi aspetti della questione



  • Perché la maggior parte dei comunicati finisce nel cestino:

  • Non contengono una vera notizia

  • Sono scritti male

  • L’invio è “nel mucchio”



I comunicati stampa devono sempre contenere una notizia

  • I comunicati stampa devono sempre contenere una notizia

  • (… qual è la notizia?)

  • L’attacco: la notizia deve stare sempre in testa al comunicato (senza premesse o introduzioni)

  • Oltre la quarta riga il giornalista non legge



Mettere a fuoco su chi legge e non su chi scrive

  • Mettere a fuoco su chi legge e non su chi scrive

  • Togliere (momentaneamente) la casacca dell’azienda e indossare i panni del giornalista

  • Cercare la punta che punga: i dati di una ricerca, i risultati di un’indagine, la conclusione di un documento, la battuta più efficace di un commento, le conseguenze di una decisione

  • Cominciare dalla punta…senza spuntarla











Selezione e gerarchia delle notizie e delle informazioni:

  • Selezione e gerarchia delle notizie e delle informazioni:

    • Le più importanti (= notiziabili)
    • Le più “positive” (= funzionali)
    • Le altre a seguire, ma non tutte
    • Le “negative” in mezzo al sandwich


Ciò che segue non può mai essere più importante di ciò che precede

  • Ciò che segue non può mai essere più importante di ciò che precede

  • evitare di dare troppo spazio a elementi marginali

  • non “saltare” da un punto a un altro in maniera discontinua (coerenza)



Maiuscolo e grassetto, centrato o giustificato, carattere 14

  • Maiuscolo e grassetto, centrato o giustificato, carattere 14

  • Breve, forte, incisivo, calibrato sulla notizia

  • Occhiello introduttivo (una riga)

  • Sommario esplicativo (una riga o più lungo, modello take d’agenzia)

  • Preceduto da “COMUNICATO STAMPA”



Modello agenzia: contesto, soggetto, notizia

  • Modello agenzia: contesto, soggetto, notizia

  • GIAPPONE: ESPLOSIONE ALL’ESTERNO BASE USA VICINO TOKYO

  • CONTI PUBBLICI: BANKITALIA, DEBITO RECORD A NOVEMBRE

  • DICO: MASTELLA, LA FIDUCIA SAREBBE VIOLENZA AL PARLAMENTO

  • CLIMA: LEGAMBIENTE, SCONTI FISCALI A CHI RISPARMIA ENERGIA



Modello slogan (Il Manifesto), evocativo:

  • Modello slogan (Il Manifesto), evocativo:

  • OBAMA DREAM

  • PACS INDIETRO

  • CICCIOBELLICO

  • M’ILLUMINO DI MENO



Nome e logo dell’associazione, ente, azienda

  • Nome e logo dell’associazione, ente, azienda

  • Indirizzo della sede principale (telefono e fax)

  • Sito web e indirizzo e-mail

  • Luogo, data, orario di emissione

  • Nome, cognome e recapiti dell’addetto/ufficio stampa: “Testo diffuso da”, “Per informazioni rivolgersi a



Forma grafica semplice e lineare

  • Forma grafica semplice e lineare

  • No grafici, immagini, cornici nel testo

  • Obiettivo: facilitare la lettura



Non più lungo di una pagina (A4)

  • Non più lungo di una pagina (A4)

  • Carattere bastoni (Arial)

  • Corpo 11 o 12

  • Sviluppo a moduli di senso compiuto

  • Paragrafi di massimo 5 righe

  • Frasi di massimo 3 righe



La sintassi usata da giornali e agenzie (lineare all’americana): soggetto, verbo, complemento oggetto, di tempo, e altri complementi

  • La sintassi usata da giornali e agenzie (lineare all’americana): soggetto, verbo, complemento oggetto, di tempo, e altri complementi



Mai la prima persona

  • Mai la prima persona

  • Commenti attribuiti sempre a “terzi”

  • Le cose più importanti vanno messe all’inizio e alla fine di una frase e di un periodo

  • Periodi brevi di pura informazione

  • Linguaggio semplice, chiaro e preciso (nemici: vaghezza e retorica)



No linguaggio promozionale: il comunicato stampa non è un messaggio pubblicitario

  • No linguaggio promozionale: il comunicato stampa non è un messaggio pubblicitario

  • No superlativi e aggettivi auto-celebrativi

  • Aggettivi con parsimonia (mai “innovativo”, “avanzato”, “all’avanguardia”)

  • Usare le parentesi il meno possibile

  • Evitare gerghi e tecnicismi



“Legge della vicinanza": soggetto, verbo e complemento oggetto. Il nome e il suo aggettivo. La preposizione e il suo oggetto

  • “Legge della vicinanza": soggetto, verbo e complemento oggetto. Il nome e il suo aggettivo. La preposizione e il suo oggetto

  • Evitare i lunghi incisi

  • Evitare le relative a grappolo

  • Evitare i gerundi, specie in apertura



Se avete molte informazioni da dare, non pretendere di metterle in un solo periodo (o paragrafo)

  • Se avete molte informazioni da dare, non pretendere di metterle in un solo periodo (o paragrafo)

  • Preferire il concreto all’astratto



E’ assai probabile che il problema della comunicazione tra lo Stato (inteso sia come apparato centrale che come complessa rete di nuclei periferici) e i cittadini, possa essere risolto nel giro di pochi anni …

  • E’ assai probabile che il problema della comunicazione tra lo Stato (inteso sia come apparato centrale che come complessa rete di nuclei periferici) e i cittadini, possa essere risolto nel giro di pochi anni …



Entro il 1999 tutti gli uffici centrali e periferici della Pubblica Amministrazione italiana potranno dialogare tra loro e dare un servizio rapido ed efficiente ai cittadini

  • Entro il 1999 tutti gli uffici centrali e periferici della Pubblica Amministrazione italiana potranno dialogare tra loro e dare un servizio rapido ed efficiente ai cittadini



L’abuso logora l’impatto

  • L’abuso logora l’impatto

  • Invio simultaneo e mirato (e-mail, fax)

  • Sempre di mattina (entro le 12.00)



La telefonata di accompagnamento fatta al giornalista per avvisarlo dell’invio di un comunicato (messa in allerta) o accertarsi che lo abbia ricevuto e possibilmente visto (verifica dell’interesse suscitato)

  • La telefonata di accompagnamento fatta al giornalista per avvisarlo dell’invio di un comunicato (messa in allerta) o accertarsi che lo abbia ricevuto e possibilmente visto (verifica dell’interesse suscitato)

  • Una seccatura tremenda

  • Usare con estrema parsimonia e cautela



Mettere direttamente il comunicato nel testo della mail (il giornalista non è costretto ad aprire l’allegato)

  • Mettere direttamente il comunicato nel testo della mail (il giornalista non è costretto ad aprire l’allegato)

  • Adottare una soluzione grafica lineare e pulita (non tutti leggono in Html)

  • Allegare il comunicato anche in word



Vietato l’invio di posta pesante (max 500 kb)

  • Vietato l’invio di posta pesante (max 500 kb)

  • Tutti gli indirizzi nascosti in “CCN”

  • Inviare da un account istituzionale (sempre lo stesso)

  • Copiare il titolo del comunicato nello spazio “oggetto”





Figlie di un dio minore…

  • Figlie di un dio minore…

  • Rispetto al rilievo del contenuto

  • Rispetto alle aspettative

  • più informazioni che notizie…



Comunicazioni brevi di carattere più ufficiale

  • Comunicazioni brevi di carattere più ufficiale

  • Informazione

  • Commento o precisazione rispetto ai fatti

  • Stile piano e didascalico (meno giornalistico)

  • “In merito a … l’azienda precisa che…”







©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale